#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 6 October 2013

12a giornata: Krylya - Lokomotiv 2-2.

Inizio 'alla Bilic', ripresa 'alla Kuchuk'. Così, infatti, si potrebbe sintetizzare la gara di Samara per la Lokomotiv capace di rimontare le due reti di svantaggio. Bicchiere da vedere decisamente mezzo vuoto visti i pareggi con Tom' e Krylya, non due corazzate.


Commento e analisi del match.
Senza Diarra e Tarasov, Kuchuk sceglie l'inedita coppia composta da Tigorev e Mykhalyk per il centrocampo, con Yanbaev inserito nel ruolo di quarto russo per il limite degli stranieri al posto del 'legionario' Vitaly Denisov. La prima occasione del match è per i padroni di casa con Pavlenko, il tiro del quale finisce a lato della porta difesa da Abaev. La risposta degli ospiti non tarda ad arrivare, ma le conclusioni di Samedov prima e N'Doye poi non sono pericolose. La gara si accende al 17' quando Corluka para letteralmente il tiro di Dragun in mezzo all'area. Stavolta non ci sono dubbi con Lapochkin che prende la decisione corretta: rigore e ammonizione per il forte centrale croato che dovrà saltare l'Amkar perchè diffidato. Dagli 11 metri va Kornilenko che segna con un brivido, visto che il portiere rossoverde è in traiettoria e per pochi centimetri non la prende. A questo punto la Loko tenta un'immediata scossa, che però non sortisce gli effetti voluti. I 'Ferrovieri' non creano praticamente nulla e, anzi, al 40' subiscono anche la rete del raddoppio. Persa palla sulla sinistra, una bella azione corale del Krylya permette ad Adzhindzhal di servire con un superbo assist di tacco Kornilenko, il quale batte in diagonale di sinistro un colpevole Abaev e segna la sua personale doppietta. Incredibilmente gli uomini di Kuchuk due minuti dopo hanno anche l'occasione di accorciare immediatamente le distanze, ma un colpevole Maicon, ben lanciato da Corluka, sbaglia tutto solo davanti a Mucha. Nella ripresa il tecnico bielorusso da una scossa alla sua squadra negli spogliatoi e le conseguenze si vedono subito. Al 47' N'Doye, servito superbamente da Durica, con una belle scivolata spiazza il portiere slovacco ex Everton e porta subito il parziale sul 2-1. Poi ci prova Samedov ma la sua fantastica conclusione finisce sulla traversa. Infine, al 64', un grandissimo assist di Boussoufa manda in porta Mykhalyk (ben inseritosi), che sfrutta l'uscita incerta di Mucha e insacca a porta vuota. A questo punto la Loko vuole vincerla. Sempre Maicon, però, sfrutta malamente un'altra bella palla del marocchino ispirato. Al 76' a sorpresa esce proprio Boussoufa per fare spazio a Caicedo, sul quale vengono riposte le possibilità di rimonta. Passa poco e proprio l'ecuadoregno ha l'opportunità di segnare a porta vuota ben servito da N'Doye, ma incredibilmente l'ex Basilea e Manchester City si fa recuperare proprio sul più bello. Negli ultimi secondi c'è spazio anche per Tkachev e l'espulsione ingenua di Mykhalyk, la prima in Russia. Finisce 2-2, una Loko che è una via di mezzo tra quella di Bilic e Kuchuk. Un buon punto visto come poteva andare a finire. E, intanto, ringraziamo soprattutto il Terek che pareggiando a Ekaterinburg contro lo Spartak permette ai rossoverdi di rimanere secondi.

Queste le parole di Kuchuk: Il risultato del primo tempo è stato inaspettato per la Lokomotiv."Anche il secondo tempo è stato inaspettato! In una situazione così difficile abbiamo trovato il gol del pareggio. Per creare delle occasioni è stato fondamentale vincere gli scontri in mezzo al campo e tenere il possesso palla, ne è valsa la pena! Di dubbi sul risultato non ne avevo, altrimenti perchè allenerei la Lokomotiv?"  Quante partite nella tua carriera sono state così offensive? "Ce ne sono state un sacco, ma ogni gara è stata interessante a modo suo. Tornando al match contro il Krylya, voglio ringraziare tutti i miei giocatori per il loro secondo tempo, dove hanno iniziato a giocare in modo aggressivo. Se non fosse stato per i continui stop, il gioco sarebbe risultato più veloce. I nostri rivali ci hanno tenuta testa mettendoci in difficoltà."  Boussoufa era infelice dopo la sostituzione? "Come fai a pensarlo? Caicedo è entrato molto motivato e N'Doye nella ripresa ha aumentato il suo ritmo. Boussoufa ha giocato molto arretrato in campo, avevamo bisogno di qualcun'altro li davanti."

Krylya Sovetov Samara - Lokomotiv Mosca 2-2
18' Kornilenko (rig.), 40' Kornilenko, 47' N'Doye, 64' Mykhalyk.
Lokomotiv: Abaev, Shishkin, Durica, Corluka, Yanbaev, Tigorev, Mykhalyk, Samedov (Tkachev, 90), Boussoufa (Caicedo, 76), Maicon, N'Doye. 
Krylya: Mucha, Bruno Forbes, Dragun (Taranov, 82), Nadson, Amisulashvili, Goreux, Nemov, Tsallagov, Adzhindzhal, Pavlenko (Balyaykin 69), Kornilenko (Caballero, 72). 
Ammonizioni: 16' Corluka, 60' Dragun, 61' Mykhalyk, 65' Adzhindzhal.
Espulsioni: 90' Mykhalyk (seconda ammonizione).
Arbitro: Sergey Lapochkin (San Pietroburgo). 5 ottobre. Metallurg Stadium, Samara. 

Pagelle.

Abaev 5| Sul rigore non può far niente, mentre sul gol del raddoppio il tiro era decisamente alla portata. Match assai rivedibile.
Yanbaev 6| Gioca per il limite sugli stranieri, ma non delude. Un cliente ostico come Goreux viene tenuto a bada senza troppi patemi, al quale vengono concessi pochissimi spunti.
Durica 6.5 | Per la prima volta in stagione batte il compagno di reparto Corluka. Offre un supero assist a N'Doye e nel secondo tempo si dedica alla grande alla fase difensiva.
Corluka 4.5 | Uno dei pochi match che il croato sbaglia. Procura ingenuamente il rigore e si perde Kornilenko sull'azione del 2-0. Ciliegina sulla torta, l'ammonizione gli costa anche cara: era diffidato e salterà l'Amkar. Spazio, finalmente, ad uno tra Burlak e Belyaev.

Shishkin 5.5 | A tratti si ha la sensazione che un vecchiotto come Adzhindzhal possa fare di tutto sulla sua fascia. L'assist per il 2-0 viene da una marcatura non corretta di 'Shishka', non in giornata, che se lo perde.
Tigorev 6 | Solita gara di sostanza in mezzo al campo per il bielorusso, che dimostra per l'ennesima volta che almeno attualmente merita di più il posto che Diarra.
Mykhalyk 5.5| Gol decisivo ai fini del risultato a parte, risulta troppo spesso macchinoso, il che ogni volta rallenta e non di poco la manovra rossoverde. Prima espulsione per lui in Russia: ingenuo.

Boussoufa 6.5 | L'assist per il 2-2 di Mykhalyk è da campione vero. Nel primo tempo è l'unico a salvarsi, ma nonostante un prova più che sufficiente viene tolto inspiegabilmente da Kuchuk. Probabile che con lui in campo sino alla fine il match sarebbe finito diversamente. 
Samedov 5.5 | La traversa presa sul 2-1 trema ancora. Questo è l'unico acuto per l'ex Dinamo Mosca, che raramente risulta incisivo.
Maicon 4.5 | Inesistente. Crea 0 problemi e 0 occasioni. Insieme a Corluka il peggiore in campo.
N'Doye 6 | Invisibile nei primi quarantacinque minuti, nella secondi si sveglia. Segna la rete che accorcia le distanze, importantissima psicologicamente, e prova in tutti i modi a trascinare la squadra alla vittoria finale.

Caicedo 5| Come contro il Tom' ha l'occasione per segnare la rete del successo, ma di nuovo sbaglia. Se l'ecuadoregno non fa neanche il suo dovere, segnare gol, difficilmente avrà ulteriori chance dal tecnico bielorusso.
Tkachev s.v.Entra nel finale e non può essere decisivo.
Kuchuk 5.5| Come già detto, primo tempo disastroso, ripresa convincente. Rimane davvero incredibile a noi il cambio di Boussoufa, ecco spiegata questa insufficienza per il bielorusso.

Statistiche e curiosità.
Boussoufa ha giocato la sua partita numero 70 da titolare in RPL. Nemov, invece, la 210esima in totale nel massimo campionato russo. Curiosità: 20 dei 24 gol di questa stagione sono stati segnati nella ripresa. Un caso? Direi di no. Dunque, nei secondi quarantacinque minuti la Lokomotiv risulta sin'ora la miglior squadra della RPL. E' la volta numero 8, inoltre, che nella storia i rossoverdi sotto di 2 gol in trasferta sono riusciti a rimontare e ad ottenere almeno un punto. QUI tutti i precedenti.

La Molodezhnoye.
Al contrario della prima squadra, la Molodezhnoye inizia bene e poi crolla. A portare in vantaggio gli uomini di mister Klyuev, ci pensa un sempre più decisivo Lomakin. Tuttavia i 'Ferrovieri' verso la ripresa calano con Bozhin, Eliseev e Makhmudov su rigore che non perdonano. 3-1 pesante a Samara con un Krylya Primavera molto cinico contro KostrikovPer la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment