#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 2 December 2013

18a giornata: Kuban' - Lokomotiv 1-3.

Loko vincente a Krasnodar, Loko convincente, Loko capolista. Ben poco da dire sul match contro il Kuban'. Sul Mar Nero non c'è storia, con i 'Ferrovieri' che si rendono protagonisti di una prestazione ai limiti della perfezione. Ora si sogna in grande a Cherkizovo, anche se nessuna ha voglia di dirlo ad alta voce. 


Commento e analisi del match.
Rispetto al match contro la Dinamo, ci sono due cambiamenti in casa Lokomotiv. Il primo è l'uzbeko Vitaly Denisov che prende il posto di Yanbaev, il secondo invece è Tarasov, che ritorna dopo la squalifica sostituendo Mykhalyk. Già due minuti dopo l'inizio dal match, i 'Ferrovieri' sono in avanti, ma la progressione di Diarra si perde nel nulla. Piove e il campo diventa pesante, nonostante ciò gli attacchi rossoverdi sono sempre efficaci e ben gestiti. Al 5' come se non bastasse arriva il gol tipo in casa Lokomotiv. Diarra recupera palla in mezzo al campo; serve N'Doye che passa la palla a Boussoufa, il quale con il contagiri innesca Maicon; il brasiliano davanti a Belenov non sbaglia e porta in vantaggio gli ospiti. Dieci minuti dopo arriva anche il raddoppio. Cross di Samedov a pennello per Corluka che anticipa tutti e metta la palla all'angolino. 2-0 al quarto d'ora. A questo punto il Kuban' tenta una timida reazione, ma la difesa rossoverde tiene alla grande. Anzi al 31' arriva anche il terzo gol del match. Un contropiede gestito magistralmente tra Maicon e Boussoufa, permette al marocchino di insaccare con estrema semplicità dal centro dell'area. Non sazia del parziale, la Loko pressa ancora, ma sia Samedov che N'Doye sprecano due ottime chance. La ripresa si apre con una simulazione palese di Maicon in mezzo all'area, con i padroni di casa che al contempo sono chiamati a riscattarsi dopo dei primi quarantacinque minuti assai deludenti. La squadra di Kuchuk però si difende bene e rallenta appositamente l'intensità del gioco per ridurre al minimo gli attacchi avversari. Il primo assolo dei gialloverdi, infatti, arriva solo al minuto numero 84, ma il tiro di Khubulov viene respinto da Abaev, sia fortunato che reattivo. I 'Cosacchi' però vogliono così tanto la rete della bandiera, che a tempo ormai scaduto la ottengono. Corner di Kaborè per Cissè che manda al bar Durica e batte il portiere ex Volga. Tuttavia non c'è più tempo. La Loko può festeggiare, perchè con questo successo vola al primo posto solitario in classifica dopo il pareggio dello Zenit a Groznyi col Terek. Vpered Loko!

Queste le parole di Kuchuk: "Abbiamo giocato un grande primo tempo. Grazie agli attacchi veloci siamo stati costantemente in proiezione offensiva, senza concedere nulla agli avversari. E' questo quello che ci ha permesso di vincere la partita. Sono arrabbiato solo per la rete subita. Il risultato finale sarebbe potuto essere migliore, ma alla fine va bene così. Un'altra cosa da rimproverare è la condizione del manto di gioco. Nel riscaldamento si sono infortunati Mykhalyk, Tigorev e Obinna. Durante il match, invece, ci sono stati un sacco di scontri a causa del campo scivoloso."

Kuban' Krasnodar - Lokomotiv Mosca 1-3
5' Maicon, 14' Corluka, 31' Boussoufa , 90' Cissè.
Kuban: Belenov, Armas, Fidler (Sosnin 63), Kozlov, Xandao, Kaborè, Zhavnerchik, Ignatjev (Khubulov 74), Popov, Baldè (Cissè, 79).
Lokomotiv:  Abaev, Corluka, Durica, Denisov, Shishkin, Boussoufa, Samedov (Grigorjev, 71), Tarasov, Diarra, Maicon (Caicedo, 81), N'Doye (Pavlyuchenko, 80).
Ammonizioni: 47' Maicon, 57' Tarasov.
 Arbitro: Alexander Egorov (Saransk). 2 dicembre. Kuban' Stadium, Krasnodar.

Pagelle.
Abaev 6.5 | Un paio di interventi convincenti, peccato per la rete di Cissè subita nel finale. Avrebbe potuto fare qualcosina di più. 
Shishkin 6 | Uno che spinge tanto come Melgarejo non limita la spinta di Shishka che spesso e volentieri si riversa in attacco. Anche in difesa non ha problemi, con il paraguaiano che viene relegato ad un ruolo di secondo piano. 
Durica 5.5 | Sarebbe stata una prestazione davvero convincente, peccato per la brutta sbavatura nel finale, che inevitabilmente fa calare la sua valutazione. Tutti sono d'accordo, tuttavia, che dalla prossima stagione al suo posto ci dovrà essere qualcun altro. 
Corluka 7.5 | Si ripropone ad altissimi livelli dopo il recente accostamento al Barcellona. Ma non solo, segna anche la sua prima rete stagionale. Insuperabile. 

V. Denisov 6.5 | L'ex Ignatjev dimostra che a Cherkizovo era un pesce fuor d'acqua, esaltando così le qualità dell'uzbeko, che non sbaglia praticamente nulla. 
Lassana Diarra 7.5| Solito gara da campione nel vero senso della parola.

Tarasov 5.5 | Torna dopo la squalifica e arranca ancora un po'. Perde palloni e in mezzo al campo a volte la sua mancanza si sente. In una recente intervista ha dichiarato: "Abbiamo bisogno di una pausa". Hai finito le batterie Dima?
Maicon 8 | Ottimo match anche per il brasiliano, che prima apre le marcature e poi fa anche l'assist per il 3-0. Ha tentato di fare il furbo al 47', ma nonostante ciò la prestazione è da incorniciare, anche perchè recupera un sacco di palloni e si guadagna molti falli. 
Samedov 5.5 | Mettiamola così: non un match indimenticabile per Sasha. 
Boussoufa | Un lavoro sporco eccezionale e un gol che premia il suo spirito di sacrificio. Sempre a combattere su ogni pallone, sempre ad attaccare la profondità, sempre presente. 
N'Doye 6.5 | Gli è mancato solo il gol, la cosa più importante per un centravanti. Per il resto solito combattente la davanti. 

Grigorjev 6| A gara già acquisita si limita a coprire. 
Caicedo s.v. | Entra nel finale e non fa in tempo ad essere decisivo. 
Pavlyuchenko s.v. Entra nel finale e non fa in tempo ad essere decisivo. 
Kuchuk 7| Approccio perfetto e gara interpretata altrettanto meglio. Conferma. 

Statistiche e curiosità.
Era da 7 anni che la Lokomotiv non si ritrovava al comando della RPL in solitaria a questo punto del campionato. L'ultimo precedente è datato 2006, quando dopo 26 giornate (2617 gironi fa), i rossoverdi erano a +3 sopra il CSKA (alla fine finiranno terzi dopo un crollo negli ultimi otto turni).

La Molodezhnoye.
Deludono, invece, gli uomini di mister Klyuev in quel di Krasnodar. La Molodezhnoye non gioca molto bene e viene così sconfitta per 2-1 dai gialloverdi. Per i padroni di casa reti di Karetnik e Mayrovich, mentre per la Loko il momentaneo pareggio è stato siglato da Belyaev. 'Ferrovieri' superati così dall'Anzhi al quarto posto. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment