#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 11 November 2012

A testa alta contro l'Anzhi.

Dame N'Doye al suo quarto sigillo stagionale

Per la prima volta dopo il lungo infortunio torna Guilherme  con Kresic che dopo le recenti brutte prestazioni non si accomoda neanche in panchina, li infatti c'è il giovane Filtsov. Slaven Bilic che sorprende un po' tutti e sfruttando la squalifica di Tarasov gioca con due attaccanti, cioè Caicedo e N'Doye. Le sorprese, tuttavia, non finiscono qui. In panchina si rivede Sychev, mentre viene bocciato Belyaev, al suo posto il baby Lystsov. La coppia d'attacco sembra essere subito molto affiatata con l'ecuadoregno che dopo una bella azione personale serve il senegalese che in mezzo all'area da buona posizione spara alto. Lokomotiv che è padrona del campo e che crea occasioni su occasioni. Stavolta è il turno di Samedov che mette un bel cross in area di rigore, dove N'Doye è il più abile di tutti a saltare ma Gabulov si impegna e manda in angolo. Sul corner successivo battuto sempre dall'ex Dinamo Mosca è Vedran Corluka ad anticipare tutti ma a gol già fatto Carcela-Gonzalez salva sulla linea. Per non farci mancare niente da li a poco Yeshchenko tenta l'eurogol con un tiro al volo da fuori area, ma il portiere dago è attento. Primo tempo che si conclude con l'Anzhi in attacco che crea su calcio di punizione l'unica occasione da gol da segnalare con Tagirbekov che si rende pericoloso colpendo il palo con un preciso colpo di testa. Prima quarantacinque minuti che si concludono con un dominio rossoverde e ospiti che  sono costretti a subire il gioco avversario. Nella ripresa Bilic toglie l'infortunato Samedov, al suo posto il nigeriano Victor Obinna. Seconda frazione di gioco che riprende la trama del primo tempo. Krasno-Zelonye che sono sempre i più pericolosi. Protagonista il solito N'Doye che si fa parare ancora dopo essere stato servito da un bella combinazione tra Shishkin e CaicedoEd è proprio l'ecuadoregno che al 64' si rende protagonista di una belle progressione in mezzo all'area che però non porta gli effetti voluti. Al 67 tocca a Glushakov, il suo potente tiro da fuori area viene murato da Tagirbekov, il quale salva la sua squadra. Ospiti, ribadiamolo, totalmente sottomessi al furia rossoverde. Da li a poco è ancora il senegalese a rendersi pericoloso, dopo essersi liberato nell'area piccolo lascia partire una violenta conclusione che non entra soltanto grazie alla fortuna avversaria, infatti la palla prima rimbalza sul sedere di Gabulov e poi sul palo.  Al 72' arriva però la beffa dopo aver sbagliato troppo, Carcela-Gonzalez lascia partire un innocuo tiro dal limite dell' area, che però rimbalza sul pessimo terreno del Lokomotiv Stadium prendendo un traiettoria strana che sorprende Guilherme. Loko 0 Assediati 1. Padroni di casa che reagiscono subito volendo evitare una sconfitta che sarebbe stata amarissima oltre che immeritata. Ci prova capitan Glushakov con un tiro da fuori che però esce solo di pochi centimetri. All' 81' Bilic prova anche la carta Roman Pavlyuchenko al posto di un gran Grigorjev. Ed è proprio il possente centravanti ex Spartak Mosca e Tottenham a servire quattro minuti dopo l'assist dell'1 a 1 a N'Doye. Pavlik prova una conclusione che sarebbe uscita ma l'attaccante senegalese si trova sulla traiettoria, mette volutamente il piede e prende in controtempo Gabulov che non riesce ad evitare che la palla entri. Non passa neanche un minuto dalla rete del pareggio che sempre il bomber ex Copenaghen si trova davanti a Gabulov, sbagliando però clamorosamente. Negli ultimi dieci minuti Lokomotiv che prova in tutti i modi ad agguantare una vittoria, che sarebbe meritatissima, con Caicedo ma ospiti che resistono guadagnano 1 punto importante, per noi due punti persi. Al seguente link potete trovare i gol dell'incontro.

Lokomotiv Mosca - Anzhi Makhachkala 1-1

72' Carcela-Gonzalez, 84' N'Doye
Lokomotiv : Guilherme, Burlak, Corluka, Shishkin, Yeshchenko, Grigorjev (Pavlyuchenko, 80), Glushakov, Samedov (Obinna 46), Tigorev, Caicedo, N'Doye. 
Anzhi: Gabulov, Samba, Tagirbekov, Logashov, Boussufa, Agalarov, Jucilei, Carcela-Gonzalez, Zhirkov, Eto'o, Traore (Lakhiyalov, 60).
Arbitro: Alexey Nikolaev (Mosca). Lokomotiv Stadium, Mosca. 11.657 spettatori.


