#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 21 September 2013

9a giornata: Dinamo - Lokomotiv 1-3.

Successo importantissimo per la Lokomotiv, che batte nel derby la Dinamo in una Khimki Arena in condizione vergognose e sotto un diluvio torrenziale. Migliore in campo N'Doye, che permette agli uomini di Kuchuk di volare in seconda posizione in attesa di Spartak-CSKA e Rostov-Zenit.


Commento e analisi del match.
E' solo una la novità in casa Loko, a sorpresa parte titolare Obinna, il quale viene favorito a Maicon. Il primo tempo è molto noioso con nessuna delle due squadra che riesce a creare delle reali azioni da gol. Mentre gli ospiti gestiscono palla e il possesso, i padroni di casa si coprono senza concedere nulla. Le uniche due conclusione di nota sono di Dzsudzsak da una parte e Boussoufa dall'altra, ma entrambi sono imprecisi. Sono nel finale di tempo il match si scalda, con la Dinamo che riesce a creare qualcosina. Prima una bella triangolazione tra Ionov e Wilkshire, permette all'esterno cresciuto nello Zenit di mettere un bel cross sul quale di avventa Voronin, l'ucraino colpisce a rete, tuttavia non fa i conti con Corluka, il quale con un intervento da giocatore vero manda la palla in corner. Poi sempre l'ex Liverpool sfrutta un'indecisione tra Abaev e Durica e segna. Tuttavia, gli uomini di Petrescu si vedono annullare la rete per una leggera spinta di Voronin sullo slovacco, francamente la decisione pare un po' esagerata, anche se il tocco sembra esserci (QUI). Tutti di un altro spessore, invece, i secondi quarantacinque minuti, che vedono l'ingresso di Maicon al posto di un deludente Obinna. Passano cinque minuti e in contropiede la Loko sfonda subito. Per rinviare Durica lancia involontariamente N'Doye, il quale sfruttando il molto campo a disposizione arriva sino al limite dell'area, da dove fa partire una conclusione che termina sotto l'incrocio, V. Gabulov non può fare niente. Sembra tutto fatto per i 'Ferrovieri', che però subiscono immediatamente la replica degli uomini di Petrescu. Al 58', infatti, Diarra perde palla a ridosso della bandierina, Lomic mette il cross, Abaev esce male, così in mischia Noboa è libero di buttarla dentro: pareggio dei 'Dinamiki'. A questo punto entrambe le squadre vogliono la vittoria, ma è sempre la Dinamo quella più pericolosa. Trascinata da un super Voronin, rischia per ben due volte di andare in vantaggio, ma sia Kokorin che Noboa sprecano malamente. Chi sbaglia paga, ecco perchè pochi minuti dopo la Loko punisce. Lomic perde palla a centrocampo e fa partire un'altra ripartenza rossoverde. La palla come sempre arriva a Bossoufa, che illumina il gioco lanciando in profondità N'Doye. Il senegalese brucia Douglas, il quale si vede costretto a un certo punto ad atterrare il centravanti ex Copenaghen arrivato nel frattempo davanti a Gabulov. Karasev non ha dubbi: fischia rigore e da il rosso al difensore brasiliano naturalizzato olandese. C'è da dire che il fallo inizia appena fuori dall'area, ma si conclude dentro. La chiamata è difficile e ancora soggetta a discussioni, infatti era davvero difficile da notare la sfumatura in diretta (QUI). Dal dischetto va il grande ex Samedov che spiazza il portiere e va ad esultare insieme a tutti i compagni sotto la gradinata rossoverde tutta in delirio. Nonostante l'inferiorità numerica la Dinamo ci crede, ma a salire in cattedra stavolta è Abaev che grazie ad un paio di grandi interventi salva il risultato. Nel finale con i padroni di casa tutti in avanti, i 'Ferrovieri' chiudono i giochi all'ultimo secondo. Una perfetto triangolazione tra Tkachev, subentrato a Samedov, e N'Doye, manda in porta il primo che con un destro chirurgico segna il 3 a 1. Gara chiusa. Dopo troppo tempo la Loko torna a vincere contro la Dinamo, sentenziando la sua vendetta e prendendosi la rivincita dopo i tanti torti arbitrali contro. Tre punti importantissimi su un campo ostico, che vale il momentaneo secondo posto. Grazie ragazzi, grazie Kuchuk.

Queste le parole di Kuchuk"Io non commento mai le decisioni arbitrali, possiamo parlare della tattica della partita. La Dinamo, così come noi, ha cercato di creare molto. Oggi la Lokomotiv ha superato i padroni di casa grazie al carattere. Ad un certo punto erano diventate evidenti le nostre lacune in mezzo al campo, così ho tolto Diarra per Tigorev. Jan è un giocatore di buon livello su cui si può sempre far affidamento, oggi lo ha confermato. Tkachev è subentrato e ha chiuso il match, bene. Ogni qualsiasi sostituzione deve essere ben pensata e curata in ogni suo particolare, è quasi un dono."

Dinamo Mosca - Lokomotiv Mosca 1-3
51' N'Doye, 58' Noboa, 74' Samedov (rig.), 93' Tkachev.
Dinamo: V. Gabulov, Douglas, Granato, Wilkshire, Lomic, Dzsudzsak, Noboa, I. Denisov (Smolov 81), Ionov (Samba, 75), Voronin (Kuranyi 89) Kokorin.
Lokomotiv: Abaev, Shishkin, Corluka, Durica, Denisov, Tarasov, Diarra (Tigorev 70), Samedov (Tkachev, 90), Boussoufa, Obinna (Maicon, 46), N'Doye.
Ammonizioni: 20' V. Denisov, 21' Lomic, 26' Wilkshire, 44' Dzsudzsak, 44' Tarasov, 76' Corluka, 80' I.Denisov.
Espulsioni: 73' Douglas (fallo da ultimo uomo). 
Arbitro: Sergey Karasev (Mosca). 21 settembre. Khimki Arena, Mosca. 

Pagelle.

Abaev 5.5 | Sarebbe mezzo voto in più, ma sull'azione del pareggio fa un frittata che sarebbe potuta costare cara. Nel finale salva più volte il risultato.  
V. Denisov 5 | Soffre terribilmente Dzsudzsak sulla fascia, il quale lo costringe spesso e volentieri a rimanere in difesa. Assente. 
Durica 5| Per un'incomprensione con Abaev rischia di regalare il vantaggio alla Dinamo alla fine del primo tempo. Deve marcare Kokorin, il quale risulta spesso libero e mal gestito. 
Corluka 7.5 | Dimostra per l'ennesima volta di essere un campione. Nel prima frazione di gioco salva un gol praticamente già fatto di Voronin, mentre nella ripresa sale in cattedra e non concede niente. Imprescindibile. 
Shishkin 6.5 | Bene Shishkin, che si limita a coprire la sua fascia senza particolari sbavature. 
'Lass' Diarra 6 | Non al meglio, il suo match è nel complesso sufficiente. Gestisce bene la manovra e il possesso. Peccato per la distrazione in occasione del pareggio.
Tarasov 6 | Sufficiente la prova di Tarasov, che in mezzo al campo fa sempre la sua buona figura.  

Boussoufa 6.5 | Un 6.5 meritato per il marocchino, dal quale passano tutti i palloni e le idee. Oggi era in forma e si è visto. 
Samedov 6| Da grande ex segna e esulta. Per il resto sulla fascia destra fa il suo solito compitino.
Obinna | Non sfrutta la grossa occasione datagli da Kuchuk. Delude e infatti viene sostituito ad inizio della ripresa. 
N'Doye 8| Il migliore in campo. Fa tutto lui: gol, si guadagna rigore e espulsione, assist. Molto probabilmente neanche lui stesso si immaginava un match del genere. Complimenti!

Maicon 6Discreto il brasiliano, il quale tuttavia non riesce a risultare incisivo come spesso gli accade. 
Tigorev 6| Entra e in mezzo al campo si fa sentire subito il suo apporto, recupera un paio di palloni e dimostra di poter essere sempre presente per il tecnico bielorusso.
Tkachev 6.5 | Entra nel finale e la chiude, Che vuoi di più? Da riproporre assolutamente, non si può già bocciarlo dopo le prime uscite insufficienti.
Kuchuk 7| Gli aggettivi per lui sono finiti. Grande tecnico, uno dei migliori della RPL, che può fare veramente bene. Speriamo di continuare così con lui in panchina.

Statistiche e curiosità.
Da 14 gare la Lokomotiv continua a segnare almeno un gol a partita. L'ultimo match rimasto a reti bianche è stato il 20 aprile contro il Kuban' Krasnodar. Per Tkachev questa è la prima rete con la maglia rossoverde. E' la 16esima volta che la Loko vince un derby con 2 o più gol di scarto. Ecco tutti i precedenti: QUI.

La Molodezhnoye.
Non segue la scia della prima squadra, invece, la Molodezhnoye. La squadra di Klyuev, infatti, crolla in casa della Dinamo, rimediando un 3-0 che non merita commenti. Reti dell'interessante Panyukov, di capitan Zhivoglyadov e di Tashaev. Nel frattempo continua la delusione, visto che con l'enorme potenziale di questa Primavera, essere settimi è un disonore. Per la classifica: QUI.  

No comments:

Post a comment