#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 22 October 2012

0 a 0 sul Don.

Yeshchenko vs Cesnauskis, duello molto combattuto sulla fascia destra

Rostov contro Lokomotiv, gara che preannunciava scintille e che così è stato. Partita molto combattuta con i Selmashi che hanno badato a difendere per poi ripartite, Ferrovieri che hanno dominato e che a causa di un grande Pletikosa non hanno segnato il meritato gol. Finisce così, 0 a 0 l'ultimo match di questa giornate di RPL.


Soltanto sei mesi fa la Lokomotiv era un delle più grandi speranze del calcio russo, con la rosa di José Couceiro formata quasi interamente da giocatori russi, proponibili ai Campionati Europei. In difesa c'erano Taras Burlak e Maxim Belyaev, dove nei quali molti videro la coppia di difensori centrali per il prossimo decennio, al centro, invece, Denis Glushakov, considerato uno dei migliori centrocampisti russi in circolazione. Inoltre l'allenatore portoghese poteva contare anche su ottimi giovani come Grigorjev, Ozdoev e Ignatjev. Purtroppo il fine stagione è stato un autentico disastro con Couceiro che viene sostituito da Slaven Bilic, il quale punta tutto su diversi stranieri. Fuori i "pargoli" Burlak e Belyaev, dentro Corluka e Durica. Magomed Ozdoev che si era guadagnato anche la pre-convocazione a EURO 12, va in tribuna con Tigorev a fare il titolare. Pochi rimangono: Glushakov, Yeshchenko e Shishkin. Grigorjev si deve giocare il posto con Maicon sulla fascia sinistra, mentre Pavlik perde anche a causa di prestazioni molto deludenti il posto a favore di N'Doye. Quasi fuori rosa Zapater, viene mandato in tribuna anche Felipe Caicedo protagonista della scorsa stagione, ma che che il tecnico croato non vede. Nel Rostov vecchie conoscenze dei Krasno-Zelonye, parliamo del 23enne Vitali Dyakov,proveniente da uno dei migliori settori giovanili di Russia, del rumeno Kocsis e del russo Getigezhev che hanno militato varie stagione a Cherkizovo. Con loro, infine, anche Dmitry Poloz, passato nella scorsa stagione sul Don dopo aver fatto sfracelli con la Primavera da noi.  Ci sarebbe anche Andrey Ivanov, ancora di nostra proprietà ed in prestito sul Mar Nero, ma" il Conte" Bozovic ha deciso di non convocarlo.


Passiamo alla gara. Match nervoso, con gli ospiti che dominano e che i padroni di casa che si difendono. All'inizio, tuttavia, parte meglio il Rostov, obbligato a fare punti per la salvezza, tentandoci con Sinama Pongolle prima e con Cesnauskis poi. Loko che dal canto suo ci prova un po' con tutti, sia con i centrocampisti Glushakov, Maicon e Tarasov in primis anche dalla distanza, che con gli attaccanti, N'Doye fa quel che può la da solo. Primo tempo, però, con veramente poche occasioni, con le due formazione che vanno a riposo sullo 0 a 0. All'inizio del secondo tempo squadre che giocano abbastanza vivacemente, ma al contempo in modo disordinato, con l'attacco rosso-verde che sembra quello più pericoloso. Ospiti che guadagnano nel giro di pochi minuti diverse punizioni dal limite, ma tutti i tiratori, da Durica a Pavlyuchenko (entrato al 72' al posto di Torbinskiy, che a sua volta era entrato al posto di Obinna ed uscito per infortunio) passando per Ziegler colpiscono sempre la barriera. Rostov che si affida alle individualità e ai contropiedi, creando ben pochi problemi alla porta difesa da Kresic, fresco di convocazione nazionale. Nel finale, Selmashi che ci provano con una ripartenza ma Holenda fallisce, mentre N'Doye ben servito dal suo compagni di reparto ex Tottenham e Spartak, sbaglia davanti a Pletikosa. Fino all'ultimo minuto Lokomotiv che assedia ma gol vittoria che non arriva. Ferrovieri che così non segnano per la seconda gara di fila, dopo lo 0 a 1 casalingo contro il Kuban. Al seguente link potete trovare gli highlights della gara.


Ecco le parole di Bilic nella conferenza stampa a fine gara: "La partita è stata molto difficile, voglio congratularmi con la mia squadra per il buon gioco espressoAbbiamo dominato tutto il match, i padroni di casa si sono chiusi e come previsto si sono affidati al contropiede. Il nostro compito difensivo era, però, di non dargli questa possibilità. Siamo riusciti ad assediare il Rostov nella loro porta, creando delle ottime occasioni mal sfruttate, come il tiro di N'Doye a fine garaTuttavia, questo pareggio può essere considerato un buon  punto durante il nostro cammino. Andiamo avanti, anche se, ovviamente, non siamo soddisfatti del risultato di oggi."



Rostov - Lokomotiv 0-0 
Rostov: Stipe Pletikosa, Kornel Salata, Vitaliy Dyakov, Benoit Angbwa , Inal Getigezhev, Alexander Sheshukov, David Bentley (Blatnjak, 83), Alexander Gatskan, Edgaras Cesnauskis (Dmitry Poloz, 72), Jan Holenda, Florent Sinama Pongolle (Razvan Kocsis, 90 +1).
Lokomotiv Mosca: Dario Kresic, Reto Ziegler, Vedran Corluka, Jan Durica, Andrey Yeshchenko, Denis Glushakov, Alexander Samedov, Dmitry Tarasov, Victor Obinna (Dmitri Torbinskiy  65), Dame N'Doye, Maicon (Maxim Grigorjev, 83).
Arbitro: Sergey Kuznetsov, Rostov-on-Don, Olymp-2.

Parliamo dei singoli.
Kresic poco impegnato, mostra sicurezza in tutti i suoi interventi. Guilherme è il titolare, ma qual'ora ci arrivasse un'offerta congrua al valore del brasiliano sappiamo di contare in rosa di un'ottimo sostituto, con Lobantsev e Filtsov pronti a fare da riserva al croato ex PAOK. Ottimi sia Corluka che Durica. La coppia sembra essere affidabile e almeno per ora di errori ne ha commessi pochi. Un mix di esperienza e forza che ben poche squadre hanno. Speriamo di continuare in questa strada, soprattutto lo slovacco. Per Yeshchenko è stata la prima partita sulla fascia destra e che partita! A parer mio il migliore in campo. Sempre preciso nelle chiusure e presente nella fase offensiva dove con Samedov ha rappresentato un' ottima arma a nostra disposizione. Finalmente abbiamo capito che abbiamo in rosa anche la riserve di Shishkin che finalmente da tempo immemore ha riposato. Bene anche Ziegler. Si sentiva la mancanza di un terzino sinistro mancino, con lui questo buco è stato coperto alla grande. E' palese che deve ancora entrare nella miglior condizioni, capendo anche i meccanismi delle squadra, ma su quella fascia sembra un sicurezza, nonostante contro i Selmashi a parte un paio di galoppate abbia fatto ben poco. Rimandato. Strano il caso di Maicon. La scorsa stagione il migliore per distacco, in questa sembra essere peggiorato. Non è più quel Maicon che parte e scarta tutti, dribbling ovvi e anche superficiali. Bisogna migliorare soprattutto su questo, il potenziale c'è. Samedov, male. Torna sui livelli scarsi di inizio stagione e per quanto mi riguardo ho la sensazione che non tenga più di tanto alla maglia, complice anche il fatto delle cessione di qualche anno fa che non ha mandato giù. Finalmente bene capitan Glushakov. Tanto corsa, sempre presente a centrocampo con la giocata giusta. Sembra essere entrato in condizione o è una prestazione bella tra le tante in ombra? Fra qualche match lo sapremo, intanto pare che sia tornato. Tarasov sempre più leader del centrocampo. Il suo fisico si sente, e non poco. Speriamo che gli infortuni siano soltanto un brutto ricordo del passato visto che lui in mezzo al campo deve, dico deve, esserci. Pessimo Obinna. Non mi capacito dei motivi per i quali Bilic manda in tribuna attaccanti veri come Caicedo e Sychev, facendo giocare fuori ruolo il nigeriano che è in palese difficoltà, bah. Cala N'Doye,che dopo belle prestazioni perde lucidità sottoporta e anche forza nella gambe, perdendo vari scontri con i difensori avversari. Probabilmente ha bisogna di tirare un po' il fiato, le alternative ce le abbiamo e dobbiamo usarle. Torbinskiy, senza voto. Entra e si fa male, molto sfortunato. Pavlyuchenko prova a salvare il salvabile, inventando qualcosa ma non ce la fa, è appena rientrato da un infortunio e già dalla prossima gara lo riproporrei. Grigorjev, senza voto. Entra quando tutto è ormai deciso. Bocciato Bilic. Personalmente sbaglia la formazione titolare, Obinna non andava messo. Sbagliati anche i cambi.Sono stati tutti fatti al momento sbagliato, io avrei messo Grigorjev prima e Pavlyuchenko a fine primo tempo. A volte mi sorprende proprio...


Alexander Filtsov, dopo un'ottima scorsa stagione alle spalle di Guilherme, si sta un po'perdendo

Tanto per non farci mancare niente, male anche i Molodezhnoye che perdono per 0 a 1 contro il Rostov. Decisive la rete di Samara al 66' e l'espulsione di Polyakov nel finale. La squadra di mister Volchek si trova così a parimerito con il Kuban Krasnodar a 17 punti a meno 12 dalla Dinamo Mosca, prima a più uno sullo Spartak. 


Lokomotiv Mosca: Filtsov, Mustafin, Belyaev, Tsveyba (Lystsov, 54), Zuykov,  Polyakov, Podberyozkin, Lomakin (Smirnov, 54), Hartiyadi (Kalinsky, 83), Dubchak (Salamatov, 46), Mullin (Yarkovoy, 83).

No comments:

Post a comment