#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 27 April 2013

Con tanta fatica, ma ecco il primo successo del 2013.

Sarà il fato, sarà la Primavera o sarà la fortuna, ma la Lokomotiv torna finalmente al successo. I cambi, per una volta, si rivelano vincenti e Bilic per una notte può sentirsi soddisfatto. Soddisfatti, almeno per ora, i tifosi dei Ferrovieri che riassaporano i tre punti dopo tempo immemore. A godere più di tutti è l'altro amministratore del blog, beghemot, che proprio oggi era allo stadio e che in futuro ci delizierà con un bel resoconto.


Altra grandissima partita per il classe '95 Aleksey Miranchuk, sempre più determinante.

Padroni di casa che partono bene e che hanno la prima occasione concreta al 6' con Maicon, il quale prova un tiro sul quale l'esperto Pletikosa non ha problemi. Passano tre minuti ed è ancora il brasiliano a rendersi pericoloso, dopo aver concluso una bella triangolazione con Obinna. Poco dopo è il turno di N'Doye che a tu-per-tu con il portiere croato sbaglia, provando un improponibile pallonetto e facendo presagire il peggio per il resto della gara. Tuttavia, alla fine, gli sforzi in casa Loko vengono premiati e al 20' Obinna imbecca in profondità Yanbaev, che mette in mezzo un cross insidioso, sul quale N'Doye anticipa tutti, insaccando a rete e facendo tornare a segnare il Krasno-Zelonye su azione dopo tantissimo tempo. Però, come spesso, accade gli ospiti reagiscono e nove minuti dopo pareggiano. Kanga passala la palla a Kalachev che avanza verso l'area, dove al limite della quale lascia partire un tiro che si stampa sulla traversa e poi entra, 1 a 1. Prima della fine dei primi quarantacinque minuti, ci prova per due volta l'ex della gara Poloz, ma Kresic è attento.
Nella ripresa, si ricomincia con le stesse formazioni. Loko che deve trovare in tutti i modi la vittoria, ma ne Glushakov ne N'Doye sono precisi. Anzi, è addirittura il Rostov a fare la partita, colpendo la traversa con Cesnauskis. All'83' arriva, però, la svolta. Denisov anticipa sapientemente un pallone, serve in profondità Caicedo il quale supera Pletikosa e segna il 2 a 1, facendo poi nell'esultanza il gesto dell'ombrello ai tifosi. Passano sei minuti e Ferrovieri che chiudono la pratica, Ozdoev (subentrato a Miranchuk) serve N'Doye il quale a sua volta passa la palla a Torbinsky che lascia partire un bel tiro rasoterra che batte il capitano avversario. Nel finale normale amministrazione, per noi una vittoria vitale che ci porta a meno quattro dalle zone europee, quest'ultime inarrivabili da tempo. Prossimo match, domenica 5 maggio in trasferta complicatissima sugli Urali contro l'Amkar Perm in cerca di punti salvezza, ore 14.00. Intanto, questi i momenti salienti della gara contro il Rostov di Bozovic.

Lokomotiv Mosca - Rostov-na-Don 3-1
20' N'Doye, 29' Kalachev, 83' Caicedo, 89' Torbinsky.
Lokomotiv: Krešić, Corluka, Durica, Denisov, Yanbaev, Glushakov (Torbinsky, 59), Tarasov, Miranchuk Alexey (Ozdoev, 86), Obinna (Caicedo, 69), Maicon, N'Doye.
Rostov: Pletikosa, Dyakov, Belyaev, Getigezhev, Margasov, Kalachev (Cesnauskis, 62), Poloz, Sheshukov, Kanga (Kirichenko 89), Gatskan, Lazovic (Holenda, 70). 
Ammonizioni: 14' Kanga, 34' N'Doye. 
Arbitro: Maxim Layushkin (Mosca). Lokomotiv Stadium, Mosca. 9.137 spettatori.

Tutti a festeggiare Caicedo per il 2 a 1, finalmente è arrivata la vittoria!

Le parole di Bilic ai microfoni nel post-partita: "Prima di tutto vorrei ringraziare i giocatori di entrambe le squadre. Noi vogliamo vincere ogni partita, ma nel campionato russo tutte le partite sono imprevedibili. Oggi abbiamo giocato bene per 30 minuti, facendo buone azioni e segnando il gol. Dopo di questo siamo calati, abbiamo avuto una sorta di "buco psicologico". Il secondo tempo è stato aperto, abbiamo attaccato la loro porta e siamo riusciti a segnare, riuscendoci a calmare. Questa vittoria ci dà un sacco di fiducia. Vorrei ringraziare i miei giocatori per aver lottato fino alla fine. Speriamo che questa vittoria ci permetterà di uscire dalla grave situazione psicologica, perché per quanto riguarda quella fisica siamo a posto. Possiamo dire che questa vittoria vale più di tre punti."
Nel Rostov gioca Stipe Pletikosa. Sei riuscito a parlare con lui? "Stipe è un grande portiere, ho parlato con lui prima della partita e ha detto che la nostra situazione non è facile. Loro, invece, sono in una posizione ancora più difficile, perché stanno lottando per non retrocedere. Il Rostov è una bella squadra, non c'è solo Pletikosa, ma anche Bozovic, Lazovic e altri, quindi spero che non retrocedano."
Come valuti il match di Vitaly Denisov? "Ha giocato molte bene, così come tutta la squadra. Abbiamo tre terzini: Denisov, Yanbaev e Shishkin, nella partita contro il Terek Denisov ha avuto la sua chance e, credo, che l'abbia usata. Sì, a volte Vitaly unisce grande azione a degli errori inspiegabili. Tuttavia, l'allenatore deve sempre fare le sue scelte e non cambiare il giocatore dopo ogni errore"
Cosa ci dici di Alexey Miranchuk? "Se guardi con attenzione, non c'è stato solo Miranchuk ad avere avuto l'opportunità di essere stato in prima squadra. Abbiamo avuto anche Lystsov, Mustafin e Mullin. Abbiamo una generazione che sta crescendo brillantemente. Generalmente, se la situazione è stabile in classifica, i giovani giocatori possono giocare per circa 15-20 minuti. Ma la nostra situazione non è così. In allenamento ho visto che di Miranchuk ci possiamo fidare, e contro il Kuban ha dimostrato questo. Certo, eravamo preoccupati se lui ce la farà o no, a fronte di tutte questa responsabilità. Ora è titolare e può aiutare la squadra, giocando ad alto livello. La sua qualità principale è la calma, con la quale prende le decisioni sul campo. Oggi, è partito dall'inizio per la seconda volta e ha giocato bene. Non ho mai avuto dubbi sul suo valore, la domanda era soltanto se riusciva a dimostrarlo, ma ora è tutto risolto."
E di Pavlyuchenko? "Pavlyuchenko si è allenato bene. Abbiamo un repertorio di tre attaccanti, con alcuni di essi che possono giocare anche sulla fascia. Oggi ho scelto Torbinsky per migliorare il controllo della palla, e Caicedo per aumentare i pericoli offensivi. Ho usato Pavlyuchenko in altre partite, ma oggi ho preso una decisione diversa."
Sai delle dichiarazioni di Sergey Ovchinnikov, cosa ne pensi? "So che è un portiere leggendario della Lokomotiv. Per quanto riguarda le sue dichiarazioni, non ho alcun problema con le pressioni dall'esterno. Sto facendo tutto il possibile, e, come ho detto molte volte, sono venuto qui per un lungo periodo di tempo e per vincere. La pressione su di me non ha alcun effetto."

Finalmente N'Doye torna al goal, per lui sono otto i centri in questa stagione.

Pagelle.
Kresic 6.5 | Sul gol è incolpevole, ma salva in un paio di occasioni con dei bei interventi, promosso. 


Yanbaev 5.5 | Calato. Quest'oggi, non so perchè, è meno esplosivo e propositivo. 

Durica 6 | Ordinaria amministrazione.
Corluka 7 | Ottima la gara di Vedran, che limita al massimo tutti gli attacchi dei Selmashi.
Denisov 5.5 | Nonostante l'ottimo recupero per l'assist, non convince appieno. 

Belyaev | In prestito dalla Lokomotiv, sbaglia tutto sul primo goal. Per il resto partita discreta, ma per un top club russo come il nostro ci vuole ben altro. Rimandato alla prossima.

Tarasov 5 | Passo indietro da settimana scorsa. Dopo un buon inizio si perde, diventando nervoso e facendo moltissimi falli sempre su Kanga. Menomale che non è stato ammonito. 
Miranchuk 7 | Arriva lui e facciamo 4 punti in due gara, rilanciandoci nel nostri piccolo. Un caso? Direi di no, lui come molti della Primavera sono da prima squadra. 
Glushakov 4.5 | Molto male, infatti, è il primo ad essere sostituito. 

Torbinsky 6 | Fa il gol che chiude i giochi e, appena entrato, gestisce la situazione nel migliore dei modi. 

N'Doye 6 | Il gol speriamo l'abbia sbloccato, per il resto il solito lavoro sporco che oggi ha pagato. 
Obinna 6 | Decisamente meglio delle altre uscite. Si sacrifica e recupera molti palloni. A volte sbaglia cose elementari  ma in generale il suo match è sufficiente. 
Maicon  5.5 | Gioca tutto la partita, fa vedere delle belle cose, ma ripeto che il vero Maicon è molto di più. Ora come ora, sotto i suoi standard. 
Caicedo 6 | Quando è entrato, sembrava il solito copione con lui che non serviva a niente. Invece segna, almeno quello, e prova a dimostrare il suo valore. 

Bilic 7 | Ottimo il riproporre Miranchuk dall'inizio, per una volta, azzecca in pieno i cambi. In Russia ora ne parlano bene, dicendo che con un rosa diversa (come vuole lui) la Lokomotiv può arrivare in alto. Calma dico io' c'è ancora moltissima strada da fare. 
-------------------------------------------------------------------------------------------
Male la Molodezhnoye che perde in casa contro il Rostov. Dopo essere passati in vantaggio con il promettente Koryan  la squadra di Polstyanov crolla subendo tre gol tra la fine del primo e l'inizio del secondo tempo. C'è molta delusione e, molto probabilmente, ci saranno dei cambiamenti in panchina. Maminov dovrebbe rimanere, mentre Polstyanov, dovrebbe lasciare (speriamo). Intanto godetevi gli highlights dal sito ufficiale.

Lokomotiv - Rostov 1-4 24' Koryan, 40' Lepskiy, 53' Malyaka, 56' Lepskiy, 89' Bayramyan.
Lokomotiv: Kostrikov, Seraskhov, Tsveyba, Zakuskin (Murachev, 81), Baryshnikov (Chalov 73), Salamatov, An. Miranchuk, Hartiyadi, Lomakin (Podberyozkin, 46), Koryan (Pugiev, 68), Kurzenev (Chukanov, 68). 
Rostov: Orsaev, Kruglov, Vasiliev, Smirnov, Bayramyan (Stepanov, 89), Malyaka (Mitin, 75), Kulishev (Fandeyev 87), Lepskiy (Kartashov 57), Kocis, Lazutkin, Kurbanov (Kozlov, 80).
Ammonizioni: 43' Hartiyadi, 62' Koryan.
Arbitro: Denis Mareev (Mosca). 26 aprile. Lokomotiv-Perovo Stadium, Mosca. 

Impreciso Kostrikov, che non sostituisce al meglio Lobantsev, aggregato alla prima squadra.

No comments:

Post a comment