#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Thursday, 28 March 2013

I Rosso-verdi impiegati in nazionale.


Come abbiamo potuto intuire dal precedente articolo, questa settimana è stata dedicata alle Nazionali. In totale erano i 11 Ferrovieri impegnati. Partendo dalla Russia, Capello ha convocato Grigorjev, Samedov, Tarasov e Glushakov. Scendendo di un gradino, Burlak è andato con l'Under 21, mentre, Lobantsev è stato chiamato a difendere i pali dell'U19 in vista delle qualificazioni per l'Europeo di categoria del 2015. 
Rimandata la gara contro l'Irlanda del Nord, la Russia ha disputato "soltanto" un'amichevole di lusso contro il Brasile, che ha visto Glushakov partire titolare e finire il match, con Grigorjev subentrato dalla panchina al posto di Zhirkov. Neanche un minuto, purtroppo per Tarasov e Samedov. Per quanto riguarda i "pargoli", vale a dire Taras Miroslav, solo partite intere, con il primo che però ha deluso le aspettative. Diverso il discorso per il giovane portiere, porta inviolata contro l'Andorra e un futuro che sembra più roseo che mai. 

Allontanandoci un po' dalla Madre Patria, ci trasferiamo in Uzbekistan, dove il neo-arrivato Denisov è protagonista di una delle imprese più belle del suo Paese. Agli Uzbeki manca davvero poco a una storica qualificazioni ai Mondiali con Vitaly che ha giocato tutta la partita nella sconfitta per 2 a 1 contro gli Emirati Arabi Uniti. Solo panchina, invece, nella decisiva vittoria per 1 a 0 contro Libano. 
Rimanendo sempre nell'Europa dell'est, ci tocca parlare di Bielorussia, Slovacchia e Croazia. Nella nazionale della Russia Bianca l'unico impegnato è stato Tigorev, che ha giocato solo metà gara nella sconfitta in amichevole per 1 a 0 contro la Giordania. Per lui sostituzione obbligata, causa un problemino che lo mette in dubbio per la gara di Sabato con il Rubin Kazan. Durica, invece, ha giocato in totale una gara e mezza: tutta la sfida contro la Lituania e 45' minuti contro la Svezia in amichevole. 
Per quanto riguarda l'ex nazionale allenata da Bilic, solo panchina per Kresic. Ha giocato, invece, interamente le due partite di qualificazioni ai Mondiali l'affidabile Corluka

Cambiando continente, l'unico esponente dell'Africa è N'Doye, che però non ha giocato nemmeno uno scampolo di gara nel pareggio per 1 a 1 tra il suo Senegal e l'Angola. 
Concludiamo, infine, con i botti. In Sud-America e, in particolare, in Ecuador è un idolo. Stiamo parlando di Felipe Caicedo, autentico trascinatore della sua squadra, attualmente seconda nel girone a meno quattro dall'Argentina e con una partita in meno. Se con la Lokomotiv fatica spesso a incidere, diverso è il discorso in nazionale, dove nelle ultime due gare contro El Salvador (5-0 VIDEO) e Paraguay (4-1 qui) ha segnato la bellezza di tre gol. Speriamo solo questo: che sia di buon auspicio per il futuro!


No comments:

Post a comment