#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 21 October 2013

13a giornata: Lokomotiv - Amkar 4-0.

Torna a vincere la Lokomotiv, e lo fa convincendo alla grande contro un Amkar meno insidioso del previsto. Sesto risultato utile per i 'Ferrovieri' di Mosca, che così tornano al secondo posto a pari merito con lo Spartak di Karpin. 


Commento e analisi del match.
Assenti Corluka e Boussoufa, due pedine fondamentali nell'organico rossoverde, Kuchuk è costretto a reinventarsi completamente l'assetto titolare. Partono dall'inizio, infatti, Burlak e Ozdoev, il quale viene provato nella quasi insolita posizione di trequartista. Insieme a loro c'è anche Yanbaev, che vince il ballottaggio con Denisov. In casa Amkar, invece, oltre a Kanunnikov non ci sono neanche Breznaník, Rebko e Cherenchikov. La Loko parte bene e al 7' affonda subito. Cross al bacio sulla sinistra di Yanbaev e N'Doye sovrastando tutti segna l'1 a 0 con un ottimo colpo di testa. Come loro solito, a questo punto i rossoverdi tengono bene la palla non concedendo praticamente nulla agli avversari. Anzi, gli uomini di Kuchuk premono ancora e prima in contropiede con Maicon, e poi con N'Doye, falliscono due buone chance per raddoppiare. Al 35' si affaccia anche l'Amkar, ma la conclusione di Kayumov, subentrato a Gadzhiev, viene parata senza troppi patemi dal sicuro Abaev. Passa poco e la Loko trova il secondo gol che mette il match ulteriormente in discesa. Tarasov recupera palla al limite dell'area rossonera, passa la palla a Ozdoev che mette un cross in mezzo che arriva a Maicon, il quale tutto solo a porta vuota può solo insaccare. Prima della pausa il protagonista è ancora Tarasov, ma il suo colpo di testa finisce sopra la traversa. Nella ripresa il copione è lo stesso, con i padroni di casa che dominano. Come se non bastasse, al 57' arriva anche il terzo. Dopo un'azione fantastica in contropiede diretta da Ozdoev e Samedov, la palla arriva con un rimpallo a Shishkin il quale a porta sguarnita sigla la sua gioia personale battendo un incolpevole Narubin. Nel frattempo la squadra degli Urali, rimane anche senza Cherchesov che si fa espellere per diverbi e per aver messo le mani addosso al quarto uomo. Tornata la tranquillità, a questo punto la Loko torna a gestire e, nonostante un paio di brividi, riesce a mantenere la porta inviolata grazie anche ad un super Abaev. Poi, c'è spazio anche per Caicedo, Pavlyuchenko e Tigorev, i quali entrano al posto di Ozdoev, N'Doye e Tarasov. Ed è proprio il centravanti ex Tottenham che, dopo aver sbagliato una colossale azione in contropiede, segna il 4-0. Diarra e Tigorev in cooperazione recuperano palla in mezzo al campo, la quale giunge a Caicedo che lancia in profondità Samedov; l'ex Dinamo con tranquillità quasi olimpica serve Pavlik che tutto solo in sforbiciata manda la palla all'angolino sentenziando il punteggio definitivo. Loko che ha dato una lezione di calcio all'Amkar, convincendo e giocando un buon calcio. Grazie a questi tre punti fondamentali i rossoverdi tornano al secondo posto a pari punti con lo Spartak, vincente in quel di Makhachkala con molta fortuna.

Queste le parole di Kuchuk: Come valuti la partita di Burlak? "Una volta messa la partita sui binari giusti, normalmente. Ha fatto alcuni errori di posizione, ma nel complesso bene."  Cosa puoi dire sul match? Qual'è stato il problema principale? "Il nostro problema era quello di giocare un buon calcio. Siamo un gruppo pieno di leader. L'Amkar è una delle squadre più organizzate del campionato, forte anche negli scontri. E' stato necessario non perdere questi scontri. Abbiamo costruito il gioco dalla difesa, è così che siamo arrivati in attacco."  Oggi non c'era Boussoufa. Hai dovuto cambiare modulo? Il risultato era di tre mediani. "Abbiamo tre giocatori chiamati mediani, dovevano essere in grado di interagire con i compagni. Il modulo non è cambiato. La squadra può essere composta anche da 11 centrocampisti difensivi, ma essa deve ottenere i risultati. Ozdoev ha giocato bene. Ha cambiato di poco la sua posizione, ma nel complesso è stato bravo. Cerco, comunque, di non soffermarmi sui singoli, bensì sul gioco di squadra." Prova a valutare la gara di Pavlyuchenko. "Roman ha giocato bene, ha segnato un gol e ha avuto diverse occasioni per farne anche altri. Si è comportato come gli ho detto io. Per valutare la prestazione, comunque, ci sono anche diversi particolari. In generale va tutto bene, il gioco esprime quanto fatto negli allenamenti." Ci sono problemi con i giocatori tornati dalle nazionali? "Certo, ci sono sempre problemi con loro. Provengono da tutte le parti del mondo, quindi, da un altro fuso orario e da altri ritmi. Si rende così necessario utilizzare particolari accorgimenti in allenamento. Alla fine ogni giocatore ha un proprio programma di allenamento rigoroso. Questa è la sfida più grande, fare molti sforzi. Tuttavia, riesco a incontrare sempre ogni giocatore. Sono pronto a questo e così organizzo diversamente le gare."

Lokomotiv Mosca - Amkar Perm' 4-0 
7' N'Doye, 39' Maicon, 57' Shishkin, 86' Pavlyuchenko.
Lokomotiv: Abaev, Shishkin, Burlak, Durica, Yanbaev, Tarasov (Tigorev, 84), Diarra, Samedov, Ozdoev (Caicedo, 63), Maicon, N'Doye (Pavlyuchenko, 63 ). 
Amkar Narubin, Zanev, Sirakov, Belorukov, Phibel, Goal, Peev (Nijholt 90), Georgiev (Ryabokobylenko, 43), Kolomeytsev, Gadzhiev (Kayumov, 23), Picuşceac
Ammonizioni: 82' Phibel.
Arbitro: Alexander Egorov (Saransk). 21 ottobre. Lokomotiv Stadium, Mosca. 7.146 spettatori.

Pagelle.

Abaev 7 | Se la Loko non ha subito gol, grande merito va al giocatore ex Volga. Un paio di interventi da grande portiere e riscatto dopo la brutta trasferta di Samara. 
Yanbaev 6.5 | Il tecnico bielorusso azzecca alla grande l'inserimento di Renat, che ripaga alla grande la fiducia ricevuta. Un assist, tante sovrapposizioni e nessuna sbavatura. Bravo.
Durica | Per il possente slovacco, ovviamente, Picuşceac non rappresenta un problema. Sufficiente. 
Burlak 6.5 | Sostituire Corluka non è mai facile. Taras ci prova e con coraggio. Nella ripresa rischia di trovare anche la gioia personale. In generale per essere la prima partita dopo tanto, l'ex capitano della Russia Under 21 si merita un bel 6.5.

Shishkin 6.5 | Il gol rappresenta il premio per la davvero buona stagione che sta facendo il terzino cresciuto nello Spartak. Contro l'Amkar è impeccabile. 
Lassana Diarra 7| Questo è il giocatore che vogliamo vedere. Tante palle recuperate, tante rincorse e buona gestione del pallone. Probabilmente non è neanche al 50% del suo reale valore, quando lo raggiungerà allora si che ci divertiremo ancora di più. 

Tarasov 7.5| Come il compagno di reparto è tra i migliori in campo. Il raddoppio viene da un suo recupero. Per il resto solita forza fisica messa al servizio della squadra. 
Ozdoev 6.5 | Torna dall'inizio dopo tanto tempo e in una posizione insolita. Fa il suo compitino e l'assist per il 2 a 0. Di certo insieme a Tigorev si può considerare un'ottima riserva. Mi dispiace dirlo e molto, ma attualmente in questa Loko per lui nell'undici titolare non c'è spazio. 
Samedov 6.5 | Ennesimo assist stagionale, il quinto, e tante giocate illuminanti. Periodo eccezionale per Sasha. 
Maicon 6.5 | Come Samedov sulla fascia rappresenta un pericolo costante. Il gol fa piacere, speriamo che l'abbia sbloccato definitivamente. 
N'Doye 6.5| Segna la prima rete che rende tutto più facile, ma ne sbaglia anche altri non troppo difficili. Se vuole affermarsi ulteriormente, deve diventare più cattivo sottoporta. 

Caicedo 5.5| Poco incisivo in una mezz'ora dove poteva fare di certo di più. Smotivato. 
Pavlyuchenko 6.5Da Pavlyuchenko più di così non si può pretendere, ma va bene. Un gol, tanta buona volontà e un ruolo da riserva senza lamentarsi. Bravo Roman.
Tigorev s.v.Entra nel finale e non può essere decisivo.
Kuchuk 7.5| Indovina la formazione titolare e i cambi. Bravo. Con 6 risultati utili consecutivi si afferma alla grande tra l'olimpo tra i migliori tecnici della RPL.

Statistiche e curiosità.
Maicon ha giocato la partita numero 100 con la maglia della Loko, segnando anche un gol nell'anniversario. Complimenti! Per la quinta volta nella loro storia, i 'Ferrovieri' hanno vinto per 4-0. QUI tutti gli altri precedenti. 

La Molodezhnoye.
Vittoria convincente anche per la Molodezhnoye di Klyuev. Reti del solito Lomakin, di Mullin e Koryan. Ha giocato tutta la partita anche Zapater, sempre più emarginato e che presumibilmente verrà venduto (lo spero vivamente per lui, grandissimo professionista) nel mercato invernale. Nel frattempo fa la differenza anche qui, Loko quartaPer la classifica: QUI.  


----------------------------------------------------

Per chiudere bel gesto fatto da Corluka, Mykhalyk, Boussoufa e Tkachev che hanno reso omaggio con delle rose a  Ivan Pozharitsky  e Alexey Faraponov, tifosi della Lokomotiv deceduti in un recente incidente stradale. R.I.P.


No comments:

Post a comment