#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 27 August 2012

Primo derby, prima sconfitta in casa.

A fine gare Samedov e compagni si lamentano giustamente per l'arbitraggio scandaloso di Sergey Lapochkin

Finalmente l'attesa è finita, Lokomotiv Stadium, 12.380 spettatori, primo derby stagionale. 
Bilic che opta per un 4 4 2 con Kresic in porta, linea difensiva composta, partendo da destra, Shishkin, Corluka, Burlak e Yeshchenko. A centrocampo fiducia ai soliti, Samedov, Glushakov, Ozdoev e Maicon non si toccano. In attacco parte titolare anche Caicedo che andrà a fare coppia con Pavlyuchenko.
Il neo allenatore dei Poliziotti Petrescu opta invece per un 4 2 3 1, con Shunin come estremo difensore, Chicherin e Granat come terzini, mentre Schildenfeld e Fernandez al centro, davanti a loro la coppia Yusupov e Noboa, mentre a sostegno di Kokorin in fase offensiva ci saranno nell'ordine, Lomic, Semshov e Dzsudzsak. 

Primo tempo che lo iniziamo meglio noi, con Maicon che al settimo minuto, ben servito da Samedov su calcio di punizione, sbaglia clamorosamente una ghiotta occasione di testa. Dinamo che attende e che si appresta a colpire in contropiede. Cosa che accadrà al 12' quando Dzsudzsak intercetta un pessimo passaggio del pessimo Burlak, serve Kokorin, sul quale Corluka può fare davvero ben poco, che contro Kresic non sbaglia. 0 a 1 ospiti. Tuttavia passano soltanto dieci munti e Krasno-Zelonye che trovano subito il gol del pareggio. Altro calcio di punizione di Samedov che serve perfettamente ancora Maicon il quale anticipa tutti, compreso Shunin, siglando la rete della parità. Prima della fine del primo tempo, Lokomotiv che rischia di andare anche in vantaggio. Ozdoev serve Yeshchenko che a sua volta serve Samedov, il quale di sinistro prova un conclusione, ben parata dal portiere avversario. Non è finita qui però, in questa prima frazione di gioco, l'arbitro Lapochkin si lascia andare, nell'arco di una decina di minuti tira fuori cartellini gialli a manetta, ingiustificabile. Bersagli sono GlushakovPavlyuchenkoShishkin e Yeshchenko, tutte inspiegabili e che hanno, in parte, cambiato la gara. 
Nei secondi quarantacinque minuti l'allenatore croato prova a mischiare un po' le carte. Fuori uno spento Pavlyuchenko dentro N'Doye, per gli ospiti, invece,  fuori Lomic per Nekhaichik.  Ferrovieri che ci provano subito al 48' con Ozdoev su calcio d'angolo. Dinamiki che resistono ed al 59' colpiscono un' altra volta dopo un nostro errore di impostazione, non è stato neanche fischiato un fallo su Samedov. Dzsudzsak bene servito da Semshov fa partire un tiro di sinistro che batte un colpevolismo Kresic sul suo palo. Lokomotiv che ha la forza di rispondere e stavolta c'è voluto ancora meno tempo per recuperare. Passano sei minuti e sull'ennesimo cross dell'ex della gara Samedov, N'Doye salta anticipando tutti, segnando la sua prima rete con la nostra maglia e portando il parziale sul 2 a 2. Purtroppo ci manca la concentrazione e solo tre minuti più tardi Dinamo che si riporta in vantaggio con un colpo di testa NoboaLokomotiv che nella parte finale del match tenta anche l'assedio. Al 84' ci riprova il senegalese N'Doye che di testa su corner manda appena alto sopra la traversa. Nel recupero, infine, sull'ennesima punizione Caicedo stacca, batte Shunin, ma sul secondo palo Granat salva sulla riga, sulla respinta ci prova Yeshchenko da fuori ma la palla esce. Gara che si concluderà così, con gli ospiti bravi a sfruttare tutti i nostri errori e le nostre lacune difensive. Noi che, probabilmente, abbiamo meritato qualcosina di più, abbiamo mostrato un gioco davvero scadente, affidandoci ai singoli ed ai calci da fermo. Se contro lo Spartak, prossima sfida, non miglioriamo la situazione, la vedo nera. 

Sentiamo anche cosa ha detto Slaven Bilic ai giornalisti. "Per l'avversario è stato troppo facile creare pericoli alla nostra porta. Quello che abbiamo mostrato in difesa non è quello su cui stiamo lavorando in allenamento. In attacco stiamo giocando un po 'meglio, per ben due volte siamo riusciti a recuperare." Come mai hai deciso di cambiare Pavlyuchenko alla fine del tempo? "Volevamo movimentare la fase offensiva. Nei primi quarantacinque minuti abbiamo fatto poco e così ho deciso ti togliere un attaccante. N'Doye è uno dei nostri punti di forza, ha giocato come gli ho detto." Hai chiesto maggior concentrazione alla squadra? "Per tutta la settimana abbiamo lavorato sulla testa, una delle componenti più importanti nella partita. Il carattere è una parte fondamentale nella mia filosofia di allenatore. Voglio che i giocatori combattano l'uno per l'altro. L'inizio della Dinamo non significava nulla, sapevamo che loro si sarebbero battuti per la vittoria. Inoltre, ho chiesto ai giocatori di pressare gli avversari nella loro porta sin dai  primi 15 minuti  per avere un vantaggio psicologico. Fin dal primo minuto abbiamo attaccato, ma però abbiamo sbagliato troppo e la fiducia in se stessi è poi svanita."

Sui singoli. Kresic troppo impacciato. Sugli ultimi due gol poteva fare decisamente di più, prova a dir poco insufficiente. Tra Yeshchenko e Shishkin meglio il secondo, più costante nell'arco della gara. Il primo troppo impacciato in fase difensiva e assente in quella offensiva. Burlak orrido, inguardabile, 4. Corluka meglio, ma sembra di una brutta prestazione si tratta, esce infortunato ed al suo posto entra un Durica che si comporta peggio, il terzo gol ospite è colpa sua. A centrocampo Glushakov è un' ombra e Ozdoev non sembra il solito. Maicon e Samedov i migliori in campo. Sono gli unici che corrono  e che creano problemi alla Dinamo, due tra gli esterni più forti del campionato. Pavlyuchenko per me non è nemmeno sceso in campo, idem Caicedo, non l'ho mai visto. Obinna entra a fa niente, mentre N'Doye è da testare ulteriormente. Due gare, un gol e un rigore procurato per il senegalese, meglio di così dubito che si possa fare, promosso a pieni voti e da riproporre assolutamente. Bilic, infine, bocciato.Il gioco tanto richiesto non si è visto, ma perlomeno io, lo capisco. Passare da Srna Shishkin, da Modric Ozdoev, da Rakitic Ozdoev, da un costante Mandzukic a uno spento Caicedo, poi se Corluka non gioca bene, la frittata è fatta. Questa gli è andata male, ma io aspetto a giudicarlo definitivamente, gli do fiducia. 

L'espulsione esagerata di Mustafin. Alle spalle dell'arbitro Podberyozkin autore di una bella prestazione

Anche i molodezhnoye che perdono 2 a 1. A segno l'ex di turno Gatagov su rigore (dopo il gol esulta) e Ilyn dopo un erroraccio di Filtsov. Inutile la rete del solito Hartiyadi per accorciare le distanze. Ho visto la gara e devo dire che abbiamo giocato meglio. Ci hanno espulso un giocatore ingiustamente per doppia ammonizione, ma abbiamo dimostrato lo stesso la nostra superiorità, sprecando un buon numero di occasioni. Anche qui c'è la mano dell'arbitro, probabilmente qualcuno in Federazione non vede di buon occhio il club delle Ferrovie russe. 
Podberyozkin, Mullin e il già citato Hartiyadi di un altro pianeta. Male Filtsov. Gli vorrei vedere tutti e tre in prima squadra, soprattutto l'ultimo.

No comments:

Post a comment