#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 24 November 2013

17a giornata: Lokomotiv - Dinamo 1-0.

Aggancio allo Zenit. Una Lokomotiv cinica e compatta batte la Dinamo, imprecisa ma lo stesso pericolosa. Decisivi un mastodontico Diarra e N'Doye, sempre più dentro gli schemi di Kuchuk e autore del suo decimo centro stagionale. 


Commento e analisi del match.
Senza Tarasov squalificato, il tecnico bielorusso sceglie Mykhalyk, che va a far coppia con Diarra. Per il resto niente sorprese. La partita nella prima frazione di gioco è caratterizzata da ritmi molto blandi, con le squadre che preferiscono non farsi male. Per i padroni di casa l'unica vera occasione concreta è sui piedi di Boussoufa, ma la sua punizione dal limite dell'area non impensierisce minimamente Gabulov. La Dinamo ci prova specialmente da palle inattive, ma in qualche modo Abaev riesce sempre ad evitare problemi. Decisamente più interessante la ripresa, che si apre subito con un'ottima chance per N'Doye che, ben servito da Boussoufa il quale recupera un retropassaggio balordo di Lomic, di destro manda alto sopra la traversa. Passano cinque minuti e i 'Ferrovieri' passano. Un imperioso Diarra intercetta un passaggio di Noboa e manda N'Doye a rete; il senegalese supera Granat con un bel tunnel e batte un incolpevole Gabulov con un tiro potente e preciso. Rinfrancata dal vantaggio, la situazione migliore quando esce un pessimo Mykhalyk per infortunio ed entra Ozdoev. Con Magomed il possesso è meglio gestito e il gioco ne risente. Per quanto gli ospiti ci provino, in porta Abaev è insuperabile e così il punteggio non cambia. Anzi, i rossoverdi premono e prima Boussoufa davanti a Gabulov sbaglia maldestramente e poi N'Doye, dopo un'azione fantastica, prende palo. Nel finale agli uomini di Kuchuk baste gestire il vantaggio, con la Dinamo che subisce insofferente. Tre punti pesantissimi che permettono alla Lokomotiv di agganciare lo Zenit, battuto al Petrovsky dal Rostov, al primo posto in classifica a quota 36 punti. Vpered Loko!

Queste le parole di Kuchuk: La Lokomotiv ha alternato buone partite ad amare prestazioni. Dopo la sconfitta di Tomsk, oggi ha vinto il derby. "Hai mai visto una squadra di RPL non commettere errori? Ora vorrei parlare del match di oggi, se andiamo indietro, a Tomsk c'erano condizioni molto difficili. Il campo non era nemmeno curato. Hanno segnato subito, poi c'è stata anche l'espulsione, insomma non ne voglio parlare. Nemmeno oggi è stato semplice. Dopo la pausa per le nazionali abbiamo avuto dei problemi. Giocatori come Diarra, Tigorev e Corluka si sono allenati solo ieri. Così assurdo che era necessario preparare al meglio gli allenamenti.Si è sentita la mancanza di Tarasov? "In ogni partita in campo può essere assente qualsiasi giocatori. Oggi al posto di Tarasov c'è stato Mykhalyk prima e poi Ozdoev, che ha giocato molto bene. Alcuni credono che la squadra è composta da soli 11 elementi, ma non è così, ci sono anche tutti gli altri. In questo caso è importante farlo capire al resto della squadra. Devo dire che oggi abbiamo giocato molto bene.Dan Petrescu, tecnico della Dinamo, ha detto che hanno giocato meglio nei primi 65 minuti. Cosa ne pensi? "Ogni allenatore vede la partita a modo suo. Apprezzo la gara per le sue occasioni e per il numero di gol. Si può difendere, come creare chance. Dan ha il suo parere, io il mio.

