#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 20 May 2013

Un buon segnale a Makhachkala.

Penultimo match della stagione: partita inutile per la Lokomotiv, meno per l'Anzhi che deve e vuole consolidare il terzo posto. Ferrovieri senza il lungodegente Zapater, più Maicon e Caicedo che hanno accusato dei problemini in settimana. Torna dalla squalifica Durica che va a fare coppia con il solito Corluka, con al contempo che Bilic mischia un po' le carte: partono titolari Tigorev, Torbinsky e Samedov. 
La gioia dei giocatori "Daghi" dopo la reti del 2 a 1 finale. Per loro è terzo posto ed Europa League.

Primo quarto d'ora giocato molto bene dalla squadra allenata da Bilic, ispirata dalle giocate di Miranchuk e Samedov, con la compattezza difensiva di Tarasov e Tigorev. I primi Ferrovieri che ci provano sono proprio Samedov e Denisov, le conclusioni dei quali però non creano problemi alla porta difesa da Gabulov. In generale passo in avanti rispetto alla gara contro il CSKA, ma buon parte sono demeriti dell'Anzhi, il quale troppo spesso si affida alle sue individualità, su tutte quella di Willian. Al 31' prime vere occasioni per i "Daghi": prima Corluka salva in mischia sulla linea su Tagirbekov, e poi Jucilei di testa sul corner successivo manda alto di testa. Passano tre minuti e Loko che passa incredibilmente in vantaggio. Samedov si inventa un grandissimo tiro dalla distanza che non da scampo al suo ex compagno alla Dinamo, siglando in un colpo solo 1 a 0 e prima rete stagionale. Tuttavia, le sorprese non sono finite qui. Anzhi che tenta una timida reazione, venendo premiato al 41' con l'autogol clamoroso di Corluka, il quale per anticipare Eto'o, anticipa anche Kresic, mettendo la palla nella porta sbagliata. Nel finale di tempo, ospiti ancora pericolosi con N'Doye ben servito da Miranchuk, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Passiamo alla ripresa.
Nei secondi quarantacinque minuti stesso copione: match frizzante con le squadre che si sfidano a viso aperto. Anzhi che esce rinvigorito dagli spogliatoi, provandoci nei primi dieci minuti in tutti i modi: con Eto'o da da fuori, con le ripartenze di Willian o con Zhirkov di testa, ma Kresic e la difesa sono sempre attenti. Dopo un sostanziale equilibrio, la partita cambia al 74' quando l'Anzhi va in vantaggio. Angolo di Willian, torre di Jucilei e Eto'o a porta ormai sguarnita può solo insaccare. Nel finale da segnalare solo, dopo la momentanea sospensione della gara, una grande conclusione di Denisov, ben lanciato da Miranchuk, parata da Gabulov  Sulla respinta ci prova anche Obinna, ma il suo tiro finisce a lato. Buona Loko, prossima gara domenica 26 maggio ore 11.30 contro il Mordovia Saransk. Ci saremo. Questi gli highlights del match contro l'Anzhi.

Aleksey Miranchuk, le sue buone giocate non sono servite ad ottenere la vittoria. 

Anzhi-Makhachkala-Lokomotiv Mosca 2-1
34' Samedov, 40' Corluka (autogol), 74' Et'o. 
Lokomotiv: Krešić, Durica, Corluka, Denisov, Yanbaev, Tarasov, Tigorev, Al. Miranchuk, Torbinsky, Samedov (69' Obinna), N'Doye (69' Pavlyuchenko). 
Anzhi: Gabulov, Gadzhibekov, João Carlos, Ewerton, Tagirbekov, Jucilei, Lass Diarra (46' Akhmedov), Willian (94' Shatov), Boussoufa, Zhirkov, Eto'o.
Ammonizioni: 18' Torbinsky, 29' Denisov, 53' Tarasov, 53' Corluka. 
Arbitro: Alexey Nikolaev (Mosca). 20 maggio. Anzhi Arena, Makhachkala. 24.846 spettatori.


Queste le parole di Bilic al termine della gara: "Sono grato ai miei giocatori per la partita, mi sono piaciuti, al contempo però mi complimento con gli avversari per la vittoria. Abbiamo fatto un buon primo tempo, credo che la gara si sarebbe potuta concludere in modo diverso. Nel corso della seconda frazione di gioco, abbiamo avuto varie occasioni. Eto'o e Willian sono stati davvero pericolosi sulle nostre fasce. Alla fine abbiamo avuto una grande occasione, ma Gabulov è riuscito a parare. Mi congratulo con l'Anzhi per il terzo posto."

Aleksander Samedov esulta dopo aver segnato una fantastica rete all'Anzhi Arena. 

Pagelle.
Kresic 6 | Sui gol è incolpevole, attento in un paio di occasioni. 

Yanbaev  5.5 | Prima vera gara da dimenticare per "Yanbo" in questo 2013. Mai nel vivo dell'azione, ha preferito difendere che attaccare. 

Durica 6 | Discreto il ritorno dello slovacco al centro della difesa, nessun problema da segnalare.
Corluka 5.5 | Sarebbe un voto in più, visto che ha tenuto Eto'o alla grande. L'autogol pesa, però, come un macigno, visto che ha praticamente cambiato le sorti della gara. 
Denisov 6.5 | Sulla sinistra ne Boussoufa ne Willian gli creano problemi, anzi spesso l'uzbeko gli costringe a ripiegare. Convincente. 

Tarasov 5.5 | Tanta sostanza, ma poca qualità. 

Miranchuk 6 | L'unico insieme a Torbinsky che prova a inventarsi qualcosa. Sacrificato sulla fascia, si è disimpegnato bene. 
Tigorev 6.5 | Indemoniato. Corre su tutti i palloni, vince un sacco di contrasti ed è spesso presente in fase di impostazione. Spina nel fianco degli avversari, è stato il migliore. 
Torbinsky 6 | Come scrissi tempo addietro "fa una partita si e venti no". Menomale che questa era la volta buona.
Samedov 6 | Fantastico il gol, per il resto una prestazione abbastanza convincente. Spesso ha provato ad accentrarsi, creando diversi problemi alla difesa "daga".
Grigorjev s.v. | Ingiudicabile

N'Doye 5 | Si ferma dopo due gol consecutivi. Oggi non impeccabile, quasi mai chiamato in causa in zona rete, e si sente. 
Obinna s.v. | Quasi mai chiamato in causa, ingiudicabile. 
Pavlyuchenko s.v. | Entra e sono più i fuorigioco che le palle che tocca. 

Bilic 6 | Buono l'atteggiamento della squadra. L'undici titolare si è inteso abbastanza bene, soprattutto nella prima frazione di gioco. In generale, un passo in avanti rispetto al derby, ma di certo non è merito dell'allenatore croato. Anzi, anche grazie a lui abbiamo ottenuto uno dei peggiori risultati della nostra storia. Anche se vinciamo la prossima gara, il nostro destino è segnato: arriveremo o noni o decimi, sancendo così il record negativo del club. Sino ad oggi il peggior risultato era il settimo posto del 2007, anno nel quale, tuttavia, vincemmo la Coppa Nazionale con Byshovets. 

Anton Miranchuk, subentra e si rende protagonista di qualche bella giocata. 

Grazie ad uno straripante Mullin, la Molodezhnoye batte per 2 a 0 l'Anzhi e rimane ancora in corsa per il terzo posto, attualmente occupato dal CSKA Mosca, a meno di una giornata dal termine. Il promettente attaccante classe '94, dopo un piccolo stop, torna e lo fa nel migliore dei modi, siglando una doppietta. In generale buona prestazione delle squadra, che va a vincere in quel di Makhackhala, dove si bada più a spendere che a curare il proprio vivaio. Ennesimo esempio di come questi modelli nel calcio attuale non vadano bene. 

Anzhi-Lokomotiv 0-2 19' Mullin, 47' Mullin.
Anzhi: Dzhenetov, Tundenkov (Huseynov, 72), Kurbanov, Rasulov, Baysongurov, Shamsudinov (Navruzov, 26), Udunyan, Omarov, Suleymanov, Mirzaev, Zagiriv (Aldanov, 40).
Lokomotiv: Vorobyev, Chalov, Lystsov, Tsveyba, Baryshnikov, Zakuskin, Salamatov, Lomakin (An. Miranchuk, 66), Hartiyadi (Masimov, 79), Turik (Koryan, 63), Mullin (Kurzenev, 74). 
Ammonizioni: 53' Tsveyba, 54' Tundenkov, 77' Hartiyadi, 84' Zakuskin, 85' Suleymanov.
Arbitro: Igor Colina (Maikop).19 maggio. Anzhi Arena, campo numero 3.

Kamil Mullin torna e fa subito la voce grossa.

No comments:

Post a comment