Tigorev vs Eto'o. The winner is...Jan Tigorev, il migliore dei suoi

Prestazione più o meno sufficiente di tutti. Guilherme deve trovare ancora la forma, Burlak fortunatamente non ha sbavato. Il solito ottimo Corluka,  un po' sotto i suoi standard Shishkin, mentre Yeshchenko continua il suo ottimo momento, infatti è stato anche nominato miglior giocatore del mese di ottobre dai tifosi della Loko. Glushakov ha assicurato grande sostanza in mezzo al campo insieme a Tigorev a mio parere è stato il migliore in campo. Benissimo Grigorjev che si è disimpegnato egregiamente sulla fascia,  un po' deludente Samedov che è uscito a fine primo tempo. Benino Obinna che "fa il suo". Ottimo l'attacco che dopo tanto tempo convince, N'Doye e Caicedo si trovano a meraviglia creando continuamente problemi alla difesa avversaria. Bravo Bilic dal punto di vista caratteriale avendo dato una scossa alla squadra e allo spogliatoi, meno da quello tattico insistendo nell'utilizzare Obinna come attaccante, spostando addirittura Caicedo sulla fascia per farlo giocare in quel ruolo. Inspiegabile. Azzeccati i cambi che però per me dovevano essere fatti primi. Tanto bel gioco, che sia l'inizio di qualcosa di importante  Vedremo. Ci vediamo settimana prossima, Lunedì 19 Novembre ore 14.45 nella gara tosta contro il Krylya Sovetov a Samara. 



Tigorev e Burlak affranti per una vittoria che poteva e doveva arrivare

Questo è Bilic a fine gara: "Ancora una volta avremo meritato di vincere, abbiamo giocato molto meglio dei nostri avversari. Con tutto il rispetto per l'Anzhi ma nel secondo tempo c'è stata una sola squadra in campo. Questa è la vera Lokomotiv. Abbiamo creato un sacco di pericoli alla porta difesa da Gabulov, ma non gli abbiamo sfruttati. Sono soddisfatto del risultato, tutta la squadra lo voleva, così come contro il CSKA e l'Amkar. Sono orgoglioso della mia squadra, sono convinto che siamo sulla strada giusta, stiamo mostrando carattere. Quindi non dobbiamo preoccuparci per il risultato, dobbiamo soltanto interrompere i recenti sfortunati episodi. Per quanto riguarda il primo gol,è colpa del  prato, non possiamo farci niente. Non è facile rimanere forti e concentrati dopo aver subito una rete cosìHo visto che i miei giocatori ci tenevano, io credo in loro.Dopo aver fatto il gol del pareggio siamo anche andati molto vicini al secondo, dovevamo vincere. Sono certo che la vittoria stia arrivando. Siamo molta vicini ad essa, ma la cosa più importante è che abbiamo trovato carattere e volontà. Andremo avanti con o senza la fortuna, noi non l'aspettiamo, i risultati arriveranno solo attraverso il nostro lavoro. Spesso guardo tutte le partite del campionato e non vedo nessuna squadra creare così tante occasioni come noi. Il nostro tempo arriverà."



Capitan Hartiyadi e Miroslav Lobantsev due dei migliori prodotti del vivaio

Vincono e convincono anche i Molodezhnoye che battono i coetanei dell'Anzhi per 2 a 0. Decisive le reti del solito Hartiyadi e di Kamil Mullin, attaccante dai grandi movimenti. Partita totalmente dominata dagli uomini di mister Polstjanov che ha messo in mostra un altro talento. Parlo del terzino sinistro Mustafin. Bel piede, grande fisico e buona corsa che ne fanno uno degli elementi maggiormente da tenere d'occhio. Io che lo sto osservando da varie partite vi dico che se continua così merita la chiamata di Bilic e che è sicuramente potrà contendere il posto a Ziegler che fin'ora mi ha un po' deluso se devo essere onesto. Continuiamo quindi così, con questa intensità e questo gioco. Per vedere i gol e le azioni salienti potete vedere questo video preso dal sito ufficiale.

Lokomotiv: Lobantsev, Mustafin (Chalov, 85), Tsveyba  Yarkovoy (Baryshnikov, 90), Seraskhov, Zakuskin, Salamat (Zhizhin, 88 ) Lomakin (Miranchuk An, 72), Hartiyadi, Turik (Miranchuk Al, 67), Mullin (Kurzenev, 80).

No comments:

Post a comment