#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 10 March 2013

La storia si ripete.

Vi ricordate la gara d'andata? Ebbene si, la storia si ripete. Noi dominiamo e loro vincono. L'arbitro gli favorisce e noi ne paghiamo le conseguenze. Ormai la sfida contro la Dinamo è diventato un tabù impossibile da battere. Grandissima prestazione dei nostri e partita inesistente degli avversari. Bilic batte Petrescu in tutto e Lokomotiv che, finalmente, gioca un gran calcio, dimostrando di esserci. 

Per l'ennesima volta l'arbitro ha rovinato una nostra gara, sarà destino che anche per quest'anno non andremo in Europa.

Qualche novità di formazione sin dall'inizio. Bilic che deve rinunciare all'ultimo all'infortunato Tigorev, per lui un'infiammazione ai muscoli della coscia, al suo posto Tarasov, mentre in attacco, nel 4-3-3 dell'allenatore croato, Maicon è preferito a Obinna. 
Loko che parte subito a mille, con Maicon che sulla punizione di Torbinsky spizza a rete, ma Fernandez salva sulla riga, sulla respinta ci prova Glushakov, ma il suo tiro finisce sopra la traversa. Durante la prima metà della gara, Ferrovieri che dominano, facendo subito vedere di che pasta sono fatti. Al 18' buona punizione dal limite con il tiro di N'Doye che non va tanto lontano dal palo della porta difesa da Shunin. Passano due minuti e succede il fatto che cambia il match. Due giocatori della Lokomotiv vengono atterrati con due palesi falli nella metàcampo della Dinamo, con Bezborodov che però non fischia nessuna sanzione. Proprio sull'azione successiva padroni di casa che trovano il vantaggio. Dzsudzsak fa tutta la fascia, mette in mezzo, Kokorin tira a rete ma Guilherme salva, sulla respinta il più veloce di tutti e Solovjev che batte il portiere brasiliano, segnando il gol dell'1 a 0. Loko che, tuttavia, non tarda ad organizzare una risposta. Punizione battuta Glushakov, stavolta è N'Doye a spizzare, ma il palo dice "no" all'attaccante senegalese, sulla respinta è Maicon a rimette in mezzo per Caicedo, il tiro del quale, ormai diretto a rete, viene salvato ancora dal capitano dei Poliziotti. Passa poco e Dinamo che si riaffaccia in attacco ancora in contopiede. Kokorin lascia partire un bel tiro che si stampa sulla traversa e sul quale Guilherme si dimostra disattento. Al 33' Caicedo serve N'Doye il quale prova una conclusione che però è imprecisa complice anche l'intervento di Epureanu. 

Positiva la prestazione di Maicon, uno dei migliori e dei più propositivi 

Ripresa che riprende la trama dei primi quarantacinque minuti, vale dire assedio Lokomotiv.  Al 54' ci prova Glushakov, ma Shunin si dimostra un'arma in più per la Dinamo. A questo punto Bilic prova la carta Samedov al posto di Torbinsky, che tuttavia si dimostra poco azzeccata, con l'ex della gara che delude e non poco. A mettere ulteriore pepe al finale ci pensa l'espulsione giusta per doppia ammonizione di Yusupov al 68' che lascia la sua squadra in dieci uomini. Al 74' Samedov prova il golasso da fuori, ma la palla sfiora la rete esterna. Nel finale c'è spazio anche per Obinna e Pavlyuchenko, con quest'ultimo che crea un paio di grattacapi alla difesa avversaria, prima viene anticipato da un colpo di testa di N'Doye sul quale Shunin si supera, e poi fa partire un bel tiro salvato ancora sulla linea, stavolta da Noboa. In definitiva, Dinamo che si conferma la nostra bestia nera. Ora prepariamoci alla prossima sfida: Luzhniki Stadium per un altro derby contro lo Spartak Mosca, sabato 16 marzo alle 10.30, sarà dura. Al seguente link trovate le azioni salienti del match contro la Dinamo.


Dinamo Mosca vs Lokomotiv Mosca 1-0
20' Solovjev.Dinamo: Shunin; Granat, Epureanu, Fernandez, Chicherin; Solovjev (Ignatovich, 56), Yusupov, Noboa, Dzsudzsak; Kokorin (Davydov, 92), Kuraniy (Kolodin, 72). 

Lokomotiv: Guilherme; Yanbaev, Durica, Corluka, Shishkin; Torbinsky (Samedov, 57), Tarasov (Pavlyuchenko, 83), Glushakov; Maicon (Obinna, 79), N'Doye, Caicedo. 
Ammoniti21' Corluka, 26Yusupov, 38' Shishkin, 44' Caicedo, 51' Chicherin, 84' Glushakov.
Espulsi68' Yusupov.
Arbitro: Vladislav Bezborodov (San Pietroburgo). 9 marzo. Khimki Arena, Mosca. 11.787 spettatori.

Queste la parole di Slaven Bilic: "Vorrei ringraziare entrambe le squadre per la partita. Allo stadio c'era una fantastica atmosfera e la gara è stata sicuramente divertente. Tuttavia, non meritavamo la sconfitta, abbiamo giocato meglio tranne forse gli ultimi 15 minuti del primo tempo. Hanno fatto due contropiedi, e da uno di essi è nato il gol che ha deciso il match. Abbiamo attaccato e siamo stati pericolosi, perciò non mi posso lamentare con i miei giocatori. Oggi non abbiamo avuto ancora fortuna, dopo l'espulsione di Yusupov è stato più facile per noi superare i primi 20 metri, ma in qualche modo il loro muro di sette o otto giocatori ha resistito."

Pagelle.

Guilherme 5.5 | Quest'oggi troppo disattento. La traversa lo salva da una papera che avrebbe dato il gol del 2 a 0 a Kokorin, per il resto mai impegnato. Rimandato. 

Yanbaev 6.5 | Convincente il ritorno con la nostra maglia. Presente sia in attacco che in difesa, da rivedere un po' la concretezza nei dribbling e nelle fasi finali dell'azione. 

Durica 6.5 | Bene anche lo slovacco. Fisico, tecnica e intelligenza, quest'oggi Jan non ha peccato in niente e in questa seconda parte di stagione avremo bisogno anche di lui. 
Corluka 6.5 Positiva la prestazione per Vedran, che ormai è diventato un vero e proprio regista arretrato da cui passano tutti i palloni. Senza di lui questa squadra difficilmente andrebbe avanti, essenziale. 
Shishkin 5 Calato e poco costante nell'arco della gara, nonostante un paio di sgroppate niente male. Cross imprecisi, è gravissimo l'errore nell'azione del gol dove lascia libero Solovjev. 

Torbinsky 5 Bilic l'aveva descritto come l'ancora di salvezza per il resto della RPL, ma alla Khimki Arena ha deluso, sempre fuori dall'azione. 

Samedov 4.5 | Il grande ex della gara alla fine è risultato il peggiore dei suoi. Sembrava giocare per la Dinamo, davvero un mistero dove sia finito il miglior esterno dello scorso campionato. 
Tarasov 7 | Il suo fisico fa la differenza in mezzo al campo. Prestazione quasi impeccabile. Se si dimostrerà costante, questo giocatore è da nazionale.
Glushakov 6.5 | Senza la fascia di capitano è più tranquillo. Tanta corsa e moltissimo agonismo. Poco preciso anche lui nella parte finale, ma per il resto è che questo il Denis che fa la differenza. 

Maicon 7 | Questo è il brasiliano che conosciamo tutti. Velocità, esplosività e dribbling, tutti fattori che hanno fatto ballare e non poco la difesa avversaria. Speriamo per lui che ora arrivi anche il gol, cosa che gli darebbe ulteriore fiducia. 

Obinna 5.5  Entra e può fare davvero poco, a parte fare due passaggi sbagliati che ormai costano caro. 
N'Doye 6.5 Si batte su tutti i palloni, ma di concreto alla fine fa ben poco. Tante sponde e molto lavoro sporco, il marchio di fabbrica del senegalese si ripropone anche in questa partita. 
Caicedo 6.5 A tratti sembrava il trequartista della squadra, molte azione passavano da lui. Alterna lampi di genio e pause clamorose, da rivedere ma con il suo estro possiamo essere davvero pericolosi in attacco. 
Pavlyuchenko  | Un discreto Roman crea un paio di occasioni niente male nel finale. Merita qualche minuto in più e sin dalla prossima gara potrà risultare fondamentale a gara in corso.

Bilic 7  | Azzecca in pieno la formazione e batte Petrescu sotto ogni punto di vista. La sua squadra perde, ma gioca alla grande dominando praticamente sempre. La mentalità è quella giusta, il carattere anche, vediamo se dalla prossima arrivano anche i punti. 


Anche la Molodeznhoye, senza il capitano Hartiyadi, cade in trasferta. Al vantaggio dei padroni di casa con Solomatin, risponde a dieci minuti circa dalla fine un bel colpo di testa di Salamatov che ci rimette in gioco dopo una bella partita. Tuttavia, non abbiamo fatto i conti con un distratto Lystov che con uno sciagurato passaggio all'indietro a Lobantsev ha praticamente lanciato Jantscher a rete, con l'austriaco che a tu-per-tu con il portiere classe '95 non ha sbagliato. Sconfitta anche qui amara e non meritata. Per vedere gli highlights del match andate qui.

Lokomotiv: Lobantsev, Mustafin (Linda, 87), Tsveyba  Lystsov, Baryshnikov, Podberyozkin (Koryan, 59), Salamatov, Lomakin (Miranchuk Anton, 46) Miranchuk Alexey, Turik (Masimov 76), Mullin (Kurzenev, 80). 

La squadra c'è, i risultati no. Vediamo alla prossima contro lo Spartak come andrà.

No comments:

Post a comment