#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 26 August 2013

6a giornata: Lokomotiv - Rostov 5-0.

Superando le previsione della vigilia, una super Lokomotiv annienta per 5 a 0 il Rostov. Migliori in campo il funambolico terzino Vitaly Denisov, autore di 3 assist, e il neo-arrivato Boussoufa, protagonista di una prestazione maiuscola. 


Commento e analisi del match.
La principale notizia prima della partita è stata senza ombra di dubbio il debutto del neo-arrivato Moubarak Boussoufa. Solo panchina, invece, per l'altro acquisto Lassana Diarra. A sorpresa titolari Mykhalyk e Caicedo (prima volta in stagione), ai quali Kuchuk decide di dare fiducia. Loko che parte subito alla grande, prendendo la supremazia in mezzo al campo, grazie proprio all'ecuadoregno e a Boussoufa, di certo i due più ispirati nei primi minuti. Al 22' la prima vera occasione. Cross dalla sinistra di Maicon che arriva in area, sul secondo palo Samedov prova la conclusione al volo, ma la palla finisce lontana dalla porta. La risposta per gli ospiti è affidata a Kalachev, ma il tiro del bielorusso è impreciso e non crea problemi alla porta difesa da Abaev. Passa poco e sono sempre i padroni di casa a rendersi pericolosi. Dall'ennesimo cross di Maicon, Caicedo anticipa Xulu in marcatura, ma il suo colpo di testa sfiora il palo a Pletikosa battuto. Non è finita qui, però. Nell'ultima azione prima della pausa, la Loko riesce a sfondare il muro gialloblu. Denisov imbecca in profondità Boussoufa, il quale dall'esterno dell'area lascia partire un bel cross, sul quale si avventa Caicedo il quale anticipa tutti compreso il portiere e insacca per l'1 a 0 prima del fischio. Nella ripresa i tecnici non usano i cambi, così entrambe le squadre entrano con lo stesso undici dei primi quarantacinque minuti. Passano solo otto minuti e succede l'episodio che cambia il match. Uno strepitoso passaggio di Boussoufa imbecca Maicon, il quale prima di arrivare davanti a Pletikosa viene atterrato da Agalarov. Nizovtsev non ha dubbi, è rigore e rosso per l'ex Anzhi. Dagli undici metri va il solito Samedov che con il brivido insacca, siglando la rete del raddoppio. Passano quattro minuti e arriva anche il 3 a 0. Mykhalyk lancia con il contagiri sulla fascia Denisov, il quale con un bel cross diretto in mezzo all'area, consente a Maicon di segnare facilmente. Sembra finita qui, ma non è così. Al 59' Lolo viene espulso per doppia ammonizione dopo un brutto fallo su Maicon, così la strada per la Loko è ancora più in discesa con il Rostov in 9 uomini. Al 62' sull'ennesimo cross dell'ex Dnipro Dnipropetrovsk è Tarasov a gioire, grazie a un gran bel inserimento dalle retrovie. A questo punto Kuchuk fa rifiatare i suoi uomini, togliendo Mykhalyk, Caicedo e Maicon, per rispettivamente Diarra (debutto), Pavlyuchenko e Aleksey Miranchuk. Ed è proprio Pavlik a realizzare la cinquina sull'ennesimo assist di Vitaly Denisov, al terzo di serata. Nel finale i rossoverdi ci provano ancora, ma la gara è finita. Gara fantastica degli uomini di Kuchuk che annientano la sorpresa del campionato. 

Queste le parole di KuchukSai che l'ultima volta che la Loko ha vinto per 5 a 0 è stata dieci anni fa? "No. Il match nel primo tempo è stato nervoso, avremmo dovuto passare in vantaggio prima. Durante la pausa sono riusciti a calmare i giocatori, spiegandogli come devono giocare. Siamo migliorati e siamo riusciti a segnare di nuovo. Dopo l'espulsione è stato tutto più facile. " Ti aspettavi che dopo i così tanti errori della passata stagione, la squadra rispondesse così bene? "Io non voglio confrontare quello che è successo nella passata stagione con questa. Cambiano gli anni, cambia la Lokomotiv." Un voto alle prestazioni di Diarra e Boussoufa. "Boussoufa fin dal primo allenamento ha fatto vedere di essere un giocatore di grande classe, è molto bravo. Diarra, invece, a causa di un infortunio ho deciso di farlo partire dalla panchina. Quando è entrato ha fatto bene." Cosa pensano i giocatori dopo questa vittoria? "Devono dimenticarla e andare avanti."

Lokomotiv Mosca - Rostov 5-0
45' Caicedo, 54' Samedov (rig.), 58' Maicon, 62' Tarasov, 83' Pavlyuchenko.
Lokomotiv: Abaev, Shishkin, Durica, Corluka, Denisov, Mykhalyk (Diarra, 64), Tarasov, Samedov, Boussoufa, Maicon (Al. Miranchuk 73), Caicedo (Pavlyuchenko, 66 ). 
Rostov: Pletikosa, Agalarov, Dyakov, Lolo, Xulu, Sheshukov, Gatskan, Kanga (Milic, 56), Ananidze (Poloz, 56), Kalachev, Dzyuba (Fatullaev, 64). 
Ammonizioni: 26' Kanga, 29' Boussoufa, 45' Lolo.
Espulsioni: 53' Agalarov (fallo da ultimo uomo), 59' Lolo (secondo ammonizione). 
ArbitroIgor' Nizovtsev (Nizhny Novgorod).26 agosto. Lokomotiv Stadium, Mosca. 10.460 spettatori.

Pagelle.

Abaev 6 | Praticamente mai impegnato, quelle poche volte è sempre attento. 
Shishkin 6 | Il Rostov è poca cosa. Sia in fase di attacco che in quella di difesa la sua presenza si fa sentire. 
Durica 6.5 | Contiene alla grande insieme a Corluka il possente Dzyuba, al quale non sono concesse neanche le briciole. Imperioso. 
Corluka 6.5 | Contiene alla grande insieme a Durica il possente Dzyuba, al quale non sono concesse neanche le briciole. Imperioso. 
V. Denisov 8.5 | Il 'Dani Alves uzbekistano', ironicamente soprannominato così dai alcuni tifosi sul web, oggi è stato perfetto. Tre assist e tanto lavoro per la squadra, what else? 
Mykhalyk 5.5 | L'unico forse veramente sottotono nel match. Si vede che quello di mediano non è il suo ruolo. Con l'ingresso di 'Lass' Diarra la manovra della squadra è diventata molto più fluida e piacevole. 
Tarasov 6 | Come al solito prestazione molto concreta per il possente centrocampista centrale. Nel passato recente si è specializzato anche nel fare gol, meglio così. 

Boussoufa 8 | Il migliore insieme al terzino sinistro dell'Uzbekistan. Difficilmente il marocchino immaginava un inizio del genere, a cui è mancato solo il gol. Tutte, ribadisco tutte, le rete arrivano da una sua giocata. E' già diventato imprescindibile per la squadra e un idolo per i tifosi.
Samedov 6 | Finalmente riesce a segnare un rigore! Pletikosa azzecca l'angolo, ma all'ex Dinamo Mosca va bene che il suo tiro è stato potente. Per il resto gara discreta per 'Sam' che si è mosso bene per tutto il campo.  
Maicon 7 | Dopo dei primi quarantacinque minuti un po' sottotono, nella ripresa il brasiliano sale in cattedra. Prima procura il rigore e l'espulsione, poi chiude il discorso vittoria con la rete del 3 a 0
Caicedo 7 | Molto bene anche l'ecuadoregno. Nella prima frazione di gioco si muove molto bene e infatti riesce a trovare la rete del vantaggio e la sua prima stagionale. Nei secondi quarantacinque minuti cala un po' il ritmo e Kuchuk un po' ingiustamente lo toglie troppo presto. Se si riesce a ritrovarlo, comunque, è una manna dal cielo. 

Lassana Diarra 6| Entra a risultato già ottenuto e mette ordine in mezzo al campo. Debutto, quindi, tranquillo per il francese.
Pavlyuchenko 6.5 | Appena entrato fa capire subito che vuole fare gol. Con molta convinzione e un super Denisov riesce a farlo circa 20 minuti dopo il suo ingresso in campo. Bravo.
Al. Miranchuk | Un piccolo spezzone per lui nel finale, il quale non gli basta per essere decisivo. Solo una buona punizione guadagnata al limite dell'area. 
Kuchuk 8 | Giusta la formazione iniziale. Davvero bene anche il gioco e la grinta mostrata durante tutto l'arco della partita. La squadra si dimostra caparbia nel raggiungere altri gol nel finale, questo non può che essere merito suo. 

Statistiche e curiosità.
Da 2 partite di fila la Lokomotiv non subisce gol. Da 10 anni i rossoverdi non vincono con 5 gol di scarto, l'ultimo precedente era datato 2003 ed era un match contro l'Ural Ekaterinburg (allora Uralan Elista) finito per ben a 0! Mentre risale al 2007 l'ultimo volta che i 'Ferrovieri' hanno segnato 5 gol in una partita, era un Lokomotiv-Krylya finito 5 a 2. Vitaly Denisov è, inoltre, il primo difensore a fare 3 assist in una partita di RPL dal 2008: efficace. Fra 1 giorno sarà il compleanno di Kuchuk, di certo un ottimo regalo da parte della squadra. Infine, non finisce mai la stupidaggine dei giocatori, questo è Lolo durante l'espulsione: QUI.

La Molodezhnoye.
Bene anche la Molodezhnoye che vince in rimonta contro un ostico Rostov. Per i 'Selmashi' apre Stepanov con una bella conclusione dal limite, sulla quale Kostrikov può fare bene poco. Praticamente immediata la risposta dei padroni di casa con Lomakin, il quale insacca un corta respinta del portiere avversario. Sempre nel primo tempo arriva il 2 a 1 con una grande rete del talentino Koryan, del quale vi consiglio di leggere la nuova scheda appena sfornata. Nella ripresa gli ospiti riescono a pareggiare con Nikolic, ma nel finale è Belyaev ad assicurare i tre punti ai rossoverdi. Molto bene capitan Lystsov e il già citato Koryan, con quest'ultimo che ha già sostituito alla grande con le sue giocate Hartiady, che francamente non so che fine abbia fatto. Molto probabilmente è tornato in Grecia, mi ricordo di una sua foto con la divisa del PAOK in allenamento. Contento anche Belyaev, speriamo di ritrovarlo, solo panchina invece per il povero Zapater il quale molto probabilmente è finito in lista cessioni. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment