#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 22 March 2014

22a giornata: Lokomotiv - Ural 3-0.

1/5: la Lokomotiv al primo test dei cinque match casalinghi non perde l'appuntamento con i tre punti. Un buon 3-0 contro l'Ural che ha per protagonista sempre lui, Leonid Kuchuk. Prima da la carica, poi azzecca i cambi e così i rossoverdi volano. 


Commento e analisi del match.
Non mancano problemi a Kuchuk nella prima di 5 gare al Lokomotiv Stadium. Senza Sheshukov, Diarra e con Mykhalyk Makarov in panchina, il tecnico bielorusso infatti opta per l'inedita coppia composta da Shishkin Ozdoev per la mediana. La Loko parte a razzo è già al quarto minuto ha una ghiotta occasione. Boussoufa passa la palla a Samedov, il quale lancia in profondità Maicon, il brasiliano serve poi in mezzo all'area N'Doye, che però sbaglia incredibilmente davanti a Zabolotnyi. Molto rammarico per il senegalese, che però avrà l'occasione di rifarsi. Passa poco e Samedov viene steso in area da Novikov. Per tutti è rigore, meno che per Egorov, il quale fa cenno di continuare il gioco. Tuttavia, i 'Ferrovieri' non si demoralizzano e al 13' trovano la rete del vantaggio. Il cross innocuo dalla trequarti di Samedov, infatti, viene spizzato da Belozerov il quale manda la palla nella sua rete per una tragicomica autorete. La Loko, però, non è sazia e al 15' trova anche il 2-0. Da rimessa laterale Denisov lancia con le mani N'Doye, il quale brucia tutti in velocità e sigla il suo 12esimo centro stagionale. A questo punto i padroni di casa si rilassano e l'ultima occasione degna di nota è sulla testa di Durica, ma lo slovacco viene ben parato dal positivo Zabolotnyi. Nella ripresa Tarkhanov prova la carta Manucharyan per Schanitsin, mentre Kuchuk è costretto a togliere un malconcio Boussoufa inserendo Tkachyov. Proprio l'ex Sebastopoli ha una buona chance su calcio di punizione, ma il portiere avversario si fa trovare ancora pronto. Nel frattempo, gli arancioneri provano a creare qualcosa, ma Abaev si conferma portiere di assoluto valore. Si passa così al 77', dove un passaggio sbagliato Yanbaev viene rimpallato più volte in area e poi finisce a Tkachyov, il quale di destro batte Zabolotnyi: 3-0 e partita definitivamente chiusa. Nel finale, infine, c'è spazio solo per l'espulsione giusta per doppia ammonizione di Belozerov procurata da Tkachyov. Tre punti importanti che permettono così alla Loko di allungare sullo Zenit, impegnato lunedì col Krylya. Si torna domenica contro lo Spartak, sfida tesa e molto difficile. Occhio ai 'Myaso', che sono sempre un cliente ostico nei Derby.

Queste le parole di Kuchuk: Prima dell'inizio della partita, la Loko ha avuto problemi in mezzo al campo, dove alla fine ha giocato Shishkin. Sei soddisfatto della sua prestazione? "Roman ha giocato un'ottima partita, ma è stato impossibile spiegargli in 10 minuti quello che si impara in 10 anni. Lui, tuttavia, aveva già giocato come mediano." Anche a Ekaterinburg il match terminò per 3-0. Quali sono stati i cambiamenti rispetto alla gara d'andata? "L'Ural ha mostrato un buon calcio. Nessuno, infatti, deve meravigliarsi se hanno vinto le prime due partite della parte primaverile della stagione. Attualmente sono una delle squadre più pericolose del campionato." Cosa è successo a Diarra? "Ha subito un infortunio alla schiena a Perm' a causa del campo sintetico. Anche Mykhalyk, inoltre, non era al 100%. Non possiamo avere 10 centrocampisti e per questo sono soddisfatto del match. Nei primi 25 minuti abbiamo dominato e poi abbiamo indirizzato la partita per la vittoria. Sono poi entrati Tkachyov, Mykhalyk e Pavlyuchenko, e ringrazio anche loro per il contributo dato." In che stato è Boussoufa? "Ora, subito dopo la partita, non voglio dire niente. C'è stato, però, un chiaro infortunio alla caviglia. Nessuno è immune agli infortuni." Che cosa sta succedendo agli altri concorrenti, che sembrano andare fuori pista? Non si sa nemmeno contro quale allenatore si gioca. "Io gioco contro i giocatori, non gli allenatori. Guardo le partita, non le questioni societarie." Non si può parlare di oro, ma visti i problemi delle rivali... "Tutti noi abbiamo i nostri problemi e non devo pensare ai concorrenti. Noi abbiamo i nostri, loro i loro. Ognuno cerca di risolverli. Ecco, chi mi dice che 6 dei nostri centrocampisti sarebbero stati indisponibili? Nessuno. Mancano ancora altre otto giornate." 

Lokomotiv Mosca - Ural Ekaterinburg 3-0
13' Belozerov  (autogol), 15' N'Doye, 76' Tkachyov. 
Lokomotiv: Abaev, Yanbaev, Corluka, Durica, Denisov, Shishkin, Ozdoev (Mykhalyk, 65), Samedov, Boussoufa (Tkachyov, 46), Maicon, N'Doye (Pavlyuchenko, 71).
Ural: Zabolotnyi, Khozin, Dantsev, Novikov, Belozerov, Schanitsin (Manucharyan 46), Fidler, Erokhin (Stavpets 65), Lungu, Gogniev (Dorozhkin 81), Koman.
Ammonizioni: 58' Belozerov.
Espulsioni: 88' Belozerov (seconda ammonizione). 22 marzo. Lokomotiv Stadium, Mosca. 9.508 spettatori.

Pagelle.
Abaev 7 | Come ha detto un noto giornalista russo: "Senza Abaev la Loko non sarebbe prima, merita la nazionale russa". Questa frase basta per descriverlo. Fondamentale. 
Yanbaev 6 | Torna titolare e interagisce bene sulla fascia insieme a Samedov. Partecipa inoltre all'azione che porta al terzo gol di Tkachyov.  
Durica | Partita standard per lo slovacco, senza particolari impegni difensivi. 
Corluka 6.5 | Un giocatore di estrema classe. Lo dimostra e quasi umilia gli avversari. Ormai una certezza che non andrebbe nemmeno più commentata. 

V. Denisov | Altro match davvero convincente per l'uzbeko, arrivato a quota assist nel massimo campionato russo, il migliore tra tutti i difensori. Oggi copre bene e s'inventa l'assist per N'Doye
Shishkin | Calma e fiducia in se: aggettivi che vanno sempre bene per l'ex Spartak che come mediano centrale si limita a coprire le lacune con buoni risultati. 
Ozdoev | Buon chance per 'Mago' che coordina bene le manovre in mezzo al campo e offre passaggi sicuri e precisi. 
Maicon 6 | Attivo sulla fascia sinistra, a volte va in ombra, ma il suo apporto alla squadra si fa sempre sentire. 
Samedov | Provoca la prima rete ed è sempre presenti nelle azioni clou del match. 
Boussoufa 5.5 | Brutto rientro primaverile per il marocchino. Anche quest'oggi non brilla e poi s'infortuna, magari anche gravemente. Quel che è certo, è che sarebbe una gravissima perdita. 
N'Doye 6 | Prima sbaglia un gol clamoroso poi si fa perdonare. Sempre a disposizione dei compagni. 

Tkachyov 7.5 | Il migliore in campo. Entra, fa gol, procura un'ammonizione e crea diverse occasioni da rete. Difficile fare di meglio, ma il suo ruolo rimane purtroppo quello di riserva molto probabilmente. 
Pavlyuchenko Entra nel finale e prova a fare quel che può senza essere incisivo. 
Mykhalyk Entra nel finale e mette ordine a metà campo.
Kuchuk 7.5 | Ottimo l'inizio, sintomo di una mentalità ben trasmessa. Azzeccato l'ingresso di Tkachyov, quest'ultimo decisivo. Domenica c'è il Derby contro lo Spartak, altro vero test per il tecnico bielorusso. 

Statistiche e curiosità.
//. 

La Molodezhnoye.
Con un po' di fatica, ma anche la Molodezhnoye ottiene i tre punti. Senza dei perni come Serashkov Makarov, momentaneamente in prima squadra, infatti gli uomini di Klyuev hanno qualche difficoltà. A complicare le cose ci pensa anche il rigore sbagliato da Lomakin, ma a mettere tutti a tacere sono prima l'interessante Dovbnya e poi Pogonin. Loko che  con questo successo per 2-0 mantiene così la terza piazza. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment