#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Wednesday, 5 February 2014

Da Poznan a Praga: tanti spunti per Kuchuk.

Una gioia e una delusione: queste sono le sensazioni dopo altre due amichevoli in terra spagnola. Il primo impegno in ordine di tempo è stato quello contro i campioni polacchi del Lech Poznan. Una gara sulla carta abbordabile e che, infatti, non ha deluso le attese. Una Loko cinica e compatta, ha permesso infatti di archiviare la pratica senza problemi. Protagonista assoluto Pavlyuchenko, autore di un gol e decisivo negli altri due, di Koryan e Boussoufa. Gol della bandiera di Mozhdzhen, che un calcio di punizione ha beffato Abaev. Ben diverso, invece, l'appuntamento con i Cechi. Lo Sparta Praga si è dimostrata una formazione ostica e ben messa in campo. La partita è terminata 2 a 1 in loro favore e a segnare i gol del successo sono stati Lafata e Krejci, vale a dire i due nuovi gioielli di Praga. Unica perla rossoverde di Tkachyov, che nel finale con una bella punizione rende meno amaro il passivo. Nel complesso, però, quest'ultimo match è stato molto deludente e sicuramente darà degli spunti di riflessione a Kuchuk. Molti tifosi russi a proposito hanno ironizzato dicendo: "Meglio con lo Sparta che con lo Spartak". Tornando seri, bisogna tornare su livelli accettabili, cosa che con la squadra di Praga non si è visto. In tal senso nel prossimo incontro contro i bulgari del Ludogorets è previsto un netto cambio di marcia, altrimenti al rientro dalla pausa saranno dolori per tutti. 
Lasciando solo per ora la prima squadra, menzione speciale va alla Molodezhnoye, che nel doppio confronto con il Cadice-B si dimostra formazione di talento. Un complessivo 9-1 che parla da solo e che vede diversi giovani brillare. Da Turik, definitivamente sbocciato e autore di tre reti, sino al centravanti della nazionale russa giovanile Anisimov, autore di due. Senza dimenticare ovviamente capitan Lystsov e l'"italiano" Chukanov, i quali partita dopo partita riescono a migliorare. Nel complesso manca davvero poco e un calo proprio adesso sarebbe davvero controproducente. Il bielorusso e Klyuev, infatti, dovranno preparare al meglio le squadre nelle prossime settimane per arrivare alla seconda parte di stagione in forma. 
In attese di gare ufficiali, noi tifosi ci godiamo gli ultimi giorni di riposo, visto che dopo la pausa saranno mesi caldissimi. Stay tuned!



   Sparta   

No comments:

Post a comment