#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 16 March 2014

21a giornata: Amkar - Lokomotiv 0-0.

Discreto punto guadagnato allo Zvezda Stadium contro un Amkar davvero ben messo in campo. La Lokomotiv ci prova di rimessa, ma la difesa messa in campo da Cherchesov tiene alla grande e costringe i 'Ferrovieri' a tornare a Mosca con due punti persi. 


Commento e analisi del match.
Rispetto al match contro il Krylya, nella formazione di partenza scelta da Kuchuk, ci sono tre cambiamenti: torna Diarra dalla squalifica, più viene data fiducia a Ozdoev Maicon. Sin dai primi minuti il match è divertente, con i padroni di casa che tengono maggiormente il possesso della palla. L'Amkar non ha paura a spingere e già al 10' crea il primo pericolo alla porta difesa da Abaev con un bel tiro del bulgaro Georgiev, il quale successivamente colpirà anche un palo. Dopo un paio di minuti rispondono i 'Ferrovieri' con N'Doye, sicuramente il più attivo dei suoi. Al 19' c'è una buona occasione per Samedov, ma il suo calcio di punizione si deposita a lato. A questo punto la partita si congela e di occasioni concrete non ne vengono confezionate. Solo nel finale gli ospiti si svegliano con una bella combinazione che vede protagonista un po' tutta la squadra: ma al termine di essa Maicon si fa murare. Nella ripresa la Loko ci prova subito, ma l'Amkar tiene. Al 61' entra Boussoufa per un non esaltante Ozdoev, e proprio il marocchino rischia di segnare ben imbeccato da Sheshukov, ma all'ultimo Belorukov manda la palla in angolo di testa. La partita non vuole saperne di sbloccarsi, così entrambe le compagini ci provano anche da fuori. E' il caso di Samedov, il quale di sinistro dalla distanza impegna Narubin ad una parata non facile. Al 77' dentro le ultime due carte di Kuchuk: Tkachyov e Pavlyuchenko, ma entrambi non cambiano l'inerzia del match. Nel finale arriva l'ultimo lampo, ma l'ex Sebastopoli spreca una buona punizione da posizione favorevole. Finisce 0-0, la Loko rimane prima e aumenta il distacco di un punto sullo Zenit, perdente contro il CSKA. Il prossima match è sabato contro l'Ural, basta punti persi. 

Queste le parole di Kuchuk: "Il risultato finale è stato questo, punto e basta. In campo c'erano due squadre uguali. Giocare contro l'Amkar è difficile, non ha mai perso in casa sin'ora, è una squadra forte e che sa creare pericoli. Ci sono stati alti e bassi che non hanno portato a nulla, il parziale finale rispecchia ciò. Loro hanno iniziato molto aggressivamente i primi 20 minuti, ma poi abbiamo attaccato anche noi, giocando con precisione e rapidità nei successivi 25. C'era anche un forte vento che ha aiutato a turno entrambe le squadre. Inoltre il passaggio ad un campo sintetico non è stato facile per la squadra. " Come mai Boussoufa non è partito dall'inizio? "E' stata una mia scelta, che fa parte della strategia e della tattica di una partita. Boussoufa doveva entrare nel secondo tempo, visto che all'ultimo minuto poteva essere in grado di decidere il risultato finale con una singola giocata." 

Amkar Perm' - Lokomotiv Mosca 0-0
Amkar: Narubin, Sirakov, Belorukov, Wawrzyniak, Gol, Nikitin, Peev (Jakubko 61), Georgiev, Kolomeytsev, Ogude, Kanunnikov (Twumasi, 77).
Lokomotiv: Abaev, Corluka, Durica, Denisov, Shishkin, Sheshukov Samedov, Ozdoev (Boussoufa, 61), Diarra, Maicon (Tkachyov, 77), N'Doye (Pavlyuchenko, 77). 
Ammonizioni: 22' Wawrzyniak, 75' Ogude, 90'+1 Sheshukov, 90'+4 Belorukov. 16 marzo. Zvezda Stadium, Perm'. 

Pagelle.
Abaev 6.5 | Praticamente impeccabile. Di realmente concreto l'Amkar crea poco e così l'ex Volga si limita sufficientemente a degli interventi di secondo piano. 
Shishkin 6 | Passo in avanti rispetto al match contro il Krylya. Kolomeytsev all'inizio crea problemi, poi gli vengono prese le misure e per il resto del match va via via spegnendosi. 
Durica | Altra prestazione convincente per il possente centrale slovacco. L'unico dispiacere è per Belyaev, il quale difficilmente potrà anche solo entrare in campo. 
Corluka | Insieme al compagno di reparto non concede niente. Come se non bastasse, nella ripresa si rende protagonista di un'ottima cavalcata da vero top player. 

V. Denisov 7.5 | Ancora una volta il migliore in campo. Il forte Peev viene fin da subito fermato e anche in attacco l'uzbeko cerca di essere propositivo. La squadra di casa però si chiude bene e alla fine i suoi cross diventano poco pericolosi. 
Diarra 5.5 | Un rientro fondamentale nella mediana, che però non ha convinto al 100%. Tanti palloni gestiti, ma altrettanti persi. Spesso si perde in giocate fini a se stesse e solo l'ottimo lavoro della difesa permette ai 'Ferrovieri' di non creare rimpianti a fine gara. 
Sheshukov | Piano piano entra nei meccanismi di Kuchuk e oggi si vede. Colma le lacune lasciate dai compagni, si propone e dimostra anche una buona intelligenza tattica. Tuttavia, contro l'Ural non ci sarà: ha rimediato il suo quarto cartellino stagionale e quindi lo si potrà rivedere soltanto nell'attesissimo derby contro lo Spartak
Maicon 6.5 | Corsa, dribbling e inserimenti, ma ben poca qualità. Ben poche occasioni concrete, alla fine rimane inconcludente. Tuttavia, continua a battersi e in generale da un buon impatto durante il match. 
Samedov 5| Incolore e praticamente mai preciso. Un periodo non esaltante per Sasha. 
Ozdoev | Parte bene con un paio di giocate, poi si perde completamente. Nella ripresa è inesistente e così viene tolto. Brutta chance sprecata per il centrocampista cresciuto nel Terek
N'Doye 6.5 | In attacco è troppo solo e fa quel che può. Di occasioni tra i piedi ne ha poche e di certo non è colpa sua. 

Boussoufa 6| Entra e prova a dare un po' di ordine e fosforo in mediana.
Pavlyuchenko s.v. Entra nel finale e non può essere decisivo. 
Tkachyov s.v. Entra nel finale e non può essere decisivo. 
Kuchuk | Contro l'altro miglior tecnico della RPL, Cherchesov, è lotta vera. In campo ci vanno i giocatori sulla carta più in forma, ma gli effetti non sono quelli sperati. Un punto a Perm' è buono, ma per diventare campioni serve ancora qualcosa in più. 

Statistiche e curiosità.
//. 

La Molodezhnoye.
Perde punti anche la Molodezhnoye, la quale non guadagna nemmeno un punto. Gli uomini di Klyuev, infatti, ottengono solo una sconfitta contro i pari età dell'Amkar. Inutili le reti di Zhemaletdinov e Lomakin (altro rigore): il protagonista assoluto è stato l'ex Kurzenev, autore di una doppietta. Per la vittoria finale, decisivo per i 'Permiaky' il sigillo di Aleynikov. Loko che torna così quarta, scavalcata dal Krylya (pareggio col Rostov). Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment