#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 17 June 2012

Disastrosa Russia, è fuori dagli Europei, passano Grecia e Repubblica Ceca!

La felicità Greca e la desolazione russa, in una sola foto le due facce della medaglia.

A dir poco incredibile quello che è successo al Narodowy Stadion di Varsavia. La Russia che aveva a disposione contro la Grecia 2 risultati su 3 o addirittura qualsiasi in caso di pareggio tra Repubblica Ceca-Polonia, ma destino vuole che Jiracek, centrocampista del Wolfsburg, consegni la vittoria ai Cechi e l'uscita del turno ai Russi. Ma è sbagliatissimo dare la colpa ai lui, il demerito si quest'uscita va attribuito solo ed esclusivatamente agli uomini di Advocaat, scandalosi ieri sera. Nel primo tempo solo dominio Russia, con ottime occasioni su piedi si Zhirkov e Kerzhakov, ma i Greci, come si ipotizzava all'inizio, resistono e nel 2 minuto di recupero passano in vantaggio grazie all'immortale Karagounis. Nella seconda frazione di gioco Dick si gioca tutte le sue carte dentr: Pavlyuchenko  Pogrebnyak e Izmailov, fuori Kerzhakov, Glushakov ed Anyukov.
Risultato che non cambia, Russi sempre all'attacco e Greci che tendono a difendersi, creando, nonostante ciò, le migliori occasioni con Karagounis a cui viene negato un rigore da Eriksson Tzavellas che colpisce l'incrocio dei pali su una punizione dal limite. Sbornaya che riesce ad essere pericolosa con un tiro di Denisov dal limite finito di poco a lato e con un colpo di testa di Dzagoev, a tempo ormai scaduto, che sfiora il palo. Palla che così non entra e Grecia che festeggia, possiamo dirlo, una storica qualificazione ai Quarti, considerando anche  la situazione che sta vivendo in ambito politico. Russia che esce affranta, ma per quello visto ieri sera che esce meritatamente. Hanno partecipato alla partita sia Glushakov, sostituito al 70', e Pavlyuchenko subentrato nella ripresa. Se per il primo la prestazione può essere considerata sufficiente, avendo dato corsa e pressione  al centrocampo, per il secondo  invece no, colpevole di peccare di egoismo a volte con tiri spropositati e di non creare pericoli per la difesa greca. Nell'altra partita Polonia battuta sorprendentemente dalla Repubblica Ceca grazie ad una rete del solito Jiracek al 72' che regala i Quarti alla formazione capitanata da Rosicky.

Queste le formazioni:
Grecia (4-3-3): Sifakis; Tzavellas, K. Papadopoulos, Papastathopoulos, Torosidis; Karagaounis (66' Makos), Katsouranis, Maniatis; Gekas (63' Holebas), Salpingidis (82' Ninis), Samaras. Panchina: Chalkias, Tzorvas, Malezas, Fotaksis, Fortounis., Ferfarzidis, Limberopoulos, Mitroglou. Allenatore: Santos
Russia (4-3-3): Malafeev; Anyukov (81' Izmailov), Ignashevich, A. Berezutski, Zhirkov; Shirokov, Denisov, Glushakov (70' Pogrebnyak); Dzagoev, Kerzhakov (45' Pavlyuchenko), Arshavin. Panchina: Akinfeev, Shunin, Sharonov, Granat, Nababkin, Kombarv, Semshov. Allenatore: Advocaat.

CLASSIFICA FINALE
Repubblica Ceca 6
Grecia 4
Russia 4
Polonia 1

No comments:

Post a comment