#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 24 February 2014

Che partita: Lokomotiv-Stromsgodset 15-0.

Tra i sorteggi per Euro 2016 e l'affermazione della Russia a potenziale mondiale dopo la chiusura delle Olimpiadi di Sochi 14, ieri c'è stato spazio anche per l'amichevole tra Lokomotiv e i Norvegesi dello Stromsgodset. Match che però ha avuto ben poco di amichevole. Come mai? I campioni della Tippeligaen dopo l'amichevole contro il CSKA non se la sono sentita di far disputare ai propri giocatori ben due partite di fila, così nonostante ci fossero ben 27 elementi a disposizione, soltanto in 6 hanno preso parte alla gara. Il resto dei titolari e delle riserve erano composti non solo dagli stessi allenatori e assistenti, ma anche da giocatori di Segunda B e C spagnola e gente del luogo considerata presentabile. Il parziale alla fine ha, ovviamente, favorito i russi, con un 15 a 0 finale che lascia a ben pochi commenti. Autori dei gol Pavlyuchenko (x3), Samedov, Boussoufa, N'Doye (x4), Grigorjev (x4) e Aleksey Miranchuk. Per maggiori informazioni vi lascio questo buon articolo dei colleghi di goal.com/it

I campioni di Norvegia dello Stromsgodset hanno perso per 15-0 un'amichevole contro la Lokomotiv Mosca. La formazione, però, era a dir poco rimaneggiata tra allenatore e camerieri.

Diciamo la verità, di amichevoli precampionato che terminano 15-0 ne sono piene le nostre cronache estive sin dall’alba del calcio, anche se magari adesso è meno di moda seppellire di gol i valligiani e fa invece molto più “trendy” imbarcarsi subito in mega tournèe in giro per il mondo. Ci sono però 15-0 e 15-0, e il risultato a suo modo tennistico maturato tra la Lokomotiv Mosca e lo Stromsgodset è destinato a far discutere.

Già, perchè la squadra norvegese seppellita di reti ha vinto l’ultima Tippeligaen, farà la prossima Champions League e appena due giorni fa ha preso il ghanese Abu dal Manchester City. Dove sta l’errore?

Lo Stromsgodset sta effettuando la preparazione precampionato a Estepona, non lontano da Malaga, e nei giorni scorsi ha affrontato in amichevole un’altra squadra russa, il CSKA Mosca, perdendo 0-3. Dopo quella partita, uno strano virus ha messo fuori causa parecchi giocatori della rosa, costringendo il tecnico Ronny Deila a chiedere all’organizzatore (lo spagnolo Flaco, ex difensore del Molde) il rinvio dell’amichevole contro la Lokomotiv, in programma domenica. “Niet” la risposta degli inflessibili moscoviti.

Con appena sei effettivi abili e arruolati, per Deila si è posto il problema di dover mettere insieme una formazione (non necessariamente competitiva) da poter schierare in partita. E come nelle migliori tradizioni del calcetto tra amici, ecco che sono scattate le telefonate più disparate: alla fine, tra dilettanti in prestito dai club dei dintorni, personale dell’albergo ragionevolmente in forma, e i due allenatori pronti a rimettersi maglietta e calzoncini all’occorrenza, ecco che lo Stromsgodset è riuscito a mettere insieme i nomi per la distinta dell’arbitro.

Chiaro che una simile armata Brancaleone non potesse avere scampo contro Pavlyuchenko e soci, tanto inflessibili nel negare il rinvio del match quanto nell’infierire in campo, fino al 15-0 finale. Una totale mancanza di buonsenso in una situazione salvata solo dalla pietà del direttore di gara, che ha fischiato la fine della partita con 6’ d’anticipo.

Nonostante il contesto farsesco, ai norvegesi non è mancato il senso dell’umorismo, visto che in conferenza stampa il tecnico Ronny Deila e il suo vice David Nilsen hanno a lungo scherzato sul loro inaspettato e non troppo glorioso ritorno sui campi da gioco. Di sicuro, nonostante la disfatta, la loro panchina non corre pericolo...

goal.com/it

Questi, infine, gli highlights con tutte le reti della gara:


No comments:

Post a comment