#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Friday, 30 August 2013

Preview Zenit - Lokomotiv Mosca.

Zenith
Зенит // Локомотив

Domenica 1 Settembre 2013
(Petrovsky Stadium, San Pietroburgo)
11.30 Zenit San Pietroburgo - Lokomotiv Mosca 
Arbitro: Sergey Ivanov (Rostov).
Assistenti: Pavel Kulalaev (Volzhsky) e Valery Danchenko (Ufa).
Quarto uomo: Yurij Grebenyuk (Perm').
Ispettore: Viktor Bashkirov (Moskovskaya Oblast').

Precedenti
1996
Zenit - Lokomotiv 1-1: 13' Zazulin; 77' Kosolapov. 
Lokomotiv - Zenit 3-1: 19' Kosolapov, 66' Kosolapov, 73' Solomatin; 90 Dimitriev. 
1998
Lokomotiv - Zenit 0-0
Zenit - Lokomotiv 2-0: 32' Panov, 68' Gorshkov. 
1998
Zenit - Lokomotiv 2-2: 6' Maksimyuk, 20' Lepekhin; 18' Loskov, 80' Kharlachev. 
Lokomotiv - Zenit 3-1: 1' Sargsyan,54' Borodyuk, 76' Chugaynov (rig.); 34' Panov. 
1999
Zenit - Lokomotiv 1-2: 18' Babiy (rig.); 66' Smertin, 70' Bulykin. 
Lokomotiv - Zenit 1-1: 73' Cherevchenko; 76' Petukhov. 
2000
Lokomotiv - Zenit 1-1: 56' Loskov (rig.); 73' Popovic. 
Zenit - Lokomotiv 1-2: 52' Ogorodnik; 31' Janashia; 64' Maminov. 
2001
Lokomotiv - Zenit 5-1: 20' Janashia, 46' James Obiora, 64' Maminov,80' Izmailov, 90' Buznikin; 12' Gorshkov. 
Zenit - Lokomotiv 0-0
2002
Zenit - Lokomotiv 1-1: 47' Arshavin; 37' Izmailov.
Lokomotiv - Zenit 2-1: 29' e 42' Evseev; 81' Spivak (rig.).
2003
Zenit - Lokomotiv 0-0
Lokomotiv - Zenit 1-2: 11' Pimenov; 41' Konoplev, 63' Kerzhakov.
2004
Zenit - Lokomotiv 0-2: 17' Sychev, 90' Pimenov.
Lokomotiv - Zenit 0-1: 89' Kerzhakov.
2005
Zenit - Lokomotiv 1-1: 81' Hartig; 72' Loskov (rig.).
Lokomotiv - Zenit 0-0
2006
Zenit - Lokomotiv 4-1: 17' Hagen, 45' Arshavin, 67' Denisov, 90' Spivak (rig.); 89' O' Connor.
Lokomotiv - Zenit 3-1: 4' D. Traoré, 9' Sychev, 89' Loskov; 90' Denisov (rig.).
2007
Zenit - Lokomotiv 1-1: 74' Anyukov; 16' Sychev.
Lokomotiv - Zenit 1-0: 51' Spahic (rig.).
2008
Zenit - Lokomotiv 1-1: 53' Dominguez; 72' Torbinskiy.
Lokomotiv - Zenit 0-3: 17' Fayzulin, 60' Puygrenier, 74' Dominguez.
2009
Zenit - Lokomotiv 1-1: 28' Fatih Tekke; 9' Wagner.
Lokomotiv - Zenit 1-1: 71' Rodolfo; 58' Kim Dong-Jin.

2010
Zenit - Lokomotiv 1-0: 53' Bystrov. 
Lokomotiv - Zenit 0-3: 17' Danny, 68' Bukharov, 77' Shirokov. 
2011
Zenit - Lokomotiv 1-1: 65' Lazovic (rig.); 68' Maicon. 
Lokomotiv - Zenit 4-2: 46' Obinna, 62' Caicedo, 77' Manuel da Costa, 88' Manuel da Costa; 8' Lazovic, 31' Bukharov. 
Zenit - Lokomotiv 2-1: 26' Danny, 31' Semak; 39' Glushakov. 
2012
Lokomotiv - Zenit 0-1: 75' Shirokov. 
Zenit - Lokomotiv 1-1: 14' Criscito; 25' N'Doye. 
2013
Lokomotiv - Zenit 0-1: 16' Fayzulin. 

Lokomotiv:
AssentiGuilherme. 
In dubbio: N'Doye.

Attuali posizioni in classifica:

Zenit San Pietroburgo: 5.
Lokomotiv Mosca2.

Streaming (disponibile mezz'ora prima dell'inizio della partita):
QUI.

-NTV Nash Futbol. Commentatori: Gennady Orlov, Roman Gutzeit.

Numeri:
Da 9 anni la Loko non vince a Piter. 6 delle ultime 9 partite giocate a San Pietroburgo si sono concluse sul risultato di 1-1. Roman Shirokov non ha mai perso contro la Lokomotiv (6 vittorie, 4 pareggi). Cristian Ansaldi è stato il giocatore più ammonito di tutti in questa stagione. Nelle ultime 5 trasferte la Loko ha sempre fatto punti. Vitaly Denisov nell'ultimo match giocato contro il Rostov ha fatto 3 assist, più di qualunque altro in una sola partita di Russian Premier League. Per maggiori numeri sull'attesa sfida guardate: QUI.
___________________________________________________________________

Ennesimo impegno davvero duro per gli uomini di Kuchuk. Da una parte troviamo lo Zenit San Pietroburgo che non merita presentazioni. La squadra di Spalletti, nonostante abbia perso lo smalto di un tempo, va sempre considerata una delle favorite per la vittoria finale. L'inizio di stagione per i 'Meshki' è stato molto incoraggiante. In campo europeo sono arrivati, menomale, senza troppi patemi ai gironi di Champions League, battendo in ordine di tempo nei preliminari prima Nordsjaelland e poi Paços de Ferreira. Anche in campionato stanno facendo bene, infatti sono sempre riusciti a conquistare punti contro le dirette concorrenti per lo zone europee: Krasnodar, Kuban', Anzhi e Dinamo ne sanno qualcosa. Gli uomini di Spalletti, tuttavia, non sono riusciti a evitare la sconfitta contro il Rubin' a Kazan, subendo la rete del definitivo 2 a 1 nei minuti di recupero da Rondon. Un normale incidente di percorso, così direbbero molti, che non mette in dubbio il valore della rosa. Infatti, nonostante l'assenza per infortunio di Malafeev e la mancanza di un Kerzhakov in attacco, la compagine di Piter ha trovato in parte con chi sostituirli. In porta Lodygin si è rivelato una scommessa vincente. Prelevato a sorpresa in questo mercato estivo dallo Xanthi, si è dimostrato un estremo difensore molto affidabile, che ha degli ottimi riflessi e 'azzecca' sempre il tempo dell'intervento. Come centravanti, invece, sono riusciti a riciclare Bukharov. Il risultato finale non è entusiasmante, ma almeno in queste prime uscite sta facendo meglio di Kerzhakov, il quale sta vivendo un momento nerissimo per la sua carriera. A loro sono stati affiancati altri acquisti, mirati soprattutto a rafforzare le fasce. Sono arrivati a San Pietroburgo Smolnikov dal Krasnodar per 6 milioni e Ansaldi dal Rubin' Kazan per circa 7, ai quali possiamo aggiungere anche i ritorni definibili 'malinconici' di Arshavin e Tymoschuk, rispettivamente da Arsenal e Bayern Monaco. Nonostante ciò, la rosa ha bisogna di ulteriori rinforzi. Il primo è senza dubbio un difensore centrale, il secondo è un regista di centrocampo in grado di sostituire il partente Denisov, il terzo un vero centravanti di caratura internazionale. Attualmente, quindi, tanti difetti che possono e devono essere sfruttati dalla Lokomotiv. Inoltre, Spalletti dovrà fare a meno anche di importanti elementi come Criscito, Bystrov, Fayzulin e Hulk, oltre al già citato Malafeev. Capiamo quindi, che i rossoverdi hanno un'occasione quasi irripetibile. Smaltita quasi immediatamente la sbornia post-Rostov, a Cherkizovo, si è tornati subito a fare sul serio. Festeggiati anche i 54 anni del tecnico bielorusso (a proposito auguri!), ora si passa ai fatti. L'arrivo e l'immediata partenza di Logashov rappresentano un'importante soluzione per il futuro, ma non per il presente. Attualmente l'ex allenatore del Kuban' ha già troppi problemi a cui pensare. A San Pietroburgo la difesa dovrebbe essere confermata, soprattutto visti i buoni risultati nelle ultime uscite. In mezzo al campo c'è, invece, davvero l'imbarazzo della scelta. L'unico sicuro del posto, sia per motivi di passaporto che tecnici, e Tarasov, bomber aggiunto in queste prime giornate. Per l'altro posto nel 4-2-3-1 ci sono ben 4 giocatori in ballottaggio! Essi sono Mykhalyk, il quale in settimana ha rimarcato la presenza di troppi mediani difensivi, Zapater, Tigorev e il neo-arrivato Lassana Diarra. E visto il tipo di partita che vuole organizzare Kuchuk, il favorito pare proprio quest'ultimo. Il 28enne francese ha debuttato discretamente in maglia rossoverde contro il Rostov e, vista la sua esperienza, potrà risultare fondamentale nel ridurre al minimo gli attacchi avversari. Sulla trequarti il trio Samedov-Boussoufa-Maicon assicura spettacolo, con il marocchino che sembra aver già assimilato al meglio gli schemi della squadra. Come prima punta, infine, N'Doye è tornato ad allenarsi, ma la sua presenza è in dubbio. Molto probabilmente ci sarà un ballottaggio tra Caicedo e Pavlyuchenko, con il primo decisamente favorito. Per gli uomini di Kuchuk, ribadiamo, questa è un'occasione importante che permetterebbe con una vittoria di andare a +5 sopra lo Zenit, vale a dire una diretta concorrente. Inoltre, occorre ricordare che i 'Meshki' mercoledì hanno giocato in Coppa, quindi inevitabilmente un po' di stanchezza nella gambe ce l'avranno. Ed è proprio questo che bisognerà sfruttare. La difesa a volte si concede delle pause improponibili, il centrocampo non assicura il giusto filtro, mentre l'attacco risulta sterile se ben contenuto. Ecco perchè dovrà essere un partita si di contenimento, ma anche caratterizzata da ripartenze veloci e precise. Per sognare concretamente l'Europa la strada passa anche per San Pietroburgo, appuntamento quindi per domenica alle 11.30, cerchiamo di evitare figuracce e di iniziare bene il mese di settembre.

FORMAZIONI
Zenit San Pietroburgo (4-3-3)
Lodygin
Hubocan  - Neto Lombaerts - Ansaldi
Zyryanov - Witsel - Shirokov
Arshavin - Kerzhakov - Danny
--------------------------------------------------------------
Lokomotiv Mosca (4-2-3-1)
Abaev
Yanbaev -  Corluka - Durica - V. Denisov
'Lass' Diarra - Tarasov
Samedov - Boussoufa - Maicon
Caicedo

12 comments:

  1. Gran parte delle due formazioni sono state azzeccate. In casa Lokomotiv l'unico cambio è Yanbaev al posto di Shishkin. Confermati Diarra e Caicedo dall'inizio.

    Spalletti invece manda in panchina Anyukov, con ingresso di Neto e conseguente spostamento di Hubocan sulla fascia.

    Panchina Loko: Kresic, Shishkin, Burlak, Mykhalyk, Tigorev, Ozdoev, Grigorjev, Tkachev, Pavlyuchenko, N'Doye.

    Vpered Loko, alle 11.30 si inizia!

    ReplyDelete
  2. Palo di Boussoufa su punizione....

    Intanto sono circa 600 i tifosi rossoverdi allo stadio!

    ReplyDelete
  3. Vantaggio Zenit su rigore con Shirolov. Espulsione INSENSATA per Diarra, ma ormai noi siamo abituati ad essere svantaggiati.

    ReplyDelete
  4. Gara falsata. Stavamo giocando bene, con Boussoufa che aveva preso anche due pali. Vabbeh, tanto s sa che in federazione favoriscono lo Zenit.

    ReplyDelete
  5. Sempre la solita storia - possono anche dargli la coppa subito

    ReplyDelete
  6. Fuori Caicedo dentro Tigorev, prevedibile.

    ReplyDelete
  7. Rete Zenit, Zyryanov. Immeritato.

    ReplyDelete
  8. Complimenti ai mediocri piteriani per il successo. Sono soddisfatto della mia squadra.

    ReplyDelete