#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 16 March 2013

Nel derby regna l'equilibrio.

Premettiamo col dire che quella contro lo Spartak è senza dubbio una delle partite più sentite della stagione. Tuttalpiù diventa ancora più intensa se di mezzo ci sono punti pesanti in ottica Europa. Questo è il caso proprio del match di oggi, combattuto che ha visto sfidarsi due squadre a viso aperto e dove ha regnato l'equilibrio. 

Corluka annulla completamente Movsisyan e si rilancia come uno dei difensori migliori della RPL.

Bilic che rimane fedele al 4-3-3 rimettendo tra i titolari, però, Tigorev e dando fiducia a Samedov. Gara molto combattuta in mezzo al campo sin dall'inizio, con Tigorev Tarasov che si dimostrano subito avversari difficili. Prima occasione degna di nota che è sui piedi di Kirill Kombarov, che con un tiro-cross colpisce la traversa da posizione defilata, Guilherme, tuttavia, era in traiettoria. Ferrovieri che rispondono cinque minuti più tardi con Caicedo, che ben lanciato da Glushakov sbaglia clamorosamente davanti a Pesyakov, vanificando una bella azione. Prima della fine della prima frazione di gioco c'è spazio anche per l'occasione di Dzyuba, sulla quale Gil però non ha problemi. 
Nella ripresa l'allenatore croato decide ci coprirsi, inserendo Grigorjev al posto di uno spento Caicedo. Il copione è lo stesso, Dzyuba ci riprova ma questa volta non mira nemmeno il bersaglio. Al 62' clamorosa occasione per la Loko, con proprio Grigorjev che lanciato a rete al posto di concludere, serve un assist in mezzo all'area dove non c'è nessuno. Passano pochi minuti e tocca a N'Doye, il tiro del quale finisce però di poco a lato. Verso la seconda metà della ripresa dentro anche il tanto atteso Bilyaletdinov, il quale prende una traversa incredibile a pochi secondi dal cambio. Nel finale dentro anche gli altri ex, vale a dire Torbinsky e Pavlyuchenko, che però non fanno nulla. Partita combattuta fino agli ultimi sgoccioli con entrambe le squadre che tentano di vincerla, ma con nessuna che riuscirà a segnare. Per noi un buon punto che ci permette di respirare un attimo. Per vedere le azioni salienti andare al seguente indirizzo. Ora, dopo la pausa della nazionali, ci tocca il Rubin Kazan. Gara insidiosissima in trasferta, sabato 30 marzo ore 10.30. Noi ci saremo!

Ottima la prestazione di Guilherme, decisivo con un paio di interventi da grande portiere.

Spartak Mosca vs Lokomotiv Mosca 0-0
Spartak: Pesyakov, Kirill e Dmitry Kombarov, Bocchetti, Suchy, Rafael Carioca, Kallstrom (Bilyaletdinov 59), Jurado, Ari (Vukojević, 77), Dzyuba, Movsisyan (Waris, 66).
Lokomotiv:  Guilherme, Shishkin, Corluka, Durica, Yanbaev, Tigorev Tarasov, Glushakov (Torbinsky, 72), Samedov, Caicedo (Grigorjev, 46), N'Doye (Pavlyuchenko, 73).
Ammoniti35' Samedov, 38' Bocchetti, 80' Dzyuba, 86' Tigorev, 89' Durica.
Arbitro: Sergey Karasev (Mosca). 16 marzo. Luzhniki Stadion, Mosca. 24.443 spettatori.

Queste le parole di Slaven Bilic al termine del match: "E' un buon risultato per la Lokomotiv. Si sentiva che era un vero e proprio derby, c'era un grande clima sia in campo che sugli spalti, a proposito vorrei ringraziare i nostri tifosi. Oggi, per il modo in cui abbiamo combattuto in campo, abbiamo meritato il pareggio. Non avremo creato più dello Spartak, ma abbiamo avuto anche noi un paio di occasioni, tra azioni e contropiedi, che potevano essere potenzialmente pericolose. Nel complesso, il risultato è giusto, e per noi è un buon punto. La squadra c'è e l'esito di questo match ci permette di stare ulteriormente uniti." Non sei soddisfatto del pareggio? "Se guardiamo la classifica, è chiaro che non siamo soddisfatti della nostra posizione. Siamo arrivati al Luzhniki per vincere, ma dal modo in cui si è evoluto il match, sono felice anche per il punto. Ovviamente erano meglio  i tre punti, ma oggi è stata una partita difficile e quindi il pareggio è un buon risultato." Nelle ultime partite il rendimento delle punte è scarso. Come mai? "Ci stiamo lavorando molto. In allenamento, sembra che vada tutto bene e anche contro la Dinamo abbiamo avuto un sacco di occasioni. Caicedo è un giocatore di livello e anche N'Doye oggi ha avuto la possibilità di segnare. Sarei stato più preoccupato se i miei attaccanti non avrebbero avuto occasioni, ora stiamo lavorando sulla realizzazione." Caicedo è stato sostituito dopo i primi quarantacinque minuti. Come mai? "Motivi tattici. Volevamo rubare la palla ad uno tra Kallstrom e Carioca, così ho voluto aggiungere un giocatore in più in mezzo al campo, Grigorjev." Nella ripresa sono subentrati tre giocatori ex-Spartak. L'hai fatto contando sulla loro fame di rivincita? "E 'stata una coincidenza. In effetti in squadra abbiamo 7 o 8 giocatori ex-Spartak. Naturalmente, Pavlyuchenko, Torbinsky e Grigorjev non sono entrati per quel motivo. Io e il mio staff abbiamo deciso che loro potevano essere utile in quel determinato momento della partita." Hai scambiato N'Doye con Caicedo rispetto al match contro la Dinamo. Inoltre Torbinsky non era titolare. Come mai hai deciso così? "Oggi ho voluto dare la possibilità a N'Doye di attaccare più esternamente, mentre Caicedo gli ho detto di tenere la palla e far salire la squadra. Dopo 20 minuti, ho cambiato ulteriormente: N'Doye e Caicedo hanno giocato in attacco, con Glushakov che è andato sulla sinistra. Su Torbinsky non ho dubbi, e la prova di questo è il fatto che è entrato nel nel secondo tempo."

La diga di Tarasov ha funzionato in mezzo al campo. Un giocatore da nazionale.

Pagelle.
Guilherme 6.5 Decisivo in un paio di occasioni. Senza di lui non so come sarebbe potuta finire la gara, si dimostra un portiere potenzialmente fortissimo, ma che ahimè si prende a volte delle pause improponibili. Da tifoso spero che esse non si verificheranno più.

Yanbaev 6 Fa il suo sulla fascia. Copre e spinge meno del solito, nel complesso sufficiente la prova del biondo terzino di Krasnodar
Durica 6.5 | Bravo, bravo e bravo. Slovacco autore di un grande partita, dove, a parte un paio di sbavature, ha sempre limitato gli attacchi avversari, risultando decisivo. Ritrovato.  
Corluka 7.5 Ma che giocatore è? Senza dubbio uno dei migliori del campionato russo. Totalmente neutralizzato Movsisyan, il capocannoniere di questa RPL. Sempre preciso e efficace. In un parola? Un campione. 
Shishkin 6 Anche lui si limita a fare il compitino, per la nazionale e per stupire Capello ci vuole ben altro. 

Tigorev 7.5 Gara strepitosa del bielorusso. Sostanza, grinta e cattiveria  Un recupera palloni di altri tempi e che senza dubbio è il miglior giocatore di questa stagione. Essenziale in mezzo al campo, infatti con la Dinamo la sua assenza si è fatta sentire. 
Samedov 5 | Una discreta ripresa non può cancellare un pessimo primo tempo. Improponibile  è soltanto il brutto fratello di quello visto la passata stagione, non ci sono giustificazioni. 
Tarasov 7.5 | Da nazionale. Grande impressione fatta a Capello che era in tribuna. Sempre in mezzo all'azione, un elemento di fisico che insieme a Tigorev forma un reparto completo, uno dei migliori della categoria. 
Glushakov 5.5 Corre, corre, corre ma alla fine non risulta incisivo. Tanto cuore da parte di Denis, che però al momento clou non c'è mai. 
Grigorjev 5 | Entra nella seconda frazione di gioco e fa poco, compreso sbagliare un ghiotta occasione da gol. 
Torbinsky s.v | Impossibile da giudicare. 

N'Doye 4.5 Prima gara veramente deludente del senegalese da quando è in Russia. Non fa niente e risulta troppo spesso isolato e fuori dall'azione. 
Caicedo 4.5 Come il compagno di reparto deludente. Il gol sbagliato a tu-per-tu con Pesyakov pesa come un macigno. Quest'oggi inguardabile e infatti esce al termine della prima frazione di gioco. 
Pavlyuchenko s.v | Impossibile da giudicare. 

Bilic 6  | Ha provato la tattica del difendersi e ripartire. Nel complesso un buon punto contro una diretta rivale, con la quale abbiamo gli scontri diretti favorevoli. Da lui mi aspetto di più, ma dopo troppo sconfitte un pareggio è una luce di speranza. 

Male, molto male la formazione allenata da mister Polstyanov. La squadra gioca si bene, ma prende la bellezza di 5 reti dagli eterni rivali. Per i padroni di casa, dopo che Hartiyadi ha sbagliato anche un rigore, apre Kayumov al 17', risponde poi per noi il promettente Koryan al 49'. Nel giro di pochi minuti, però, Myaso che salgono in cattedra e, a causa di nostri errori, archiviano la gara. Le reti di Kozlov, Kutepov, Davydov e Fedchuk rendono il passivo pesantissimo. Da parte nostra grande delusione e, sopratutto, grande rammarico. Gli highlights gli trovate al seguente link

Lokomotiv: Lobantsev (Shafinsky, 80), Mustafin, Tsveyba, Lystsov, Baryshnikov (Murachev, 88), Podberyozkin (An. Miranchuk, 46), Salamatov, Al. Miranchuk (Lomakin, 78), Hartiyadi (Masimov, 67), Turik (Kurzenev, 78), Koryan.

Il gruppo dimostra di essere compatto, sotto con la prossima.

No comments:

Post a comment