Lokomotiv Mosca - Dinamo Mosca 1-0 
65' N'Doye.
Lokomotiv: Abaev, Shishkin, Corluka, Durica, Yanbaev, Mykhalyk (Ozdoev 64), Diarra, Samedov (Grigorjev, 79), Boussoufa, Maicon N'Doye (Pavlyuchenko, 87).
Dinamo: Gabulov, Douglas, Granat, Wilkshire, Lomić (Zhirkov, 68), Dzsudzsak, Yusupov (Smolov 68), Noboa, Denisov, Ionov (Voronin, 78), Kuranyi.
Ammonizioni: 20' Boussoufa, 23' Maicon, 33' Wilkshire, 36' Corluka, 69' Granat.
Arbitro: Alex Eskov (Mosca). 24 novembre. Lokomotiv Stadium, Mosca. 14.190 spettatori.

Pagelle.

Abaev 6.5 | Sulle uscite, è evidente, ha dei problemi. Tuttavia, questa vittoria è anche sua. Fa degli interventi decisivi e praticamente non concede niente. 
Shishkin 6.5 | Se Ionov, nazionale russo con Capello, poteva essere un problema, bisogna ricredersi. Roman lo tiene a bada e si conferma terzino destro da Sbornaya. Don Fabio, gli dai una chance o no?
Durica | Disattento in un paio di circostanze nella prima frazione di gioco, si riscatta nella ripresa dove mette un muro davanti ad Abaev
Corluka | Gara appena sufficiente per Vedran, che soffre un po' Kuranyi, ma che in generale cura bene. 

Yanbaev 6.5 | Come Shishkin convince e marca Dzsudzsak senza patemi.
Lassana Diarra 8.5| Il migliore in assoluto. Direi che è anche inutile provare a descrivere la sua prestazione. Un campione nel vero senso della parola.

Mykhalyk | Scandaloso. Perde un sacco di palloni e rallenta terribilmente la manovra rossoverde. Inspiegabilmente è davanti a giocatori come Tigorev, Ozdoev e pure Zapater, se vogliamo, nelle gerarchie. Da vendere. 
Maicon 6.5 | Pungente sulla fascia sinistra, a volte però si perde nei suoi dribbling. Nel complesso, insidia bene Wilkshire e copre bene. Promosso. 
Samedov 6| Un po' stanco dopo la Nazionale, prima di essere sostituito si rende protagonista di un paio di bei numeri. Lomic, in progressione, lo soffre terribilmente.  
Boussoufa 6| Parte bene, ma poi cala e si limita a compiti difensivi come il resto della squadra. Nella ripresa si sveglia e rischia anche di fare il gol del raddoppio. Inutile ripetere, però, che da un giocatore del suo calibro ci si aspetta decisamente di più. 
N'Doye 8| Sottovalutato. Pochi realmente considerano il senegalese un signor attaccante, e infatti, si sbagliano. Al pari dei vari Movsisyan, Dzyuba e Kokorin, è un centravanti sulla carta devastante. Con la Dinamo trascina il resto della squadra nei secondi quarantacinque minuti e sigla la rete del successo. Fondamentale. 

Ozdoev 7 | In una mezz'oretta scarsa fa alla grande meglio di Mykhalyk. Gestisce tutti i palloni che gli capitano sui piedi da giocatore di grande talento e permette un gioco più razionale e meno fatto di lanci lunghi. Conferma. 
Grigorjev s.v. | Entra nel finale e non fa in tempo ad essere decisivo. 
Pavlyuchenko s.v. Entra nel finale e non fa in tempo ad essere decisivo. 
Kuchuk 6.5| Errore grave quello di inserire Mykhalyk, il quale probabilmente ha subito uno strappo. Per il resto buono l'atteggiamento, anche se il gioco non è stato eccezionale e esaltante. 

Statistiche e curiosità.
Per N'Doye questi sono la gara numero 40 e il gol numero 20 in RPL. In pratica ha la media di una rete ogni due match.

La Molodezhnoye.
Successo anche per la Molodezhnoye. Alla Dinamo non basta l'aggregazione di Panyukov, autore di una doppietta, dalla prima squadra. A prendersi completamente la scena ci pensa Arshak Koryan (secondo miglior marcatore del campionato con 10 gol dopo Bazelyuk del CSKA con 14), che segna anche lui due gol e trascina la truppa di Klyuev. A fissare, poi, il punteggio sul definitivo 4-2 ci pensano capitan Lystsov e Lomakin, al nono centro stagionale. Loko quarta, a meno undici dal CSKA capolista. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment