#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 12 May 2013

Nulla di nuovo: si torna alla normalità.

Devo essere onesto: molti tifosi, tra cui il sottoscritto purtroppo, dopo le vittorie contro Rostov e Amkar, avevano rincominciato a vedere un piccolo spiraglio di luce per le zone europee, complici anche risultati non troppo entusiasmanti delle altre squadre. Tuttavia, per l'ennesima volta in stagione, la Lokomotiv perde e stavolta non si può più rimediare: quindi anche per la prossima stagione i Ferrovieri non giocheranno in Europa. 


Il parziale parla chiaro: beffa storica per la Lokomotiv targata Bilic. 

Bilic che dopo aver lasciato a casa Corluka e Obinna contro l'Amkar, gli ripropone dall'inizio nell'ultimo derby del campionato, per il resto è la stessa formazione che ha vinto sugli Urali. Match che all'inizio è molto tranquillo, con le squadre che si studiano. Tuttavia, le motivazioni del CSKA sono di gran lunga maggiori rispetto a quelle dei Krasno-Zelonye, e così al 6' Vagner Love dopo aver vinto un paio di rimpalli dimostra tutto il suo valore lasciando partire un sinistro incrociato sotto l'incrocio che non da scampo a Kresic. Loko che tenta una timida risposta con N'Doye, uno dei più attivi dei suoi, ma Akinfeev non lascia neanche un centimetro al senegalese, che da li a poco ci riprova anche con un tiro dalla distanza. Padroni di casa che lasciano l'iniziativa agli ospiti, venendo così colpiti anche 20 minuti dopo. Altra serie di rimpalli, palla a Dzagoev sulla fascia, il quale mette in mezzo per Musa, che a porta praticamente sguarnita e marcato da nessuno, segna la rete del 2 a 0. Ferrovieri che ci provano poi anche con Miranchuk e Maicon, ma non è proprio giornata. Il CSKA si difende ed è bravo a ripartire, cosa che succede anche nel finale della prima frazione di gioco, quando un tiro innocuo di Honda prende sprovveduto Kresic, che si lascia sfuggire la palla, consegnandola a Vagner Love, che con la sua personale doppietta porta il parziale sul 3 a 0. 


Vagner Love e Ahmed Musa: autentici mattatori del match. 

Nelle ripresa il tecnico croato mischia un po' le carte: fuori Glushakov e Miranchuk, dentro rispettivamente Torbinsky e Caicedo. Al 50' dopo un buon inizio, Loko che ci prova con un bel tiro da fuori con Obinna, ma Akinfeev è insuperabile quest'oggi. E invece no...passano cinque minuti e Tarasov trova il gol del 3 a 1 grazie a un bella incursione di forza. Da qui in poi, Ferrovieri che tentano una rimonta improbabile, lasciando moltissimo campo al CSKA. Armyetsy che tengono e al 74' in contropiede la chiudono: ancora protagonista Vagner Love che fa l'assist a Doumbia, il quale senza problemi manda al bar Corluka e Burlak, siglando così il definitivo 4 a 1. Umiliazione storica per la Loko, che non prendeva quattro gol dal 2011 contro la Dinamo. Con gli stessi gol subiti finirono anche i match contro Zenit nel 2006, Spartak e Asmaralu nel 1992. Quindi per la prossima stagione ancora niente Europa, a questo punto la parola è solo una: rifondazione. Prossima gara (inutile) contro l'Anzhi, lunedì 20 maggio ore 17.00. Al seguente link potete vedere gli highlights del match contro il CSKA.

Lokomotiv Mosca-CSKA Mosca 1-4
6' Vagner Love, 26' Musa, 43' Vagner Love, 55' Tarasov, 74' Doumbia.
Lokomotiv: Krešić, Burlak, Corluka, Denisov, Yanbaev, Tarasov, Glushakov (Caicedo, 46), Al. Miranchuk (Torbinsky, 46), Obinna (Samedov, 66), Maicon, N'Doye. 
CSKA: Akinfeev, Fernandez, Ignashevich, Nababkin, V. Berezutski, Wernbloom, Elm, Honda (Mamaev, 46), Dzagoev (Doumbia, 67 ), Musa (Efremov, 90), Vagner Love. 
Ammonizioni: 69' Tarasov.
Arbitro: Alexey Nikolaev (Mosca). 12 maggio. Lokomotiv Stadium, Mosca. 24.846 spettatori.


I tifosi ci sono sempre nelle gare importanti: stadio praticamente pieno. 

Queste le parole di Bilic al termine della gara: "Voglio congratularmi con il CSKA per questa vittoria, sono stati assolutamente superiori a noi, soprattutto nel primo tempo. Hanno dimostrato di essere più forti sia come squadra, che come singoli: c'è stata una netta differenza in campo tra le squadre. Non siamo riusciti a fare quello che volevamo, la Lokomotiv vista oggi non è quella vera. Se a questo aggiungiamo il gol iniziale, la partita di solito finisce come avete potuto vedere. Oggi avevamo un piano per affrontare gli attaccanti del CSKA, per non fargli prendere facilmente la palla. Volevamo costruire il gioco nelle zona centrale del campo, mandando poi la palla sulle fasce, e da lì mettere dei cross pericolosi. Si, abbiamo perso tutte le possibilità di giocare in Europa, ma nonostante ciò dobbiamo lavorare e spendere al meglio le restanti partite, solo dopo, potremo analizzare la stagione. Se qualcuno pensa che la sconfitta sia dovuta al fatto che la "Tribuna Sud" non era piena, si sbaglia, queste cose non centrano: la squadra ha perso sul campo. Siamo professionisti, il nostro dovere è quello di impegnarci e giocare le partite che mancano alla fine della stagione. Se guardate gli altri campionati europei, vedrete che molte squadre non risolvono i propri problemi in una sola volta, dobbiamo andare oltre. Mi preparerò per la partite con Anzhi e Mordovia, così come ho fatto oggiPrima di tutto, giochiamo questi match, e poi parleremo dei piani per la prossima stagione, io non mi dispero: so esattamente cosa fare. Sulla gara, Kresic non ha giocato bene, spesso quando si parla di lui, si fa riferimento ai suoi errori."

Bilic prova a dare la carica durante una delle pause del match. Campionato deludente per lui, che stecca alla prima con un club. 

Pagelle.
Kresic 4 | Due dei quattro gol sono colpa sua. Va bene che prima di questa gara non ha fatto male, ma indipendentemente da ciò: provare Lobantsev titolare no?

Yanbaev  6 | L'unico che si salva in questo scempio di dimensioni catastrofiche, più di così non poteva fare, visto che ha sempre lottato in ogni zona del campo. 

Burlak 5 | Il secondo gol è totalmente colpa sua: esce a vuoto su un avversario lasciando così un buco incolmabile al centro. Ennesima gara di fiducia sprecata. 
Corluka 5.5 | Sono più i danni che le note positive, ma almeno al dispetto del compagno di reparto a volte salva la baracca. 
Denisov 5.5 | Discreta la spinta sulla sinistra, ha un grave difetto: fa fatica a tornare. Spesso è salito e poi non è più tornato, lasciando gli altri difensori in evidenti difficoltà. 

Tarasov 5.5 | Il gol non salva una prestazione opaca. Sugli spalti c'era Capello e, purtroppo, ha deluso nel momento sbagliato. 

Miranchuk 5 | Davanti a un grande palcoscenico è nullo. Di certo sarà uno degli uomini sui la futura Loko dovrà ripartire. 
Glushakov 4Addio Denis, caso irrecuperabile. 
Torbinsky 5 | Entra e ormai la partita ha già preso la sua piega.
Samedov s.v. | Ingiudicabile.

N'Doye 5.5 | Come al solito è uno dei più pericolosi, ma quest'oggi non riesce proprio a incidere, chiuso da un Ignashevic quasi perfetto. 
Maicon  4.5 | Davvero poca cosa il brasiliano. Decisamente una delle delusioni della stagione.
Obinna 4.5 | Come l'altra ala, fa davvero poco nella prima frazione di gioco. La manovra d'attacco è sterile, e molte delle colpe vanno attribuite a loro. 
Caicedo 5 Entra e ormai la partita ha già preso la sua piega.

Bilic 4 | Sbaglia la formazione iniziale e, secondo me, sbaglia anche a dire che la sconfitta non è dovuta alla mancanza di supporto dei tifosi. Essi sono una parte fondamentale di una squadre e spesso sono "il 12esimo uomo". Molto probabilmente il croato non ha idea di dove si trovi e con chi ha a che fare. Come ha detto un noto giornalista russo: il CSKA è una squadra, la Lokomotiv un insieme di giocatori. 

Aleksey Miranchuk è tornato a trovare i suoi ormai ex compagni. 

Pareggio a reti bianche, invece, della Molodezhnoye. Come potete vedere dagli highlights, assoluto protagonista del match è il nostro portiere: Vorobyev. Ennesimo ottimo estremo difensore prodotto dal nostro vivaio, se non ci fosse stato lui, molto probabilmente il risultato finale sarebbe stato diverso. Per il resto, discreta prestazione per gli uomini di mister Polstyanov, che al debutto nella Minor Sports Arena, riescono a non perdere e nemmeno a subire gol. Con questo punto, rimaniamo quarti, proprio a meno uno dal CSKA terzo. 

Lokomotiv - CSKA Mosca 0-0
Lokomotiv: Vorobyev, Mustafin (Chalov 82), Lystsov, Baryshnikov, Salamatov, Podberyozkin (Murachev, 40), Zakuskin, Miranchuk Anton Hartiyadi (Turik, 64), Koryan, Kurzenev (Mullin, 46). 
CSKA Revjakin, Vasin, Karavaev, Polyutkin (Adams, 90), Ten, Gonzalez (Seredin, 79), Ivanov (Dergaciov 74), Netfullin (Martusevich, 63), Khurtsidze, Zaseev, Bazelyuk (Georgievsky, 51). 
Ammonizioni: 32' Zakuskin, 66' Martusevich. Espulsioni: 79' Martusevich.
Arbitro:  Alexander Ksenofontov (Stupino). 11 maggio. Minor Sports Arena, Mosca. 500 spettatori.


Davvero positiva la prestazione di Aleksander Vorobyev, qui con Zakuskin. 

No comments:

Post a comment