#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 7 April 2014

24a giornata: Lokomotiv - Volga 3-0.

Con calma praticamente olimpica in una partita quasi mai esaltante, la Loko torna al successo e soprattutto in cima alla classifica della Russian Premier League. Decisivo Maicon per i rossoverdi, ma sono stati molti i segnali positivi a Cherkizovo. 


Commento e analisi del match.
Si sa che Leonid Kuchuk ama le sorprese e così contro il Volga del neo tecnico Talalaev, il bielorusso spiazza tutti. Dalla partita contro il CSKA, torna e debutta nel 2014 il capitano Guilherme, mentre prova dall'inizio sulla trequarti anche il talentuoso Aleksey Miranchuk. Subito la Loko parte all'attacco, con la prima occasione sui piedi N'Doye, il quale in mischia fa esaltare i riflessi dell'esperto portiere estone Pareiko. Nei successivi minuti gli ospiti provano ad uscire, ma il tutto si conclude in un nulla di cheAnzi, sono ancora i 'Ferrovieri' pericolosi, sempre con il senegalese, che ben lanciato dal preciso Corluka, si fa ipnotizzare da posizione defilata. Passa poco e sempre l'ex Copenaghen si fa atterrare al limite dell'area dal Polczak. Non ci sono dubbi: il polacco è l'ultimo uomo e Bezborodov estrae il rosso. Volga per il resto della gara in 10. Sulla successiva punizione ci prova Samedov, ma a giro di destro è impreciso. Proprio ora esplode Maicon. Il brasiliano, infatti, si rende protagonista di un'incredibile galoppata terminata in area atterrato da Kowalczyk. Rigore solare, segnato da Samedov per il vantaggio rossoverde. Nel finale i padroni di casa ci provano ancora, ma Durica di testa è impreciso, Maicon di rovesciata viene parato, mentre Yanbaev colpisce la traversa con una conclusione a sorpresa. La ripresa vede in campo l'ex Sarkisov, pronto a sfruttare le ripartenze, tuttavia i 'Ferrovieri' mettono subito le cose in chiaro. Miranchuk recupera palla a metà campo, serve in profondità Samedov, il quale appoggia alla perfezione per Maicon, che arrivato a supporto batte Pareiko per il 2-0. I successivi 20 minuti sono tranquilli, con gli uomini di Kuchuk che tengono il possesso palla (66% finale). L'unico assolo è di N'Doye che in contropiede lanciato da Maicon, sigla il 3-0, nonchè il suo 13esimo centro stagionale. Nel finale entrano Ozdoev, Pavlyuchenko e Tkachyov, ma la gara è già in cassaforte. Rossoverdi che così vincono e tornano in cima alla classifica superando lo Zenit, fermo a 50 punti, a meno uno. Prossimo impegno: domenica contro l'ostico Anzhi.

Queste le parole di Kuchuk: C'era un po' di preoccupazione per questo match? "L'ansia c'è sempre, in ogni match. Bisogna essere sempre vigili. Oggi abbiamo cercato di preparare accuratamente la partita contro il Volga, i quali volevano sorprenderci grazie ad alcuni accorgimenti tattici. Penso che non siano riusciti." Com'è cambiata la gara dopo l'espulsione? "Non credo ci sia stata un partita prima e dopo l'espulsione. I problemi ci possono essere sempre, abbiamo giocato 94-95 minuti. Come allenatore devo affrontarli. Oggi ad esempio non abbiamo concesso nulla al nostro avversario, vincendo un sacco di contrasti." Qual'è lo stato di Boussoufa e Diarra? Sono a Mosca o all'estero? "Sono a Mosca in ottima stato. Presto torneranno a disposizione, abbiamo preparato tutto." Come mai Guilherme è partito dall'inizio? "Hai qualche dubbio? A volte è difficile capire le scelte dei tecnici, oggi ho fatto la mia. Ci sono state alcune sfumature che mi hanno indotto a usare Guilherme. Logica, emozioni, non posso dirvi il motivo. Questa non è una decisione da prendere in cinque minuti. Negli allenamenti puoi vedere i giocatori ogni giorno e come reagiscono, in tal senso fai delle scelte. Su tutto, gioca un ruolo enorme lo stato di salute." Sheshukov ha giocato più arretrato del solito verso i difensori. Come mai? "Essendo mediano difensivo deve occupare le zone franche del campo, per poter lanciare in questo modo l'attacco. Può essere interpretato così o in altri significati. I giocatori interagiscono tra di loro, in tal caso i nostri difensori centrali sono molto offensivi. Questo non è insolito. La difesa gioca ampiamente, abbiamo dovuto riempire i vuoti." Yanbaev ora merita qualche elogio particolare (per il suo compleanno, ndr)"Non ne ho avuto il tempo. I brasiliani hanno promesso di fare qualcosa di brasiliano, basti vedere quello che hanno fatto a N'Doye in Spagna. Guilherme e Maicon sono molto preparati su questo argomento: non so cosa si inventeranno (ride). Renat oggi ha giocato bene, è stato molto attivo." Sei pronto per la fase finale del campionato? "Mi piacciono gli allenatori che preparano partita dopo partita, senza pensare al traguardo. Qualsiasi match è per me e per la squadra un test. Indipendentemente da quello che fa lo Zenit. Se si lavora in questo modo, si possono ottenere risultati, in tal senso sono grato ai miei giocatori che si preparano contro qualsiasi avversario come se fosse il più importante."  

Lokomotiv Mosca - Volga Nizhny Novgorod 3-0
32' Samedov, (rig.), 47' Maicon, 72' N'Doye.
Lokomotiv: Guilherme, Yanbaev, Corluka, Durica, Denisov, Shishkin, Sheshukov, Samedov, Al. Miranchuk (Ozdoev 63), Maicon (Tkachev, 76), N'Doye (Pavlyuchenko, 73). 
Volga: Pareiko, Kowalczyk, Polczak, Chicherin, Leandro, Karyaka (Minosyan 62), Shulenin, Kontsedalov (Ropotan, 83), Putsilo, Aldonin, Danilenko (Sarkisov, 46).
Espulsioni: 25' Polczak. 7 aprile. Lokomotiv Stadium, Mosca. 8.110 spettatori.

Pagelle.
Guilherme 6 | Torna dopo 9 mesi di stop ma non tocca quasi mai il pallone. Rimandato, ma sopratutto bentornato!
Yanbaev 7 | Un treno sulla corsia di destra nel giorno del suo compleanno, per una notte torna veramente quello dei tempi migliori. 
Durica | Gli attaccanti biancoblu non attaccano, scusate il gioco di parole, e si limita a coordinare le manovre. 
Corluka | Vedi Durica. Si conferma dopo essere stato nominato miglior giocatore del mese di Marzo dai tifosi della Loko.

V. Denisov | Gli manca sempre qualcosa. Kontsedalov a volte affonda e in attacco è assente. 
Shishkin 6.5 | In mezzo al campo c'è da combattere e lo fa con coraggio. Altra conferma. 
Sheshukov | La prima gara convincente per l'ex FC Mosca. Sempre pronto in raddoppio e attento in fase di impostazione. Tuttavia, si nota da galassie la distanza tra lui e Diarra e Tarasov
Maicon 8 | Il migliore in campo. Guadagna il rigore, sigla la rete del raddoppio e fa l'assist a N'Doye per il gol definitivo 3-0. E bravo!
Samedov | Similmente a Maicon, prima apre le danze e poi serve l'assist del 2-0. Si sveglia finalmente dopo un periodo non esaltante. 
Aleksey Miranchuk 5.5 | Timidino, ci prova in tutte le salse, ma si sente che gli manca minutaggio in prima squadra. 
N'Doye 5.5 | Sarebbe stata la gara peggiore da quando è a Cherkizovo, da 4 in pagella, ma l'espulsione guadagnata e la rete del 3-0 gli fanno guadagnare rispettivamente +0.5 e +1 punti.

Ozdoev | Normale amministrazione in mezzo al campo. 
Pavlyuchenko s.v.Entra nel finale e non può essere decisivo. 
Tkachyov s.v.  Entra nel finale e non può essere decisivo. Anzi, si fa male su un contrasto col rumeno Ropotan e così bisognerà valutare le sue condizioni per il match di domenica contro l'agguerrito Anzhi.
Kuchuk | Servivano i tre punti e con l'ennesima prestazione solida gli ha ottenuti. Di certo, però, serve il salto di qualità per battere lo Zenit

Statistiche e curiosità.
Con questa vittoria la Lokomotiv è arrivata a 1200 punti totali nel massimo campionato russo. Sono inoltre 4 le partite (oltre 363 minuti contro Amkar, Ural, Spartak e Volga) nelle quali i rossoverdi non subiscono reti: record in questa stagione per il campionato russo. 

La Molodezhnoye.
Brutta caduta di stile per le riserve. Sconfitti per 3-2, gli uomini di Klyuev non concretizzano nulla di quello che creano. Il Volga sfrutta così i buchi difensivi, lanciando a rete il positivo Kozlov (x2) e Zakarlyuka. Reti rossoverdi segnate dal solito Koryan e dal subentrato Anisimov. Il CSKA secondo ora è inarrivabile a +8, bisogna così difendere la terza piazza. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment