#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 15 September 2013

8a giornata: Lokomotiv - Kuban' 1-0.

In un match complicato contro il Kuban', ci pensa il bomber aggiunto di questa stagione, Tarasov, a togliere le castagne dal fuoco per i rossoverdi. Grazie a questo successo fondamentale la Loko vola al quarto posto in classifica, e sabato prossimo c'è la bestia nera Dinamo


Commento e analisi del match.
Rispetto al precedente match sono due i cambiamenti in casa Loko: Tigorev e N'Doye, prendono il posto di 'Lass' Diarra e Caicedo. Da segnalare anche il debutto in Russia di Melgarejo per gli ospiti. I padroni di casa partono subito alla grande, facendo molto possesso palla e insidiando la porta difesa da capitan Belenov. La prima vera occasione è sulla testa di Corluka da corner di Boussoufa, ma la palla finisce alta. Successivamente tocca anche gli ospiti, ma Bucur e Xandao non sfruttano due ghiotte opportunità. A questo punto i rossoverdi provano a svegliarsi, mettendo tutto sui piedi di N'Doye. Il senegalese per ben due volte, infatti, ha due buone chance per portare in vantaggio la Loko, ma l'estremo difensore cresciuto nel Salyut Belgorod gli nega sempre la gioia del gol. Al termine della prima frazione di gioco il Kuban' si sveglia e rischia più e più volte di andare in vantaggio. Tuttavia, a causa di un super Abaev, ne Baldè, ne Bucur, ne Tsoraev segnano. Nella ripresa gli allenatori non fanno cambi e, come nel primo tempo, inizia meglio la Loko. Su un bel contropiede, infatti, Boussoufa tutto solo davanti a Belenov si fa ipnotizzare e di sinistro spreca. Passa poco, tuttavia, e i 'Ferrovieri' passano finalmente in vantaggio. Angolo di Samedov, Tarasov salta più in alto di tutti e batte un incolpevole portiere avversario. Per Dima è il terzo gol stagionale, record per lui. I padroni di casa, però, non si fermano qui. Pochi secondi dopo, Maicon trova una fantastica traiettoria con un tiro da fuori, ma Belenov si supera. Un paio di azioni dopo, capitan Shishkin prova la conclusione da posizione impossibile: solo l'incrocio gli nega la gioia del secondo gol stagionale. I 'Cosacchi', però, non ci stanno e rispondono con Melgarejo, Xandao e Popov, i quali creano più di un brivido alla porta difesa da Abaev. Nel finale i gialloverdi provano un inutile assedio, ma la Loko si difende alla grande. Anzi c'è spazio anche per un ripartenza sull'asse Caicedo-Pavlyuchenko, subentrati, ma l'ex Tottenham di sinistro sbaglia. Alla fine, però, non c'è più tempo: vincono gli uomini di Kuchuk. Successo fondamentale che fa volare la Loko al quarto posto solitario in classifica. 

Queste le parole di Kuchuk: Com'è stata la partita contro la tua ex squadra? "A me non interessano queste cose. Nella RPL tutte le partite sono importanti. Quest'oggi si sono sfidate due buone squadre, niente di più. Per quanto riguarda la vicenda, io avevo un contratto con il Kuban' e al termine di esso io ho potuto scegliere dove proseguire la mia carriera. Oggi il match è stato difficile, loro sono una buona squadra e lo sapevo. Allo stesso modo so quali sono i nostri punti di forza. Hanno avuto diverse occasioni per segnare, come noi. Alla fine, però, vince chi segna." Entrambi i tempi sono stati simili: la Loko ha iniziato forte per poi calare. "Dmitry Tarasov si è infortunato, era chiaro fin dall'inizio che non sarebbe riuscito a giocare tutta la partita. Ecco il motivo di tutto ciò. Quando era esausto l'ho sostituito. Il Kuban' così ha trovato più spazio."  La Lokomotiv ha segnato praticamente subito dopo la pausa. Che cosa hai detto ai giocatori negli spogliatoi? "Ho spiegato con calma che sarebbe stato sufficiente continuare a creare occasioni. Dovevamo correggere i nostri errori per vincere." Quali sono le percentuali per un successo finale? "La Lokomotiv ancora non conosce le sue capacità. Dobbiamo continuare a tenere questo gioco e agire sul risultato. " Durante la partita è sembrato che ti rivolgi maggiormente a Samedov. "Io e Sasha, o Sam come lo chiamo io, parliamo spesso della gara. Gli dico cosa deve fare e cosa deve cambiare. Lui è un giocatore molto buono, con la nazionale russa ha giocato due grandi match." Munteanu è stato molto attivo in panchina oggi. Chi è stato più attivo fra voi? Inoltre lui ha detto in conferenza stampa che la Lokomotiv è stata fortunata. "Se avessi seguito Munteanu, non avrei seguito la partita. Ci sono casi in cui l'altro allenatore provoca e basta. Io penso la stessa cosa di San Pietroburgo, dove siamo stati sfortunati. Questo è il calcio, bisogna giocare sino al fischio finale."

Lokomotiv Mosca - Kuban' Krasnodar 1-0
49' Tarasov.
Lokomotiv: Abaev, Corluka, Durica, Shishkin, Yanbaev, Boussoufa (Caicedo, 79), Samedov, Tarasov (Mykhalyk, 69), Tigorev, Maicon, N'Doye (Pavlyuchenko, 79). 
Kuban': Belenov, candeliere, Dealbert, Kozlov, Melgarejo (Rabiu, 84), Tlisov, Kaborè, Bucur (Cissè, 66), Popov, Khubulov (Tsoraev, 6), Baldè. 
Ammonizioni: 76' Tigorev, 82' Mykhalyk, 85' Abaev. 93' Pavlyuchenko. 
Arbitro: Aleksey Eskov (Mosca). 15 settembre. Lokomotiv Stadium, Mosca. 9.745 spettatori.

Pagelle.

Abaev 6.5 | Riesce a mantenere inviolata la sua porta alla grande. I suoi interventi non saranno bellissimi da vedere, ma sono efficaci. Questa vittoria è per buona parte anche merito suo. Decisivo. 
Yanbaev 5 | Altra prestazione poco convincente per Renat. In fase d'attacco non si affaccia praticamente mai, mentre in difesa si vede spesso e volentieri superato da Khubulov prima e Tsoraev poi. 
Durica 6 | Dopo la frittata di San Pietroburgo, si rifà tenendo a bada Baldè. Personalmente, però, rimango dell'idea che andrebbe provato uno tra Burlak e Belyaev al suo posto. 
Corluka 7.5 | Il migliore in campo. Se la difesa riesce in qualche modo ad arginare le trame offensive avversarie questo è tutto merito suo. Attualmente è per distacco il miglior difensore di tutta la Russian Premier League. 
Shishkin 6.5 | Più che sufficiente la prestazione del capitano, che risulta presente ed efficace in entrambe le fasi. Inoltre, rischia anche di fare un grande gol. 
Tigorev 7 | Finalmente rivediamo il Tigorev della scorsa stagione. Tanti palloni recuperati e molta sostanza in mezzo al campo. Sostituisce alla grande Lassana Diarra. 
Tarasov 6 | Il gol rende sufficiente un match che molto probabilmente non lo sarebbe stato. Non sappiamo se era infortunato anche prima dell'inizio della partita, fattostà che raramente è stato pericoloso.  

Boussoufa 4.5 | Dopo un inizio che ha fatto presagire il meglio per l'ennesima volta, il marocchino cala e di molto. La squadra ne risente e la manovra non è più fluida.
Samedov 6| Tornato dalla pausa nazionale, si ripresenta con un assist. Direi ottimo come ritorno, insieme a Shishkin costituisce una buona coppia. 
Maicon 6.5 | Bene anche Maicon, che ha molto spazio per se. Yanbaev non lo assiste e spesso solo per questo per questo non ha il sostegno che vorrebbe.
N'Doye 5| Prestazione deludente per il senegalese, che al ritorno da titolare stecca. Ha diverse occasioni per segnare e le sbaglia. Perde diversi palloni e rispetto alle precedenti uscite, perde anche il suo caratteristico spirito combattivo. 

Mykhalyk 6| Buon match da subentrato. Gestisce bene le palle capitategli a centrocampo. 
Caicedo s.v. | Entra nel finale e non riesce ad essere incisivo. 
Pavlyuchenko s.v. | Entra nel finale e non riesce ad essere incisivo. 
Kuchuk 7| Un fase difensiva perfetta e una precisione chirurgica sono sintomo di un grande allenatore alle spalle. Scelta vincente da parte della società, che si ritrova in mano uno dei migliori allenatori del campionato. 

Statistiche e curiosità.
Con questa rete, Tarasov sale a 3 reti stagionali e diventa il capocannoniere della squadra. Per lui questo è già un record, ottenuto solo all'ottava giornata. Precedentemente il suo massimo era stato di 2 con l'FC Mosca nel 2009 e l'anno scorso sempre con la Loko. 

La Molodezhnoye.
Pareggia una Molodezhnoye rivoluzionata e piena di 'vecchi'. In campo, infatti, oltre a capitan Burlak, anche Belyaev, portier Shirokov e Andrey Ivanov. I primi a passare in vantaggio sono i rossoverdi con una fantastica punizione di Lomakin. Tuttavia, gli ospiti reagiscono e la ribaltano grazie ai gol di Salimov e Seregin. Ci pensa poi il gioiellino Koryan su rigore a riportare il match sulla parità. Gara equilibrata, ma visto il valore della rosa della Lokomotiv, per gli uomini di mister Klyuev questi sono due punti persi. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment