#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Wednesday, 22 May 2013

Niente Semin per il futuro, va in Azerbaijan.

Yuri Semin quando era ancora allenatore della Dynamo Kiev. 

Spesso quando in casa Lokomotiv si parla di rivoluzione i nomi che si fanno sono due: Yuri Semin e Valery Filatov. Sono loro due che con grande temperamento e molto pazienza hanno costruito il mito della "grande Loko" capace di vincere il campionato russo per ben due volte e di fare sontuose prestazioni in giro per l'Europa in Champions League. 
In quest'annata a dir poco maledetta entrambi i nomi erano tornati in voga per sostituire rispettivamente il deludente Bilic e la "pazza" Olga Smorodskaya. Ci fu, addirittura, un momento ad aprile/maggio in cui la trattativa sembrò ad un passo dall'essere conclusa, ma poi il presidente delle Ferrovie russe Yakunin confermò in blocco il duo che tanto male ha fatto nella RPL 12-13.
Bene, se molti tifosi della Lokomotiv si aspettavano un ritorno di fiamma in questo calciomercato estivo, devono ricredersi e piangere lacrime amare. 
Yuri Semin, uno dei tecnici storici in Russia, è passato ufficialmente agli azeri del Gabala. Ricordo che dal 1992 al 2005 allenò la Lokomotiv facendone un vero e proprio modello per le squadre dell'est Europa. Dopo aver lasciato i Ferrovieri per allenare la nazionale russa, è tornato nel 2009, salvo poi dimettersi l'anno dopo per divergenze e dissapori con l'attuale presidentessa Olga Smorodskaya. Per il 66enne allenatore ex Dynamo Kiev, contratto di un anno con opzione per il secondo. Subito intervistato, queste sono state le sue impressioni a caldo:

"Baku è impressionante. E' in costante evoluzione: la città è pulita, le infrastrutture all'avanguardia e tutto è moderno. Possiamo dire che abbiamo una nuova capitale, simile a quelle degli Emirati Arabi. Sono rimasto molto colpito da Gabala: una piccola località, confortevole e con un bel paesaggio.
La gente è molto cordiale. A Mosca ci sono molti cittadini di nazionalità azera e con loro si vive in perfetta armonia, sono amici. Il rapporto con loro è sempre stato buono e rimarrà così."

Attualmente il Gabala è sesto in classifica. Buona fortuna Yuri Pavlovich!
Vi lascio con il documentario "Yuri Semin-12 giocatori" diretto da Eugeny Bogatyerv e Nikola Malecki, girato nel 2002 e che parla del nostro amato ex allenatore!

Semin e Ovchinnikov, due autentiche leggende a Cherkizovo. 

No comments:

Post a comment