#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Friday, 25 January 2013

Vicini a Sobota, rinnovo Tarasov, Filtsov va da Muslin, ecco anche le convocazioni delle nazionali, Hartiyadi si racconta.

Il mercato continua e noi siamo qui ad aggiornarvi su tutte le trattative che riguardano i ferrovieri di Mosca. Proprio questo pomeriggio è stato ufficializzato il passaggio di Alexander Filtsov in prestito fino a fine stagione al Krasnodar, allenato da una vecchia conoscenza di Cherkizovo, ovvero quel Muslin che guidò la Lokomotiv nel 2006. Un'operazione lampo, conclusa in brevissimo tempo dalle società visto l'infortunio del portiere titolare dei tori, Sinitsyn, che difficilmente rivederemo in campo in questa RPL. Una bella opportunità, quindi, per il giovane 23enne cresciuto nell'Akademia Togliatti in una pizza importante, buona fortuna!

Recentemente, inoltre, è stato comunicato anche il rinnovo a lungo termine per Dmitry Tarasov che si legherà ai colori rosso-verdi fino al 2016. Il mediano russo perno del centrocampo di Bilic, arrivò alla Loko nel lontano 2010 ed in queste due stagioni, anche a causa di troppi infortuni, ha appena totalizzato 54 presenze culminate con tre gol. Inutile dire che si tratta di una notizia ben più che gradita visto che se è in forma è uno dei migliori centrocampisti russi, di cui l'unico a disporre di fisico, grande Dima!
Waldemar Sobota, classe '86 nuovo prodotto del calcio polacco

Dopo aver pensato bene al mercato interno alla squadra, la società non è stata a guardare e da quanto riferisce il giornale online izvestia.ru sembra in dirittura d'arrivo il centrocampista 25enne Waldemar Sobota. Campione in carica polacco con la sua attuale squadra, lo Slask Wroclaw che incontrammo nel ritiro estivo, è in grado di giocare in praticamente tutte le aree del centrocampo, sia sulla fascia che al centro. Se l'affare andrà in porto, senz'altro i ferrovieri si assicureranno un ottimo giocatore. Innanzitutto, come risaputo, i giocatori polacchi si adattano rapidamente alle Premier League russa, l'esempio più lampante è Rybus elemento importantissimo nel Terek di Cherchesov. In seconda analisi, Sobota è un giocatore universale in grado di ricoprire più ruoli, risolvendo così eventuali problemi tattici di Bilic. Queste sono le parole del suo portavoce, Marek Sitko: 

"Abbiamo avuto un incontro con i dirigenti della Lokomotiv Mosca. Prossimamente i club si rincontreranno per cercare di trovare un accordo. Per il mio assistito trasferirsi in un grande club come la Lokomotiv, sarebbe un passo importante per la sua carriera. Abbiamo avuto anche qualche proposta dalla Bundesliga, ma erano tutti timidi interessamenti."

Sobota è il tipico giocatore che, dopo aver giocato a lungo nelle serie inferiori, esplode in grandi club. Prima di trasferirsi allo Slask, ha sempre militato in squadre di prima e seconda divisione. Nella stagione 2009/2010 Sobota viene eletto miglior giocatore della prima divisione, ricevendo così due offerte da club delle serie a polacca: il Legia e proprio lo SlaskL'allora giovane centrocampista sceglia il club di Wrocław e fin dalla prima stagione diventa il beniamino della tifoseria locale, guadagnando anche un chiamata per la squadra nazionale giovanile. Il 2012 si conclude poi nel migliore dei modi, con Waldemar che viene convocato dalla nazionale maggiore per prendere parte ai gironi di qualificazioni ai prossimo mondiali, e inoltre a fine anno conquista anche la supercoppa di Polonia con il suo Slask. Le grandi prestazione non passano inosservate e così iniziano i primi rumors che lo vogliono via da Wroclaw, si parla infatti di offerte da parte di Fiorentina e StoccardaI club, tuttavia, mostrano un interessamento timido e poco convinto sopratutto sul prezzo, che sia aggira tra i 2 ed i 3 milioni di euro. Il suo acquisto rafforzerà senz'altro la fascia sinistra e volendo lo si può fare giocare anche come trequartista. 


Queste le parole dello storico Dmitry Sennikov, il quale concorda sul fatto che la Lokomotiv necessita di rafforzare il centrocampo: 

"La Lokomotiv necessita di un nuovo mediano. Io personalmente non sono soddisfatto della stagione di Samedov, Tigorev e Grigorjev, e anche gli altri stanno giocando al di sotto delle loro potenzialità. A mio avviso, i ferrovieri hanno solo bisogno di un centrocampo forte, che potrebbe diventare il leader della squadra."

Aggiungo, infine, che Sobota ha totalizzato fin'ora 70 partita nella massima divisione polacca, segnando sette gol e facendo 10 assist. Mai espulso, ha guadagnato soltanto 10 cartellini gialli. Per la nazionale ha giocato quattro partite e segnato due gol, come valutazione è l'attuale ala sinistra più costosa dell'Ekstraklasa. 


Questo è un ottimo video su di lui:


Lasciando da parte un attimo il mercato, torniamo a parlare delle nazionali, sono state infatti diramate le convocazione dei giocatori impegnati con le squadre del proprio paese. Per la Russia U21 sono stati chiamati Filtsov e Burlak, i quali sfideranno la Norvegia il 7 febbraio, mentre per quella maggiore quelli impegnati saranno Samedov, Glushakov e Grigorjev, i quali si prepareranno per l'amichevole contro l'Islanda prevista per il 6 febbraio a Marbella, Spagna. 
Uscendo dalla madre patria, gli altri convocati sono Durica per la Slovacchia, Corluka e Kresic per la Croazia, Ziegler per la Svizzera, Tigorev per la Bielorussia, N'Doye per il Senegal e, infine, Caicedo per il suo Ecuador. 

Vi lascio, infine, con una bel regalino vale a dire l'intervista del baby prodigio mezzo greco e mezzo russo, attuale capitano della Primavera, Panayot Hartiyadi lasciata al sito ufficiale in questi giorni.

Sergej Polstyanov vi sta allenando da tre mesi. Che cosa è cambiato rispetto a Volchek negli allenamenti? 
Ora poniamo molto importanza sulla tecnica, al lavoro ed al controllo della palla. Avevamo già lavorato in precedenza su questi fattori, ma ora tutto è fatto con ulteriore attenzione, inoltre è molto migliorato anche il comportamento di tutta la squadra.

Attualmente stai trascorrendo il tuo terzo ritiro invernale con la squadra giovanile. I carichi di lavoro sono diversi dai precedenti? Direi proprio di no. In precedenza, abbiamo lavorato con Maria Yurievna e non era permesso rilassarci. In generale, però, sia gli esercizi che le quantità di essi sono approssimativamente uguali. 

Questo inverno avete già fatto due ritiri a Mosca, e ora questo è il terzo. La fatica si sente? Ci siamo riposati durante le feste e, quindi, ci manca un po' di allenamento. La fatica l'abbiamo sentita un paio di giorni fa, ma lo staff tecnico ci ha lasciato un giorno di riposo, e grazie a loro ieri eravamo già più in forma. Inoltre, ora ci prepariamo al meglio anche per le partite che andiamo a giocare, cercando di capire chi andremo ad affrontare.

Ora Alexander Zakuskin e Sandro Tsveyba sono in ritiro con la squadra maggiore. Questo implica ulteriori responsabilità? Chi è qui vuol dire che è stato scelto per partecipare al prossimo campionato giovanile. Quelli del 1995 sono un po' vanitosi ma questo è normale, è soltanto l'inizio. Dobbiamo aiutarli a superare questo momento, facendogli adattare il più rapidamente possibile al mondo del calcio giovanile. 

Inoltre, sei anche il capitano della squadra. Sì, Sergej mi ha affidato la fascia di capitano. Non posso non dire che è una grande responsabilità per me, anche se sul campo tutti ci aiutiamo a vicenda . 

Non posso non chiederti i tuoi piani per quest'anno. Compirai 20 anni e, quindi punterai certamente a obiettivi più alti che giocare nella squadra giovanile. Certo, quest'anno ho voglia di entrare a far parte della squadra maggiore. Ora è questo il mio obiettivo principale, posso dire che mi impegnerò sicuramente quando verrò chiamato in causa. 
Hartiyadi, capitano e trascinatore dei Molodezhnoye della Lokomotiv

No comments:

Post a comment