#FCLMblog ~ From Italy to Russia, the first and the only site about Lokomotiv for the English speaking fans worldwide

Sunday, 3 June 2012

E' Bilic il dopo Couceiro.


Con colpevole ritardo vi aggiorniamo sulla situazione allenatore in casa Loko. Jose Couceiro è stato esonerato ed al suo posto è arrivato il più ben esperto croato Slaven Bilic. Il tecnico arriverà a Cherkizovo non appena si concluderanno gli Europei, dove la sua Croazia è impegnata nel girone C con Irlanda, Italia e Spagna.  
Ha firmato un contratto di 3 anni e percepirà circa 3 mln all'anno, la società si è detta 
soddisfatta di questa scelta: ''Bilic - ha detto la presidente Olga Smorodskaya - e' uno dei migliori allenatori d'Europa e abbiamo dovuto battere la concorrenza di molti club''.
Con lui arriveranno i suoi aiutanti nella nazionale Croata, Alesha Asanovich Nicola Yurchevich, inoltre ci saranno anche l'allenatore dei portieri Mladen Praslin e il medico Rak Milenko. Per lui dopo 8 anni alla guida della Croazia (6 nella nazionale maggiore e 2 nell'Under21) e un anno trascorso all'Hajduk Spalato, questa è la sua prima avventura seria alle redini di una squadra di club. Queste le parole del 43enne croato: "Ho incontrato il presidente lei mi ha convinto con il suo progetto, con la sua ambizione e la sua energia - ha spiegato Bilic - Vuole raggiungere grandi risultati in questi tre anni. E' un campionato con setto-otto squadre che hanno le stesse possibilità di vincere il titolo. E' una bella sfida per me ma spero di poter fare grandi cose con la Lokomotiv".
Sugli Europei:"Qualcuno crede che non avrei dovuto annunciare la decisione prima di Euro 2012 - ha aggiunto il tecnico della Croazia - Ma credo che sarà una motivazione in più per i miei giocatori. Ci sarà una grande atmosfera e lavorando duramente otterremo grandi risultati a EURO".

Questo è quello che pensa di lui un esperto di calcio internazionale:
Bilic è sempre stato considerato un po' una testa calda, da giocatore prima e ora da allenatore. Sono ben 6 anni che allena la nazionale croata e i risultati non sempre gli hanno dato ragione.  Nel biennio 2006-2008 la Croazia di Bilic è stata forse una delle nazionali che ha espresso il miglior gioco in ambito continentale. E' passato alla storia per aver vinto il girone di qualificazione a Euro 08, in un raggruppamento che ricomprendeva le più blasonate Inghilterra e Russia. Memorabile il successo ottenuto per 3-2 a Wembley contro gli inglesi, che sancì l'estromissione degli anglosassoni dagli europei in favore della nazionale russa; oltretutto i croati si presentarono al cospetto degli inglesi già certi di poter partecipare agli europei. Diciamo, quindi, che i russi a Bilic gli devono come minimo un favore... Nel 2010, invece, non si è guadagnato l'accesso alla fase finale dei mondiali sudafricani, evento mai verificatosi prima nella pur giovane storia dei croati. Nel girone si sono qualificate l'Inghilterra di Capello ( che vincerà nettamente sia all'andata che al ritorno, vendicando quanto accaduto nelle qualificazioni a Euro 08) e l'Ucraina. Ha avuto meriti importanti nella recente nidiata di talenti croati, alcuni di essi - Modric ad esempio- cresciuti con lui nel biennio trascorso all'Under21.

Opinione personale: buon tecnico, specie per far crescere giocatori. I dubbi sono proprio inisiti nel carattere di Slaven; inoltre, avendo allenato solamente la Croazia Under 21 e la selezione maggiore, non si è mai confrontato con un campionato. Quindi qualche dubbio c'è, nonostante abbia dimostrato di essere un tecnico competente.

No comments:

Post a comment