#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Monday, 1 July 2013

Prime amichevoli e prime considerazioni.

Vi parliamo, a qualche giorno di distanza, del ritiro che si sta svolgendo in Slovenia. I convocati sono i soliti, ai quali vanno aggiunti Seraskhov e Mustafin, che così bene hanno fatto con la Molodezhnoye. Da Kuchuk, ovviamente, non ci possiamo attendere una rivoluzione repentina che cambi il modo di giocare della Lokomotiv in nemmeno una settimana. Quindi, almeno per ora, la situazione che riguarda il gioco è ancora molto primitiva e inefficace. 




Partiamo dalla prima amichevole, quella contro il Partizan Belgrado, revival della passata stagione dove i "Ferrovieri" vinsero ben 2 a 0. Stavolta va peggio, ma la Lokomotiv vince lo stesso grazie ad un bel gol di testa di Maicon su assist di Samedov. La partita è stata equilibrata, anche se ad esser stati più pericolosi sono stati i bianconeri. Nel complesso match sufficiente alla prima stagionale. Al seguente link potete trovare gli highlights della gara. Questo, invece, il tabellino:

Lokomotiv Mosca - Partizan Belgrado 1-0 26' Maicon.
Lokomotiv: Guilherme (Lobantsev, 46), Shishkin (Seraskhov, 75), Durica (Mykhalyk, 71), Burlak (Belyaev, 46), Yanbaev (Mustafin, 79), Zapater (Tigorev, 46), Mykhalyk (Tarasov, 46), Maicon (Grigoriev, 46 ) Torbinskiy (Al. Miranchuk, 46), Samedov (Tkachev, 46), Pavlyuchenko (N'Doye, 46). 
Partizan: J. Zivkovic, Volkov (N. Petrovic, 59), Aksentizhevich, Ivanov (Stankovic, 63), Ostozhich, Luka (Brashanats, 63), Ninkovic, Markovic (Knezevic, 82), Ilic, Joic (A. Zivkovic, 77), Koic (S. Scepovic, 50). 
27 giugno. Mesti Stadium, Ptuj. 

Diversa la partita contro il Maribor, anch'essa giocata l'anno scorso e finita 1 a 1. Gli sloveni non cambiano, quelli siamo noi, e i risultati si vedono. La Loko perde 2 a 0 e lo fa molto ingenuamente. Le considerazioni sono varie. La squadra è troppo sbilanciata, gli esterni si accentrano troppo e salgono senza coprire. Scandaloso Mykhalyk, inguardabile Shishkin, stesso discorso per Samedov e Torbinsky. Inesistente Pavlyuchenko, sempre più un "gigante addormentato  che nemmeno Kuchuk è riuscito a risvegliare, idem Caicedo. I secondi quarantacinque minuti vanno meglio solo perchè le riserve in questo caso sono più forti dei titolari. Propositivo Maicon, che per un attimo sembra esser tornato quello di una volta, impreciso N'Doye, che sbaglia di tutto e di più, compreso un gol a porta praticamente vuota. Benino Tkachev, che ha saputo sfruttare la sua qualità migliore: il tiro. Per il resto solo conferme, da Durica a Tigorev, e da Tarasov a Miranchuk, passando per il solito Yanbaev. Contento, infine, per il ritorno di Zapater, il quale deve solo ritrovare il ritmo partita.
Passando agli episodi, la difesa non ha ne capo e ne coda, infatti, concede dei buchi clamorosi. L'attacco è sterile, gli esterni, invece, non fanno il loro dovere. Come valore assoluto la squadra non si discute, ma il rendimento di alcuni elementi è obbrobrioso, ed è proprio che in questa direzione dovrà muoversi Kuchuk: le motivazioni. Questi, infine, gli highlights e il tabellino:

Lokomotiv Mosca - Maribor 0-2 28' Tavares, 41' Bogar. 
Lokomotiv: Guilherme (Krešić, 46), Shishkin, Durica (Belyaev, 46), Mykhalyk (Corluka, 46), Yanbaev, Tigorev (Zapater, 46), Tarasov, Samedov (Tkachev 46), Torbinskiy (Al. Miranchuk, 46), Pavlyuchenko (Maicon, 46), Caicedo (N'Doye, 46). Maribor: Handanovic, Milec (Keck, 81), Rajčevič (Meyyach, 51) Argus (Mevlut 51), Trajkovski, Cvijanovič, Mertel (Viler, 71), Chrnich (Mezga 51), Ibraimi (Bogar, 16), Berić (Playa 74), Tavares (Mendy, 57). 
Ammonizioni: 12' Torbinskiy, 25' Caicedo.
Arbitro: Tadej Mezhnar (Slovenia). 30 giugno. Ljudski vrt Stadium, Maribor. 

Bene anche la Molodezhnoye che dopo aver pareggiato per 3 a 3 (Koryan, Koryan, Kurzenev) con il Champion, squadra di terza serie slovena, ha costretto al 2 a 2 (Lomakin, Masimov) i ben più quotati dell'Hajudk Spalato in un match più complicato giocato con cuore e grinta. Da segnalare, purtroppo, la grave papera di Lobantsev che ha regalato il 2 a 0 gli avversari. Per Miroslav è un periodo da cancellare: è chiuso in prima squadra da Kresic e con le riserve non rende al 100%, la situazione deve cambiare. A proposito, a vedere queste gare c'era anche Kuchuk, chissà che non sia più di un segnale...

No comments:

Post a comment