#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 16 February 2013

Caccia all'acquisto.

Ormai non è più un segreto e questo la società la più volte ribadito, in casa Lokomotiv in questa mercato di riparazione invernale si cercherà di acquistare un centrocampista offensivo. Da mesi Bilic e la società stanno visionando un sacco di partite e molti giocatori. Alla fine ne arriverà solo uno e sarà un acquisto importante visto che come dichiarato recentemente dall'allenatore croato, non compreremo tanto per il gusto di farlo, giusto così. Ripercorriamo così, ora, i sette obbiettivi principali per i Ferrovieri di Mosca. 

Ivan Rakitic, 24 anni, Siviglia. Slaven lo conosce benissimo avendolo allenato per un sacco di anni nella nazionale croata. Sarebbe senza dubbio il colpo migliore e di maggior spessore, ma da battere c'è la sua volontà di rimanere in una bellissima città come Siviglia. Esploso nello Shalke, si è trasferito nell'inverno del 2011 in Andalusia dove è in breve tempo è diventato un beniamino dei tifosi ed un elemento fondamentale nell'equilibrio della squadra. E' un trequartista con una grande visione di gioco, ottima tecnica e che all'occorrenza può fare tutti i ruolo del centrocampo. Costo: circa 10 milioni di euro.


Manuel Fernandes, 27 anni, Besiktas. Cresciuto in Portogallo, nel Benfica, può contare diverse esperienza in Inghilterra ed in Spagna. In procinto di andare all'Inter di Josè Mourinho qualche anno fa, ha fatto intravedere cose interessanti con Unay Emery al Valencia. Dopo l'esperienza spagnola è stato prima prestato e poi venduto ai turchi del Besiktas dove ha dimostrato di essere un ottimo giocatore. Con il club di Istanbul ha vinto una Coppa nazionale. In questa stagione ha fatto 7 gol e 8 assist. Per il suo cartellino il presidente del Besiktas chiede una somma vicina ai 20 milioni di euro (esagerata) e lo stesso Manuel ha confermato la sua volontà di cambiare aria. Mediano di interdizione, è molto dotato fisicamente ed è abile con entrambi i piedi. 



Juan Quintero, uno dei migliori talenti in circolazione in Europa. Sembrerebbe già aver scartato la Russia dal suo futuro...

Juan Quintero, 20 anni, Pescara. Una delle più belle scoperte di questa Seria A. E' un centrocampista veloce, bravissimo nei dribbling ed intelligente. Recentemente ha fatto vedere ottime cose nel Sudamericano Under 20, dove con la sua Colombia ha vinto, risultando uno dei migliori talenti. Di proprietà del Pescara, interessa oltre alla big italiane come Juventus e Inter, anche ai top club europei. Considerata l'età, è soltanto un classe '93, sarebbe da prendere al volo, tuttavia, costa tanto ed ormai si è già aperta un'asta in tutta Europa che ci ha praticamente tagliato fuori, si parte da una base di circa 8-10 milioni. 


Waldemar Sobota, 25 anni, Slask. Fino all'età di 23 anni ha giocato nelle serie minori di Polonia. Dal 2010 veste la maglia dello Slask con cui ha vinto una Supercoppa e una campionato nazionale. E 'tra i primi 10 giocatori più costosi dell'Ekstraklasa ed è stato già chiamato diverse volte in nazionale. Bravo tecnicamente, può giocare al centro e sulla fascia. Costi davvero contenuti, per maggiori informazione leggete quest'articolo scritto sempre da me per il blog dove vi ho raccontato tutto su di lui.


Agim Ibrahimi, 24 anni, Maribor. Il miglior talento del Maribor, macedone ha 24 anni. Ha giocato due stagioni in Austria con i Red Bull Salzburg. Nel 2008 ha vinto il campionato di seconda divisione con l'Olympia Lubiana, può contare anche un'esperienza in Turchia con la maglia dell'Eskisehirspor. Con il Maribor ha fatto vedere le cose migliori della sua carriera, venendo nominato il miglior giocatore di Macedonia nella scorsa stagione. Per sapere tutto su di lui e le sue caratteristiche leggete questo articolo scritto da me su un blog che gestisco.


Ismael Aissati, in Turchia sembra essersi ripreso, ma sarà pronto per una piazza importante come Cherkizovo?

Ismael Aissati, 24 anni, Antalyaspor. Grandissimo rimpianto del calcio olandese, visto che fino a qualche anno fa era considerato uno dei migliori talenti dell'Eredivisie. Nato a Utrecht, è cresciuto nel PSV Eindhoven. In pochi anni è passato dall'Ajax, dove ha deluso alla grande, al Vitesse, dove alla seconda grande chance ha fallito, al Antalyaspor, squadra turca praticamente sconosciuta. Può giocare in tutti i ruoli dietro all'unica punta, conta una buona tecnica individuale ed una buona visione di gioco. 


Pasquale Foggia, 29 anni, Lazio. Ultima nome associato e, decisamente, il peggiore. Fermo praticamente un anno, la sua ultima esperienza è quella con la Sampdoria dove ha deluso alla grande. Giocatore ormai bollito, verrebbe soltanto in Russia per chiudere la sua carriera tra i soldi senza nessuna motivazione, cosa che noi cerchiamo prima di tutto. Che se ne rimanga in Italia, dove può dare ancora qualcosa nelle serie minori. 

No comments:

Post a comment