#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 27 April 2014

27a giornata: Krasnodar - Lokomotiv 1-3.

Sempre più sorprendente questa Lokomotiv. A Krasnodar succede di tutto, specie nel finale, con gli uomini di Kuchuk che giocano una gara di vero carattere. I padroni di caso ci provano in tutti i modi, ma alla fine la fortuna gira storta e i tre punti vanno a Mosca. Eroe di turno è Aleksander Samedov, che prima sbaglia di tutto e poi sigla una doppietta da urlo.


Commento e analisi del match.
Rispetto alla partita contro il Terek, nella formazione di partenza in casa Loko ci sono ben cinque modifiche. Sul fianco sinistro dell'attacco, invece di Grigorjev c'è Tkachyov, come fantasista ecco Aleksey Miranchuk che prende il posto dello squalificato Boussoufa. In mezzo al campo, invece, parte dall'inizio Mykhalyk, con Shishkin che torna nella consueta posizione di terzino destro al posto di Yanbaev. In porta, infine, Abaev sostituisce GuilhermeLa Loko parte forte e già al sesto minuto sfonda. Sheshukov serve Pavlyuchenko, il quale di tacco offre centralmente a Miranchuk un palla geniale; quest'ultimo parte in progressione e una volta arrivato davanti a Filtsov lo umilia con un pallonetto perfetto. Tuttavia, è solo l'inizio. Dopo il gol segnato, infatti, il Krasnodar prende l'iniziativa e inizia a creare i primi problemi alla difesa ospite. Il tutto si porta avanti fino alla fine dei primi quarantacinque minuti, quando un'incomprensione tra Denisov e Durica permette allo scaltro Joazinho di battere di precisione Abaev in uscita. Passa un minuto e i 'Ferrovieri' possono tornare subito in vantaggio, ma il rigore (fallo di mano di Kaleshin su angolo) viene incredibilmente sbagliato da Samedov, il quale spiazza Filtsov ma manda a lato. Nella ripresa i 'Tori' continuano a spingere, creando nitide occasioni e colpendo anche due pali, prima con Shipitsin e poi con Petrov. La Loko gestisce e in contropiede riesce anche a segnare di nuovo, ma l'assist di N'Doye per la conclusione vincente di Samedov è in fuorigioco. Poco male, al 92' l'ex FC Mosca con un tiro simile batte veramente l'estremo difensore avversario e fa mandare in delirio i più di 1000 tifosi rossoverdi giunti in massa nel sud della Russia. I 'Ferrovieri' si confermano così squadra spietata, che al 95' riesce a fare anche il 3-1 sempre con Samedov su assist di Ozdoev, a suo volta lanciato alla grande da Denisov. E' l'idillio. La partita più pazza di questa stagione ha così regalato tre punti vitali alla Loko, che sempre di più si dimostra capace di miracoli calcistici. Ora c'è lo Zenit e per gli amanti del calcio, questa sfida è imperdibile. 

Queste le parole di Kuchuk: "Sono grato a tutti i miei ragazzi. Avevamo proprio bisogno di questa vittoria. Abbiamo lottato su ogni pallone in ogni parte del campo - bravi a tutti!" Come decidi chi giocherà in porta prima di ogni gara? "In rosa abbiamo due portieri di alto livello, dipende dalle sfumature di gioco, ma non riveleremo i nostri segreti." Come ha giocato oggi Abaev? "Ti dirò questo: Ilya merita di giocare nella nazionale russa." E' cambiata la partita con l'uscita di Shirokov? "Onestamente non ho nemmeno notato quando ha lasciato il campo. Semplicemente siamo riusciti a utilizzare il nostro potenziale e a raggiungere la vittoria." Nella partita decisiva contro lo Zenit mancherà Corluka... "Chi ti ha detto che sarà questa la partita decisiva? Abbiamo ancora tanto da giocare, tutte le prossime gare saranno decisive. Inoltre non sarà assente solo Corluka, ma anche altri giocatori. Per quanto riguarda il match contro lo Zenit, comprendiamo che sarà difficile.

Krasnodar - Lokomotiv Mosca 1-3
6' Al. Miranchuk, 45' Joazinho, 90'+2 Samedov, 90'+5 Samedov.
Rigore fallito: 45'+3 Samedov (parato).
Krasnodar: Filtsov, Markov, Martynovich, Kaleshin, Sigurdsson, Gazinsky, Shirokov (Shipitsin, 56), Joazinho, Pereyra (Petrov, 82), Ari (Komlichenko, 83), Wanderson.
Lokomotiv: Abaev, Denisov, Corluka, Durica, Shishkin, Sheshukov, Mykhalyk, Samedov, Al. Miranchuk (Ozdoev, 69), Tkachev (Yanbaev, 72), Pavlyuchenko (N'Doye, 63).
Ammonizioni: 31' Wanderson, 42' Pavlyuchenko, 45'+2 Kaleshin, 70' Joazinho, 75' Corluka, 88' Markov, 90'+3 Samedov.
Arbitro: Sergey Ivanov (Rostov-na-Don). 26 aprile. Kuban' Stadium, Krasnodar. 

Pagelle.
Abaev 6 | Non insuperabile, ha comunque effettuato un paio di parate di pregevole fattura. Sul gol di Joazinho prova ad uscire ed è incolpevole.
Shishkin 6.5 | Torna il capitano sulla fascia e lo fa nel migliore dei modi. Sicuro ed affidabile. 
Durica 5.5 | Da segnalare qualche errore, prova nel complesso (quasi) sufficiente. 
Corluka 6.5 | Alcuni falli ingenui e un cartellino giallo che peserà come un macigno domenica prossima. Per il resto diverse ottime chiusure.
V. Denisov | Quasi un eroe. Rischia in un paio di occasioni di segnare imitando Bale e nel finale fa partire l'azione del definitivo 3-1. Male nella dinamica del pareggio, ma chiusure sempre precise nell'arco dei novanta minuti. 
Mykhalyk 5.5| Non molla mai praticamente mai un centimetro e alla fine ha anche i crampi. Tanta quantità, ma davvero poca qualità: questa in sintesi la sua partita.
Sheshukov 6.5 | Riempie le lacune, chiude e a volte s'inserisce. Bravo, visto che piano piano sta entrando nei meccanismi rossoverdi. 
Tkachyov 5 | Ben poco da ricordare per il trequartista ex Sebastopoli, se non qualche accelerata di rado. 
Samedov | Dopo aver sbagliato il rigore, tutti i tifosi della Loko avrebbero voluto la sua testa. Da grande giocatore qual'è, però, non si da per vinto e nel finale trascina tutta la squadra: doppietta e tutti a casa. 
Al. Miranchuk | Freddo in occasione del gol, si rende protagonista di giocate da talento vero. Da riproporre. 
Pavlyuchenko 6.5 | Il gol dell'1-0 arriva da un suo tacco fantascientifico. Poi cala, ma rimane sempre un punto di riferimento per tutta la squadra: fa salire la squadra e in svariate circostanze mostra tutta la sua classe. 
Ozdoev 6.5 | Appena entrato rivitalizza con la spirito giusto la mediana rossoverde e fornisce l'assist per il 3-1. Ritrovato. 
N'Doye | Sempre pericoloso: rischia di segnare subito entrato e serve un assist per il gol in fuorigioco. 
Yanbaev Si posiziona in fascia e fa il suo. 
Kuchuk | Grande carattere e grande difesa. Finiti i complimenti. 

Statistiche e curiosità.
Con questo successo la Loko si è assicurata un posto nelle prime 3, non succedeva dal 2006. Partita numero 680 in RPL e vittoria numero 340: percentuale perfetta per i tre punti del 50%. Samedov, infine, è stato il secondo giocatore nella storia del calcio russo a siglare una doppietta nei minuti di recupero. L'altro è Doumbia nel 2011 contro lo Spartak Nalchik.  

La Molodezhnoye.
Come sulle montagne russe, le riserve tornano in quarta posizione: contro l'Accademia del Krasnodar arriva un 'altra sconfitta. Non basta la rete iniziale di Chukanov, a rimontare infatti ci pensano prima Batyutin e poi una doppietta di Gohou, prestato dalla prima squadra. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment