#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 27 October 2013

14a giornata: Rubin - Lokomotiv 1-2.

Continua la striscia positiva in casa Lokomotiv, al settimo risultato utile consecutivo. A Kazan' il match è complicato come previsto, ma un'ottima organizzazione tattica data da Kuchuk permette ai 'Ferrovieri' di ottenere tre punti importantissimi, che confermano il secondo posto a una settimana di distanza dal derby con lo Spartak


Commento e analisi del match.
Come al solito, Kuchuk spiazza a tutti e a Kazan' la formazione iniziale è più inedita che mai. Con Shishkin, Maicon e N'Doye in panchina, i titolari sono Denisov, Obinna e soprattutto Pavlyuchenko. Tornano, inoltre, dopo le squalifiche sia Corluka che Boussoufa. I primi minuti, tutti di marca Rubin, sono caratterizzati da un buon possesso palla da parte dei padroni di casa. Di occasioni, però, ce ne sono veramente poche. La prima realmente da segnalare è sui piedi di Nathko, ma Abaev di pugni smanaccia in angolo. Poi è il turno dell'ex più atteso, Torbinsky, ma la buona progressione si spegne a lato. Dopo una prima metà un po' anonima si affaccia anche la Loko con Boussoufa, il quale sfruttando un errore della difesa granata lascia partire dal centro dell'area una conclusione insidiosa parata alla grande da un altro ex, Ryzhikov, di certo il migliore dei suoi. Al 40' risponde di nuovo il Rubin con Karadeniz e Nathko, ma entrambi sono ben bloccati. Nella ripresa entra Maicon al posto di un pessimo Obinna e immediatamente si vedono i risultati. Al 52' un passaggio geniale di Tarasov smarca Pavlyuchenko, il quale eluso Marcano e dribblato Ryzhikov, è libero di segnare a porta vuota il suo quarto sigillo stagionale e il vantaggio Loko. Passano, però, solo otto minuti e il Rubin pareggia. Dopo una gestione imprecisa del possesso rossoverde, la palla arriva a Ryazantsev, che dal limite dell'area e senza nessuna pressione lascia partire un gran bel tiro che batte Abaev. Inutile sottolineare la pessima disposizione difensiva (QUI). A questo punto Kuchuk decide di mettere ulteriore forzi fresche, ecco perchè esce un positivo Pavlyuchenko per N'Doye. La tattica funziona, visto che il senegalese si rende subito pericolosa con una grande conclusione dalla distanza parata molto bene dal portiere granata. Ora i 'Ferrovieri' ci credono, ma Maicon (imbeccato benissimo da Tarasov) sbaglia davanti a Ryzhikov. Il Rubin esce dal campo e così a sei minuti dal termine la Loko affonda. Cross insidioso di Boussoufa per N'Doye, il quale sfruttando l'ennesima frittata avversaria si trova a tu-per-tu con il portiere e non sbaglia. Nel finale i 'Tartari' ci provano inutilmente: il match finisce 2-1. La Loko torna a vincere a Kazan' dopo 8 anni e si riprende la seconda piazza dopo la vittoria dello Spartak col Rostov. Ora, mercoledì, c'è il Rotor Volgograd in Kubok e poi sabato l'attesissimo derby proprio con i 'Myaso' che ci dirà molto sul proseguo della stagione. Vpered Loko!

Queste le parole di Kuchuk: "Il Rubin è una squadra organizzata, come confermato dalle coppe europee. Siamo stati molti attenti al match di oggi e alla fine abbiamo vinto per una maggiore organizzazione. Kazan' è un campo duro, se si pensa solo a se stessi, il risultato sarà disastroso. Durante l'allenamento, abbiamo deciso di intraprendere particolari tattiche strategiche. Tutti vogliono giocare, come Pavlyuchenko, che ha avuto meno minuti e segnato la metà dei gol di N'Doye. Durante la gara abbiamo dovuto apportare delle modifiche, ma questi cambiamenti sono dei miei segreti professionali che fanno parte della strategia personale. Il cambio Tigorev-Diarra non era preventivato, tuttavia Lass si è fatto male, infatti in campo zoppicava. Nonostante questo, dopo l'ingresso di Yan abbiamo avuto altre occasioni per segnare. Dmitry Tarasov sta giocando alla grande e su ottimi livelli, l'allenatore della nazionale dovrebbe prestare maggior attenzione a lui. Vi consiglio di guardare in particolare le qualità tecniche. Dima sta migliorando seriamente e non grazie a me, ma grazie al suo desiderio di giocare bene. L'allenatore devo solo aiutare, niente di più."

Rubin Kazan' - Lokomotiv Mosca 1-2
52' Pavlyuchenko, 60' Ryazantsev, 84' N'Doye.
Rubin: Ryzhikov, Kuzmin, Navas, Marcano (Kverkvelia, 88), Mavinga, M'Vila, Nathko, Torbinskiy (Prudnikov, 54), Wakaso (Eremenko, 57), Ryazantsev, Karadeniz.
Lokomotiv: Abaev, Yanbaev, Corluka, Durica, Denisov, Diarra (Tigorev, 72), Tarasov, Boussoufa, Samedov, Obinna (Maicon, 46), Pavlyuchenko (N'Doye, 63).
Ammonizioni: 71' Diarra.
Arbitro: Sergey Ivanov (Rostov na-Don). 27 ottobre. Tsentralnyi Stadium, Kazan'.

Pagelle.

Abaev 6| Sul gol può fare veramente poco. Per il resto, match senza sbavature. 
Yanbaev 6 | Si limita a una fase difensiva nel complesso sufficiente e senza particolari sbavature. 
Durica 6.5 | Altra prestazione positiva per lo slovacco, che contro capitan Karadeniz (che attaccante di certo non è) non fa fatica. 
Corluka 7 | Ritorna e fa subito la voce grossa. Non concede praticamente nulla.

V. Denisov 5.5 | Come pre-annunciato Wakaso è un cliente ostico, infatti, l'uzbeko soffre spesso i suoi dribbling in velocità.
Lassana Diarra 7.5| Piano piano sta riacquistando la forma migliore e di nuovo dimostra le sue grandi qualità. Nel primo tempo sale in cattedra e risulta il migliore, poi cala e per infortunio viene sostituto. A Volgograd dovrebbe riposare, speriamo in un suo impiego per il sentito derby. 

Tarasov 8| Imperioso. Recupera una quantità industriale di palloni, serve il gol del momentaneo vantaggio e assicura una qualità in mezzo al campo imprescindibile. Capello ci sei? Dima ha assolutamente un rendimento da nazionale. 
Boussoufa 6 | Spento nella prima frazione di gioco, impreciso nella seconda. Nel finale si sveglia con un bell'assist, per il resto il vero Boussoufa a Kazan' non c'era.
Samedov | Prova sufficiente per Sasha, che si limita al compitino. 
Obinna 4.5 | Molto male il nigeriano. Impreciso e mai pericoloso, viene giustamente sostituto al 45'. 
Pavlyuchenko 7| Che si sia risvegliato? No, andiamoci piano. Segna la sua seconda rete di fila, alla quale va associata una prestazione positiva. Certo è che con Kuchuk sta facendo discretamente bene, tuttavia bisogna ancora aspettare un po' per giudicarlo definitivamente. 

Maicon 6.5| Di certo meglio di Obinna, vivacizza il reparto offensivo. Come suo solito sbaglia troppo davanti al portiere, ma anche grazie a lui il Tsentralnyi è espugnato. 
N'Doye 6.5| Decisivo come al solito il senegalese, che in una mezz'oretta scarsa segna la rete della vittoria e va vicino alla doppietta. 
Tigorev Entra nel finale e si limita a contenere gli attacchi avversari.
Kuchuk 7.5| Direi che non dobbiamo aggiungere altro. La tattica di mettere Obinna e Pavlyuchenko per far stancare il Rubin è da grande tecnico. Ora ci sono il Rotor e lo Spartak, ora vedremo veramente di che pasta è fatto.

Statistiche e curiosità.
Per la prima volta dal 2011, Pavlyuchenko ha segnato due gol consecutivi. L'ultimo precedente era con il Tottenham quando segnò prima al Blackpool (22 febbraio, 1-3) e poi al Wolverhampton (6 marzo, 3-3). La Loko torna a vincere a Kazan' dopo 8 anni. Molto probabilmente sarà l'ultimo successo al Tsentralnyi Stadium, visto che a breve il Rubin si trasferirà nella nuova e moderna Kazan' Arena. Nel rapporto minuti-gol, Pavlyuchenko è il migliore in RPL: QUI. Kuchuk è il migliore a fare i cambi: QUI. E' un vero stratega. 




La Molodezhnoye.
Altro risultato utile e convincente per la Molodezhnoye di Klyuev che a Kazan' fa la voce grossa e vince per ben 5 a 0. I protagonisti sono il solito Lomakin, MullinKoryan (autore di una doppietta) più Turik. Rubin ben poca cosa contro i rossoverdi che sono in un ottimo momento di forma. Loko ancora quarta a 25 punti a pari merito con il Krylya. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment