#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 5 January 2013

Il mercato entra nel vivo.

Ivan Rakitic, dal 2011 a Siviglia

Dopo una prima parte di stagione caratterizzata da alti e bassi, la società ha deciso giustamente di intervenire fin da subito nel mercato invernale, sia in entrata che in uscita. Sul piede di partenza c'è Glushakov che sin dalla scorsa stagione è seguito con molto interesse da Zenit e Spartak. Il capitano che quest'anno ha deluso molto le aspettative se ne andrebbe per una cifra vicina ai 15 milioni, per molti sono troppi, ma considerata l'età, il passaporto russo e l'universalità in mezzo al campo è un prezzo più che giusto. E al suo posto? Ecco il rumors che tutti noi tifosi rosso-verdi attendevano, sembra forte e deciso l'interesse nei confronti di Ivan Rakitic, centrocampista croato che Bilic conosce bene. La sua attuale società, il Siviglia, si trova in una crisi finanziaria molto difficile e, nonostante le parole del presidente Jose Maria de Nido che ha detto che vuole tenere i suoi gioielli, necessità di contanti freschi e così gli 8,5 milioni offerti dalla nostra società hanno fatto tentennare e non poco la compagine spagnola. Inoltre queste sono le parole dello stesso giocatore interpellato sulla questione: "A Siviglia hanno davvero bisogno di soldi, la situazione finanziaria è difficile, dubito che la società rifiuti questa offerta. L'ho sempre detto che mi trovo bene qui in Andalusia: ho comprato casa, ha aperto un bar e mia moglie Rachel è incinta. Non vorrei lasciare la Spagna, ma se il club trova un accordo con la Lokomotiv me ne vado. 
Ho incontrato Bilic durante le vacanze di Natale, tuttavia non abbiamo parlato del mio trasferimento a Mosca."

Ad alimentare questi rumors, c'è anche il nuovo acquisto del Siviglia, Miroslav Stefanovic dal Vojvodina, che recentemente ha firmato un contratto con la squadra andalusa e che praticamente occupa la stessa posizione in campo del croato. Al giocatore andrebbero circa 2,5 milioni l'anno. 


Il suo arrivo, come ampiamente prevedibile, pregiudica quello di un altro Ivan, parliamo di Perisic, che in rotta con il Borussia Dortmund è finito sul mercato. Sembra infatti chiusa la trattativa con il Wolfsburg che esborserebbe al club della Ruhr circa 8 milioni, per lui in questa stagione 14 presenze e due gol. 

Tornando a noi, Ibricic dopo il prestito al Gaziantepspor dova ha molto deluso, appena 2 gol in 13 presenze, va al Kasimpasa, altra squadra turca. Si tratta di un prestito con diritto di riscatto al termine della stagione. Queste le sue prime parole: "Credo di essere in una squadra molto buona, il nostro allenatore è molto energico, appena ho ricevuto l'offerta ho accettato senza nemmeno pensarci. Sono in un club con un grande progetto e degli obiettivi davvero emozionanti. Oggi mi sono allenato con i miei nuovi compagni, tutti mi hanno accolto molto bene. Spero che ambientarmi bene e di raggiungere una buona posizione alla fine campionato." Per lui ennesima prova per trovare riscatto dopo due annate molto deludenti, sono lontani i tempi quando faceva la differenza all'Hajduk Spalato. 


Ibricic firma il contratto con la sua nuova squadra

Sul taccuino delle cessioni c'è da tempo anche Reto Ziegler che con Bilic non ha mai convinto, spesso chiuso dal ben più concreto Yeshchenko sulla sinistra. Per lui le opzioni sono due, Italia dove ad aspettarlo ci sono Sampdoria, Parma e Genoa, altrimenti la Turchia con Besiktas e Fenerbahce. Suo padre ed agente ha rilasciato recentemente dichiarazioni sulla situazione del figlio:  Si parla di un possibile ritorno di Reto alla Samp, è vero? Ora è solo una voce. Anche il Parma è interessato a lui, vuole tornare in Italia? Dovete chiederlo a mio figlio, anche se credo che tutte queste siano solo voci. Che cosa sta facendo adesso Reto? Si sta allenando al massimo, come sempre. Quindi, non cambierà squadra a gennaio? Per ora solo rumors.

Per sostituirlo il nome è uno: Vitaly Denisov. Lui esperto terzino sinistro uzbeko, a fine stagione va in scadenza con la sua attuale squadra, il Dnipro Dnipropetrovsk, e non è per niente intenzionato a rinnovare. Da tempo si parla di una sua arrivo a Cherkizovo, molto probabile verso il mese di Febbraio quando il mercato in Russia entra nel vivo. Titolare nella nazionale, cresciuto nel CSKA Mosca è del 2007 in Ucraina.


Vitaly Denisov con la maglia del Dnipro in Europa League

No comments:

Post a comment