#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Wednesday, 25 June 2014

Dentro il giovane Ilya Lantratov, fuori Aleksey Shirokov.


Sempre più protagonista di questo mercato russo la Lokomotiv. Oggi è il turno di un'operazione di nicchia, che però in futuro potrà rivelarsi molto vantaggiosa. Il giovane portiere Ilya Lantratov, infatti, è stato tesserato dai 'Ferrovieri' più famosi del mondo. 18 anni, ha preso la maglia numero 16 e sostituisce il partente Aleksey Shirokov, al quale non è stato rinnovato il contratto. Proviene dalla Lokomotiv-2, che ha cessato ufficiosamente di esistere, dove da gennaio ha giocato 8 partite. 


QUI potete trovare la completa biografia in italiano. 

Ecco qui, invece, le prime parole rilasciate in esclusiva al sito ufficiale.
- Dicci di te. 
"Sono nato nel villaggio di Prokhorovka, nella regione di Belgorod. Ho iniziato a giocare a calcio con il mio primo allenatore, Aleksey Bulatov. Successivamente sono stato chiamato dalle giovanili del Salyut e poco dopo sono stato promosso in prima squadra. Ho firmato il mio primo contratto da professionista a 15 anni, giocando comunque ancora nella squadra giovanile. Complessivamente, ho trascorso a Belgorod tre anni. Nell'ultima stagione ci sono stati dei problemi finanziari, così in questo inverno mi sono trasferito a Mosca. Con la Lokomotiv-2 ho giocato otto partite, dopo di che sono stato chiamato dalla prima squadra. Ed ora sono qui, ho firmato un contratto con la Lokomotiv e partecipato agli allenamenti."

- Quindi, hai già trascorso un po' tempo con la prima squadra? 
"Sì,circa dieci giorni da quando la squadra è tornata dalle vacanze e, prima ancora, forse altri dieci allenamenti."

- Kuchuk ha parlato individualmente con te? 
"Intorno al terzo allenamento si è avvicinato e mi ha chiesto come stavo e altre cose. Abbiamo parlato in generale. Da li ho solo lavorato."

- Quali sono i tuoi obiettivi?
"Certo, devo essere realistico: nel mio caso impormi alla Lokomotiv è molto difficile. C'è davvero una troppo forte concorrenza, da Guilherme a Abaev. A quanto pare, nella prossima stagione giocherò nella squadra riserve, alternandomi con Miroslav Lobantsev. In generale, l'atmosfera nel team è positiva e sono molto contento di essere qui. Ora devo lavorare per migliorarmi."

- Ti senti già pronto psicologicamente per giocare una partita della RPL? 
"Questo è il mio sogno. Certo, psicologicamente sarebbe difficile, ma sarei costretto a superarlo. Vivere a contatto con la pressione esterna fa parte del nostro lavoro."

Benvenuto e buona permanenza Ilya!

No comments:

Post a comment