#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 24 June 2012

RIEPILOGO DI MERCATO: Pletikosa rimane al Rostov, Caicedo all'Espanyol, Kalinic nel mirino, per Izmailov un possibile ritorno, suggestione Modric, Loskov si allena con la prima squadra, da decidere i futuri di Sarkisov e Fomin, probabile una cessione in prestito.

Stipe Pletikosa, attualmente al Rostov, per lui esperienze con Shakhtar, Tottenham e Spartak Mosca

Finalmente ritorniamo a parlare di mercato, cadendo proprio a fagiolo visto che a Cherkizovo sono tutti in fermento. In attesa dell'ufficialità di Corluka, incominciamo parlando di Pletikosa, portiere croato che, da quando sono finiti gli Europei per la sua nazionale, è stato accostato ai ferrovieri. Per il 33enne estremo difensore la trattativa, comunque, era ed è abbastanza difficile visto che la sua sua attuale squadra non intende cederlo, infatti il presidente del Rostov, Sergey Gorban, recentemente intervistato da donnews.ru  dichiara: "Stipe ha ancora un anno di contratto con noi e non intendiamo cederlo. I media hanno come sempre esagerato su una sua partenza, noi saremmo contenti se rimanesse per un altra stagione". Secondo noi del blog, menomale che non se ne farà niente visto che in porta siamo messi bene dopo l'affermazioni di Guilherme più il promettente Filtsov. Ma non finisce qui. Si parlava anche di un possibile ritiro di Dmitry Loskov, storico capitano, infatti la Smorodskaya gli ha offerto un ruolo in società ma per ora Dima si sta allenando ancora con la prima squadra nonostante il suo contratto sia scaduto. Secondo sports.ru il club non sarebbe intenzionato a rinnovarglielo, lo stesso Loskov, inoltre, al telefono dichiara: Riguardo al mio futuro non so ancora niente e non ne voglio parlare. Il suo tempo l'ha fatto, ma la sua esperienza potrebbe aiutare e non poco la squadra, facendo "panchina". Da decidere anche i futuri di due giovani giocatori del vivaio, parliamo del 23enne Semen Fomin il cui contratto scade nel 2013, che probabilmente verrà girato in prestito in Pervij al neo-promosso Rotor Volgograd, e di Arthur Sarkisov che dopo il prestito nella passata stagione allo Shinnik Yaroslav è tornato a Mosca. Attualmente sul sito ufficiale non compare ed il servizio stampa, contattato da armsport.am, non intende rispondere, probabile così una sua cessione. Voci delle ultime ore riguardano l'attaccante che andrà a sostituire il quasi sicuro partente Caicedo che passerà all'Espanyol con la formula del prestito con diritto di riscatto. Dopo Mandzukic ecco un altro croato, si tratta del 24enne Nikola Kalinic, attualmente al Dnipro Dnipropetrovsk. Secondo ua-football.com sarebbe lui il nome in agenda dei dirigenti della Loko insieme a Corluka. Per l'attaccante ex-Blackburn Rovers in 21 presenze: 10 gol e 1 assist. Molto difficile da trovare l'accordo con la società ucraina per due motivi: il primo è che il contratto del giocatore scade fra 3 anni e quindi non ci saranno sconti per il cartellino, anzi, il secondo è che loro devono trovare il sostituto, si parla di Seleznev attaccante dello Shakhtar, però, anche qui bisogna vedere la disponibilità dei minatori a cederlo. Quindi tutt'altro che una trattativa facile, nonostante secondo il sito ci sia già un accordo con il giocatore. Nelle ultime ore si è diffusa una voce alquanto stuzzicante, infatti secondo il quotidiano Record lo Sporting Lisbona avrebbe messe sul mercato il suo gioiello Marat Izmailov per sua esplicita richiesta. L'ormai 29enne esterno ex-Lokomotiv vorrebbe cambiare aria ed un suo possibile ritorno in Russia, in particolare sponda Cherkizovo, lo potrebbe convincere. Per Transfermarkt.de il costo del cartellino si aggirerebbe intorno ai 5 milioni di euro, cifra davvero esigua considerando il suo talento, si attendono ulteriori conferme. Intanto, per non farci mancare niente, secondo The Sun la Lokomotiv si sarebbe inserita nella corsa a Modric che vederebbe coinvolte anche Real Madrid e PSG. Il giocatore potrebbe accettare la destinazione seguendo il suo connazionale Slaven Bilic. Noi del blog ci crediamo ben poco, niente, ma si sa, la speranza è l'ultima a morire. 

No comments:

Post a comment