#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 3 March 2013

Saccheggio della Dinamo Minsk.


Ormai se ne parlava da troppi mesi e alla fine le cose sono andate come dovevano andare. Dmitry Sychev lascia la Lokomotiv dopo 9 anni di grandissimi successi. Ad accaparrarsi le sue prestazioni, nonostante le smentite iniziali, è la Dinamo Minsk, club che lotta con il BATE Borisov per vincere il titolo in Bielorussia. Per lui prestito di sei mesi fino alla fine del nostro campionato. Nella Russia Bianca il centravanti 29enne ritroverà Sergey Gurenko, storico giocatore dei Ferrovieri ed attualmente il direttore sportivo della Dinamo, inutile dire che gran parte della trattative è merito suo, avendo giocato proprio insieme a Sychev. 

Nato a Omsk, Dima è dal 2004 a Cherkizovo. Prima di vestire la casacca rosso-verde ha giocato con gli acerrimi rivali dello Spartak, dove si è messo in mostra, e con il Marsiglia, dove però ha deluso le aspettative. In totale sono 224 le sue partite con la Lokomotiv e 73 i gol. Il suo palmares è di tutto rispetto, conta un campionato russo, una coppa delle CIS, una coppa nazionale ed una supercoppa di Russia. Individualmente è stato votato il miglior giocatore della RPL del 2004, dove ci ha trascinato alla vittoria finale. La sua carriera, di tutto rispetto, è stata rovinata da un grave infortunio al ginocchio nel 2005, dal quale ha faticato a riprendere. In generale sono molto dispiaciuto della sua cessione visto che un'altra leggenda lascia Cherkizovo, tuttavia, sono contento visto che Dima, uno dei miei giocatori preferiti se non il primo, potrà giocare con molta più continuità. Proprio oggi ha raggiunto i suoi nuovi compagni nel ritiro in Turchia. Ricordo che in Bielorussia la nuova stagione ripartirà a partire dal 30 marzo. Dinamo Minsk impegnata subito in un big match, infatti sfiderà il BATE, principale rivale per il titolo. 

Questi sono i pareri sulla cessione di due che hanno fatto la storia alla Lokomotiv, vale a dire Ovchinnikov e Semin, che esprimono opinioni ben differenti. 
Prima parla l'ex portiere: "La decisione la deve prendere Dmitry, soltanto lui dentro di se sa cosa deve fare. Credo che questo cambiamento sia dettato da motivi ben precisi, è chiaro che lui voglia giocare di più. Forse l'avventura alla Dinamo potrebbe farlo tornare alla Lokomotiv in nuove vesti. La Bielorussia è una buona scelta, in qualsiasi caso non è un passo indietro. Conosco bene l'ambiente della Dinamo e Sychev potrà senz'altro essere utile, i fan lo ameranno e senza ombra di dubbio aumenterà la competitività della squadra. Dal punto di vista del vivere tutti i giorni, è più facile vivere a Minsk che a Mosca. In qualità di amico, gli auguro solo il meglio, sia come calciatore che come persona. "

Poi tocca all'ex tecnico, che afferma tutto il contrario: "Secondo me, Sychev non dovrebbe andare a Minsk, questo non è il livello a cui dovrebbe ambire. Per lui sarebbe molto meglio rimanere alla Loko e cercare di guadagnarsi la maglia da titolare. Al massimo dovrebbe rimanere in Russia, cercando un'altra squadra della RPL. Prima di tornare quello del 2004 ce ne passa, tuttavia, l'ho visto nel ritiro e devo dire che è molto motivato e desideroso di dimostrare che si merita un posto negli undici di partenza. E' tutto nelle sue mani. La cosa principale, per me, è che non si rechi a Minsk per finire la carriera, altrimenti questa operazione va a tutto suo rischio e pericolo."


Con lui a Minsk ci andrà anche il capitano della Primavera, Panayot Hartiyadi. Per il 20enne greco-russo è una bella opportunità di mettersi in mostra in un campionato sempre più competitivo. La formula è, molto probabilmente, anche qui quella del prestito fino al termine della stagione russa. Ora, noi tifosi Krasno-Zelonye non possiamo non tifare Dinamo Minsk, il passato e il futuro della Lokomotiv si sono incontrati in un unico club e noi dobbiamo sostenerli. 

Grazie di cuore di tutto Dima!
Buona fortuna Panayot!

No comments:

Post a comment