#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Saturday, 9 February 2013

Prima vittoria nel 2013!

Decisivo l'ingresso di capitan Shishkin per chiudere la gara

Terza gara settimanale per i Ferrovieri di Mosca che a Cipro incontrano lo Slovan Liberec. La squadra di Bilic, dopo due sconfitte meritate, è in cerca di rivalsa, con l'allenatore croato che ha alle sue spalle la pressione dell'ambiente.

La data ufficiale di fondazione dello Slovan Liberec è il 12 luglio 1958, anche se il calcio a Liberec era ormai presente dal 1934. Il club venne chiamato Slavney con l'accordo di Monaco del 1938, che trasferì la città in mano alla Germania nazista. In quegli anni, Slovan che diventa uno dei leader del campionato locale. Nel dopoguerra il nome cambia in Slavy, mentre nel 1958 grazie alla fusione con un altro club di Liberec, l'Iskra, il nome diventa definitivamente Slovan. Tuttavia la squadra non ottiene grandi risultati e dobbiamo aspettare il 1989 per vedere i bianco-blu partecipare al massimo campionato cecoslovacco. Dopo il cambio di regime politico l'obbiettivo è quello di rimanere nell'elite del calcio ceco e da qui inizia un nuovo periodo per storia del club. Nel 2000 vincono il loro primo trofeo, conquistando la coppa nazionale ceca. Due anni più tardi, invece, diventano i campioni di Repubblica ceca, successo che verrà bissato nel 2006 e nel 2012. Per quanto riguarda le competizioni europee, anche qui c'è molto delusione. Il più grande successo risale alla finale della Coppa Intertoto nel 2004 persa contro i tedeschi dello Shalke 04. Nella stagione attuale, sono stati eliminati al terzo turno preliminare di Champions League dai rumeni del CFR Cluj, stessa sorte anche nei play-off di Europa Europa, sconfitti dagli ucraini del Dnipro. Nella Gambrinus Liga, infine, stanno un po' deludendo e dopo 16 partite sono soltanto al nono posto.


Glushakov, Torbinsky e Shishkin, tutti  e tre decisivi quest'oggi

A differenza delle prime due partite dove Bilic ha prediletto il classico 4-4-2, l'allenatore croato vira su un 4-5-1 con Dame N'Doye come solo attaccante. Lokomotiv che sin dai primi minuti di gioco si dimostra decisa con Samedov che già al nono minuto mette il suo nome sul tabellino dei marcatori, con un calcio di punizione che sorprende il portiere avversario. Passano, tuttavia, appena undici minuti e Slovan che sfrutta la troppa libertà concessa dai russi con Steiner che batte Guilherme con un bel tiro dal limite dell'area. Cechi che però col passare della prima frazione di gioco guadagnano campo creando un paio di occasioni interessanti. Per i Ferrovieri da segnalare soltanto un' ammonizione per Grigorjev per un fallaccio a centrocampo. Nella ripresa Slaven Bilic cambia, inserendo Kresic al posto Guilherme, Shishkin al posto di Yanbaev, Torbinsky al posto di Obinna e Maicon al posto di Samedov. Fascia di capitano che passa così nei secondi quarantacinque minuti da Guilherme a Roman. Passano dodici minuti e al 57 'rosso-verdi ancora avanti grazie al bel colpo di testa del neo-entrato Maicon su calcio d'angolo battuto da Torbinsky. Al 61' ci sarà gloria anche per Shishkin che dopo una serie di triangolazione andate a buon fine batte a tu-per-tu il portiere avversario. Loko che con due reti di vantaggio decide di controllare la partita, senza lasciare particolari opportunità ai cechi. Al 60' dentro anche Roman Pavlyuchenko al posto di un buon Grigorjev. Finale con ben poche emozioni e Lokomotiv che riesce così a conquistare la sua prima vittoria stagionale. 

Lokomotiv Mosca - Slovan Liberec 3-1 
9' Samedov, 20' Steiner, 57' Maicon, 61' Shishkin.
Lokomotiv: Guilherme (Kresic, 46), Yanbaev Shishkin (46), Durica, Lystsov, Denisov, Ozdoev Obinna (Torbinsky 46), Glushakov, Samedov (Maicon, 46) , Grigorjev (Pavlyuchenko, 60), N'Doye. 
Slovan Liberec: Hauzhr, Kelich, Frydek, Kushnir (Yanech, 76), Kovac, Fleishman (Koufal, 76), Kushek, Pavelka, Rybalko, Steiner (N'diaye, 76) , Rabushich (Gadashchok, 46).
Per vedere i gol e le azioni principali del match andate al seguente link. E ora sotto con la prossima, lunedì 11 febbraio alle 14.30 contro lo Sloboda Point. Davaj!


Come sempre, prova più che convincente di N'Doye

No comments:

Post a comment