#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Tuesday, 18 February 2014

Ecco il rincalzo: Sheshukov dal Rostov.


Dopo tante cessioni, ecco il primo acquisto invernale in casa Loko. Un acquisto di riparazione, visti gli infortuni di Tigorev e Tarasov. Pagato milione circa (fonte transfermarkt.de), vestirà la maglia numero "8" e arriva dal Rostov. Chi è? Aleksander Sheshukov. Immediate sono state le impressioni di Kirill Kotov, responsabile del mercato: "Dopo gli infortuni di Dmitry Tarasov e Yan Tigorev, la nostra squadra aveva bisogno di un centrocampista difensivo esperto. L'acquisto di Sheshukov permette di rafforzare la concorrenza nella linea mediana di centrocampo. Aleksander è un giocatore di grande sostanza e ha tutte le qualità per aiutare la squadra a raggiungere gli obbiettivi stagionali. La Loko ha ottenuto un buon rinforzo." Per lui contratto di 2.5 anni, come confermato da Aleksander Shikunov, vice-presidente dei 'Selmashi': "I negoziati sono stati rapidi, sono durati infatti solo tre giorni. Abbiamo ceduto il giocatore a titolo definitivo e con la Lokomotiv, Sheshukov, ha firmato un contratto di due anni e mezzo. Sicuramente sostituiremo Aleksander, ci sono già diverse opzioni e nei prossimi giorni saprete tutto. Personalmente, abbiamo capito la situazione della Lokomotiv, che si è trovata in difficoltà a causa degli infortuni di due dei suoi centrocampisti centrali. Hanno offerto, inoltre, condizioni irrifiutabili per il giocatore. A quasi 31 anni, questo è praticamente l'ultimo contratto della sua carriera, quindi non abbiamo potuto non lasciarlo andare, nonostante fosse un giocatore chiave per noi. Gli auguriamo buona fortuna, sperando che nel nuovo club possa competere per il titolo, raggiungendo anche la convocazione per la Coppa del Mondo."


QUI potete trovare la completa biografia in italiano. 

Queste le prime parole da neo-giocatore rossoverde. 
"Ero in ritiro con il Rostov e dopo la partita con il Viktoria Plzeň sono stato avvisato dal club dell'interesse della Lokomotiv. La decisione di trasferirmi qui non è stata facile, mi sentivo in debito con il Rostov. Una squadra in lotta per la Coppa di Russia e le coppe europee, tuttavia la proposta di un club come la Loko non si può rifiutare. Questa è una squadra con una lunga tradizione, il suo livello è conosciuto, così non importa quanto sia stata difficile questa decisione: ho dovuto accettare."
- Sai che vai in contro ad una grande responsabilità, vale a dire sostituire con successo gli infortunati Tarasov e Tigorev? 
"Certo, lo capisco. Inoltre, a causa della squalifica, anche Diarra mancherà nella prima partita (col Krylya, ndr), ma non ci penso troppo. Ora devo raggiungere il ritiro e fare il mio lavoro."
- In quale forma sei adesso? 
"Ho trascorso due ritiri completi con il Rostov. Domani raggiungerò i miei nuovi compagni e sarò in grado di confortarmi con loro. Tuttavia, ogni allenatore ha un proprio piano di allenamento. Bozovic, per esempio, aumenta l'intensità di volta in volta: solitamente la parte più pesante di tutte è nel terzo ritiro.  Nel complesso, mi sento bene e sono pronto per essere utilizzato."
- Domani la Loko terrà due amichevoli, in cui Leonid Kuchuk ha detto che tutti i giocatori a sua disposizione saranno impiegati. Speri di giocare? 
"In Spagna arriverò intorno alle 11 (ora moscovita, ndr) e per la sera sarò pronto a giocare qualche minuto. Tutto, però, dipenderà dalle decisioni dello staff."
- Non sei nervoso per il fatto che la Lokomotiv lotta per le prime posizioni e che sei arrivato in una parte cruciale della stagione? 
"Chiaramente, c'è entusiasmo, ma è tutto naturale. Se un giocatore prima di ogni partita non è preoccupato, allora forse dovrebbe finire la sua attività professionale e cambiare sport. La cosa principale, però, è che con il fischio d'inizio tutta l'emozione finisca."

Benvenuto Aleksander e buona permanenza alla Lokomotiv!

No comments:

Post a comment